Caos PdL, Ciccioli 'liquida' Cicconi Massi?

Pdl 3' di lettura Senigallia 06/06/2011 -

Solo una settimana fa Alessandro Cicconi Massi commentava l'esito, negativo per il suo partito, delle elezioni amministrative con una richiesta di "un serio cambio di rotta" e concludeva il suo comunicato così: "Se questo non arriverà anche il mio impegno come coordinatore comunale del PDL non avrà più ragion d’essere".
Ma dalla base e dalla dirigenza del Partito le dimissioni vengono prese sul serio.



Sono bastate queste poche parole perché due attivisti del PdL senigalliese rispondessero dando per ormai assodate le dimissioni di Cicconi Massi: "Prendiamo atto - scrivono Morgan Gavrel e Eleonora Solai - con grande rammarico, delle dimissioni del coordinatore Alessandro Cicconi Massi e del vice Anna Bernardini. Da simpatizzanti ed attivisti impegnati in favore del centrodestra senigalliese, ci auguriamo che a breve venga nominato un nuovo coordinatore che sia un volto nuovo per la città e non sia dunque responsabile , come implicito nelle dimissioni di Cicconi Massi, della clamorosa sconfitta delle ultime comunali che già anticipava negli errori quanto accaduto negli scorsi giorni a Milano e Napoli. Ci aspettiamo che il nuovo volto sappia rinnovare la politica Senigalliese dando spessore politico al malcontento generalizzato nella notra città".

Ed anche il coordinatore provinciale del Pdl, Carlo Ciccioli, interviene con un comunicato nel quale considera le dimissioni di Cicconi Massi un dato di fatto e non un'ipotesi: "Prendo atto con dispiacere delle dimissioni di Alessandro Cicconi Massi da cordinatore comunale del PdL di Senigallia. Si tratta però di un atto di chiarezza e di onestà intellettuale. Se un dirigente non se la sente di affrontare momenti complessi ed incerti quali quelli attuali in cui crisi economica internazionale, conflittualità politica esasperata e attacco mediatico agiscono contemporaneamente contro di noi è molto meglio lasciare il passo a persone che hanno entusiasmo e reggano il fronte anche in condizioni difficili. Conoscevo da tempo l'insofferenza di Cicconi Massi, che già in passato più volte aveva ventilato le sue dimissioni. Del resto, purtroppo, aveva gestito le precedenti elezioni comunali di Senigallia dello scorso anno e il non felice esito certamente l'aveva turbato. Spero comunque che Alessandro collabori con il nuovo gruppo dirigente che sicuramente rilancerà il Popolo della Libertà a Senigallia. Nei prossimi giorni si svolgeranno una serie di riunioni organizzative sia a livello nazionale che provinciale per rendere giustizia al buon governo nazionale del centrodestra e rendere più organica la partecipazione, anche in periferia, di dirigenti e militanti alle decioni del partito".

Ma Alessandro Cicconi Massi replica con una nota. "Leggo con stupore che qualcuno sta diffondendo voci assolutamente infondate relative a mie dimissioni da coordinatore comunale del Pdl. Comunico che allo stato attuale sono e rimango il coordinatore del Popolo della Libertà della città di Senigallia. Confermo quanto dichiarato nel mio ultimo pubblico intervento nel quale ho compiuto una riflessione, dura e critica sulla situazione del partito dopo le elezioni amministrative appena trascorse. In questo senso ho appena convocato per il giorno 14 giugno una riunione dei soci e simpatizzanti del Pdl Senigalliese finalizzata all’analisi all’interno del partito del risultato delle elezioni".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-06-2011 alle 17:13 sul giornale del 07 giugno 2011 - 4514 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, alessandro cicconi massi, carlo ciccioli, politica, popolo della libertà, pdl, dimissioni, Morgan Gavrel, Eleonora Solai

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/lHU





logoEV