Silvetti: 'La Gelmini colpisce ancora'

Daniele Silvetti 1' di lettura Senigallia 24/05/2011 -

Dopo aver segnalato il caso dell'istituto comprensivo anconetano "Quartieri nuovi", il capogruppo di FLI alla Regione Marche Daniele Silvetti denuncia la situazione in cui si ritrova la Scuola primaria "Rodari" - istituto comprensivo Senigallia Marchetti.



"Stiamo parlando di una scuola che offre il tempo pieno per 6 giorni e, quindi, capace di soddisfare le esigenze lavorative dei genitori degli alunni. Tra l'altro, non essendosi creata nella vicina Marzocca una classe prima a tempo pieno, la "Rodari" risulta l'unica scuola in grado di offrire un simile servizio. Ebbene, nonostante si sia raggiunto il considerevole numero di 35 alunni per la creazione di un'altra classe prima a tempo pieno, alla "Rodari" non è stata assegnata una doverosa integrazione d'organico".

"In questo modo - continua Silvetti - si penalizzano le famiglie e gli alunni che, pur essendo in numero ragguardevole, non potranno usufruire del tempo pieno per mancanza di una figura in organico, che spetterebbe di diritto". "Per ovviare a questa incresciosa situazione, frutto dell'ennesima stortura delle legge Gelmini, ho presentato un'interrogazione alla Regione Marche con la quale chiedo di intervenire presso tutti gli uffici competenti (provinciali e regionali) per arrivare quanto prima ad una soluzione per l'istituto "Rodari" affinchè venga garantito a tutti gli alunni il tempo pieno e, alle loro famiglie, la libera scelta di un diritto", conclude Silvetti.



...

Interrogazione primaria Rodari...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2011 alle 16:29 sul giornale del 25 maggio 2011 - 1977 letture

In questo articolo si parla di scuola, politica, daniele silvetti, maria stella gelmini, fli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lat


Caro Silvetti
La Gelmini fino a poco tempo fa ti piaceva e ne eri orgoglioso.
Prima di parlare dovresti dimetterti da consigliere regionale per restituire voce a quelli che ti hanno votato perché eri coordinatore provinciale del PdL.

Passare da coordinatore provinciale del Pdl a consigliere regionale Fli è statpo un percorso coraggioso (e anche lecito) che basta da solo a mettere al riparo da molte critiche.
Non esistono solo i responsabili disponibili! ^_^

Che sia lecito nessuno lo mette in dubbio

sulla moralità ci sarebbe tanto da ridire
specialmente da chi fa della moralità la sua bandiera

Sarebbe stato più immorale perseverare nell'immoralità. E sono contento di essere passato, con Daniele, a Futuro e Libertà con la bandiera della moralità, nostra di sempre, ben alta. Qualcuno ha tentato di farcela ammainare ma i risultati sono stati assai scarsi; altri insospettabili lo hanno fatto di propria sponte.