Festa del Cuntadin: una festa di cultura e tradizione

festa cuntadin 2' di lettura Senigallia 10/05/2011 -

Relativamente all’articolo apparso su Vivere Senigallia, l’associazione promotrice montignanese intende precisare quanto segue. L’associazione nasce circa 30 anni fa’ per dare vita ad eventi sul territorio, momenti culturali in cui il folklore era una occasione di aggregazione e unione.



La cultura si è voluta esprimere tramite le tradizioni enogastronomiche, eventi musicali, espressioni artistiche e rievocazione di antichi mestieri. Dal momento della sua nascita, l’associazione ha sempre dato spazio a iniziative di carattere culturale, in particolar modo durante i giorni della Festa del Cuntadin si ricava uno spazio all’interno della scuola Luigina Pieroni, in cui nel corso di ogni edizione viene proposto un tema diverso, riguardante gli aspetti della vita del nostro paese, un popolo di pescatori, contadini, artigiani e artisti. Non dimentichiamo il coinvolgimento della scuola nell’ambito della festa, in molte occasioni gli scolari, supportati dagli insegnanti, hanno partecipato con molto entusiasmo alle attività da noi proposte.

Vogliamo sottolineare l’attenzione che i media hanno rivolto alle nostre iniziative, in particolare Rai 3 in ben due occasioni ha dedicato servizi ai nostri progetti. La natura no profit dell’associazione ha fatto si che ogni anno vengano intraprese iniziative di beneficienza e impegni nel sociale, quali donazioni a enti locali e non, adozioni a distanza, donazioni a favore della parrocchia e delle infrastrutture del paese. Tale impegno è confermato anche dalla presenza nell’ambito della Festa del Cuntadin di stand, in cui le varie associazioni presentano la propria attività. È inoltre costante la collaborazione attiva con tutte le associazioni presenti sul territorio, compreso il centro sociale adriatico e gli enti pubblici (siamo presenti gratuitamente sin dalla prima edizione dell’iniziativa promossa dal Comune di Senigallia “Cucine di Borgo”).

Le nostre iniziative a favore della cittadinanza non si limitano ai giorni della Festa del Cuntadin, ma sono spalmate su tutto l’anno, tra queste intendiamo evidenziare:
- Poesie in Musica
- Castagnata di Natale
- Carnevale
- Il teatro non ha età (in collaborazione con la Caritas parrocchiale).

I soci, un considerevole numero di persone unite da amicizia e spirito di iniziativa, collaborano a titolo assolutamente gratuito alla promozione e realizzazione di tutti gli eventi citati sopra. Si crea in questo modo un contesto di aggregazione, in cui hanno modo di esprimersi anche le nuove generazioni e i nuovi residenti, sempre più numerosi, che negli ultimi anni spontaneamente hanno offerto la propria collaborazione. La fortuna del nostro territorio è la presenza di tante associazioni come la nostra, che dedicano le proprie risorse alla realizzazione di eventi che continueranno a rendere viva la nostra terra.

Il presidente Alberto Boldreghini


dall'Associazione Promotrice Montignanese




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2011 alle 11:46 sul giornale del 11 maggio 2011 - 5453 letture

In questo articolo si parla di attualità, Associazione promotrice montignanese, festa cuntadin e piace a chichi67 JULIANS Enea_Bartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kBa


Ottimo comunicato istituzionale.....tuttavia rispetto alle accuse descritte con dovizia di particolari della Signora Manuela Marconi non c'è alcuna traccia di risposta, forse che la Signora abbia ragione?

Sì, ma la tassa d'occupazione del suolo pubblico la pagate o no?

...... i danni che le sagre causano alla ristorazione locale non ce li mettiamo!!!!!!

continuo a ripetere, SI! e non siete voi a dover fare i controlli, dato ke tutti gli anni c'è sempre chi ci pensa. voi venite a divertirvi, che a spendere i soldi ci pensa l'associazione!!! Baci da Montignano!

Sarà pure una bella festa, ma perché il presidente non risponde all'unica questione rilevante del precedente comunicato, ovvero se è vero che si usa il suolo pubblico per molti giorni senza autorizzazione?

.

Manuela Marconi

dal vocabolario della lingua italiana Zingarelli il significato della parola folclore è:"discimplina che studia le tradizioni poplari e le loro manifestazioni in quanto oggetto di studio e interesse".Uso dispregiativo del termine:"aspetto chiassoso,superficiale e colorito di un avvenimento".Dunque usate appropriatamente la lingua italiana, a meno che solo la versione dispregiativa interessi agli organizzatori.Purtroppo anche all'interno della scuola Luigina Pieroni entra questa piaga con buona pace del direttore didattico.Le treadizioni del nostro paese non sono quelle propinate ai bambini(esperienza personale di genitore).La pseudo-mostra che il buon Mauro Mangialrdi tenta di organizzare riscuote scarsissimo successo e i giardini limitrofi divengono scena di atti indecenti ed incivili,per lo più tra minorenni(infatti è ivi allestito uno stand dove si vendono alcolici di ogni genere) dunque è squallido che l'ingenuità dell'infanzia venga in tal modo plagiata:Montignano non è una frazione rurale e gli alunni che ormai provengono da ogni parte del mondo,dovrebbero essere meglio informati.
L'eno-gastronomia sbandierata dall'associazione consiste in piadine e fave che si trovano ovunque. Qui hanno prezzi esorbitanti(negli anni scorsi una piadina euro 4.50!).La beneficenza se la fanno da soli perchè vanno in gita con i proventi e organizzavano,sempre su Piazza Risorgimento,un pranzo finale,occupando di nuovo illgalmente il suolo pubblico.Il primo cittadino è connivente,ma pensavo che dopo essere stato eletto potesse fare a meno di quella manciata di sporchi voti.

Ha ragione Leobi, anche perché se un ristoratore mette i tavolini fuori paga la tassa.

Ps Mi risulta che tutto ciò ha avuto un effetto: gli organizzatori della festa sono stati multati per occupazione abusiva di suolo pubblico. Non so esattamente l'importo della "stangata" (spero che riguardi tutti i 15 giorni in più rispetto a quelli autorizzati), ma vivaddio giustizia è fatta.

Adesso parcheggerò nelle strisce blu e pagherò un po'più volentieri rispetto a ieri.

Ps Condivido anche tutto ciò che dice Manuela Marconi circa gli insegnamenti ai bambini delle scuole

Commento modificato il 10 maggio 2011

Ecco la notizia della multa presa dagli organizzatori. Dal Corriere Adriatico

http://sfoglia.corriereadriatico.it/Articolo?aId=1155685

Per fortuna la Polizia Municipale ha fatto il suo dovere, anche se il sindaco voleva che chiudesse un occhio...

Continuate a parlare senza sapere niente e mi chiedo se avete letto l'articolo.
Non voglio tornare a ripetere cose già dette nell'articolo e in questi ed altri commenti perchè sarebbe un insulto alle persone intelligenti che potrebbero imbattersi nelle vostre frasi insensate.
Non rispondo alla storia della multa per non abbassarmi al vostro livello ... ma i diretti interessati sanno come stanno le cose.
Vi lascio sferrare questi insulti, tanto se la persona è NIENTE l'insulto vale ZERO.

Certo che la cattiveria fa strani scherzi, ma Lei che problema ha, Le piace dar fastidio al prossimo? E'una vergogna criticare e sminuire così l’impegno di chi cerca di creare qualcosa di buono.
D’altra parte oggi va di moda criticare, disfare e mettere i bastoni tra le ruote agli altri, senza mai impegnarsi in prima persona per costruire.
Se anche fosse che l’Associazione paga solo per i giorni di occupazione occupazione totale della Piazza visto che nei giorni precedenti al 12 maggio sono comunque sempre disponibili vari parcheggi ?
Del resto la Signora non si preoccupa di parcheggiare anche sul marciapiede davanti alla chiesa (dove è vietato) lasciando le 4 frecce attaccate, oppure lungo il minuscolo corso di Montignano dove se trovi la sua auto in sosta non si riesce a passare, a Lei è consentito trasgredire le regole?
Vorrà dire che la prossima volta chiameremo la Polizia Municipale anche noi a Montignano, perché non tutti i “montignanesi autentici” la pensano come la Signora in questione.

Evviva, giustizia è fatta!!!! Castigati gli abusivi di Montignano!!!! Vendicati i ristoratori danneggiati dalle sagre!!!!

Leggere certi commenti è davvero triste.
Non potreste limitarvi a non partecipare alle sagre e alle feste di paese?

Condivido veramente una tristezza!!!
Per quanto rigurda i ristoratori non credo che una sagra, soprattutto in un periodo dell'anno come questo pieno di matrimoni, battesimi, comunioni, porti via la gente ai ristoranti.
Inoltre chi deve far rispettare la legge non è certo un cittadino qualunque ma ci sono enti appositi!
E poi ultima ma non meno grave a quanto pare la Signora Marconi come ci ha detto nel precedente articolo non risiede più a Montignano e quindi non capisco perchè ha creato tutto questo rumore per nulla!
Oltretutto proprio qui in questo articolo qualcuno, che evidentemente la conosce bene, le ha evidenziato il fatto che lei non dovrebbe essere la prima a scagliare la pietra!
Viva le Sagre Paesane e i momenti di aggregazione fra i giovani e non!!!

Insulti?
Le notizie del Corriere Adriatico sono insulti?
Vi hanno multato, quindi, qualcosa avete fatto.

MANUELA MARCONI

Da quando c'è il marciapiede non sosto più sullo stretto corso Mazzini (molti anni).
Ammetto che qualche volta parcheggio sulla piazzetta davanti alla chiesa, soprattutto ora che Piazza Risorgimento è occupata abusivamente. Quando prendo multe le pago assumendomi le mie responsabilità.
Spero che ora anche l'associazione promotrice montignanese paghi la multa inflitta (che, se è stata inflitta...un motivo ci sarà).

MANUELA MARCONI

nessuna persona e' niente.nemmeno voi.meriti la querela.
"Che" si scrive con il ch, non con la k...o sei un bambino?

Il problema non è la multa, che comunque è giusto che paghino. Il problema è la truffa che perpetuano da 29 anni. Un paese di falegnami e pescatori si trova improvvisamente una festa che riguarda, forse, l'agricoltura, organizzata da gente non originaria di Montignano. Manuela ha ragioni da vendere. Perchè qualcuno non risponde a questo? La festa è un corpo estraneo, questo è incontestabile. Se poi le cose si inventano dal punto di vista elettorale.....

Vogliamo parlare della piazza inaugurata davanti alla Chiesa che grida vendetta? Non si riesce più nemmeno a svolgere un funerale. Se ci fosse stato Don Pietro non lo avrebbe mai permesso. Purtroppo le cose sono andate così ma non disperiamo. Le nuvole non possono annientare il sole. Montignano avrebbe bisogno di servizi, di bancomat, di bancoposta, di servizi sanitari decentrati, di una farmacia. I montignanesi si dovrebbero battere per questo, non preoccuparsi di fare "ingrassare" i soliti amici degli amici.

mi riferivo alle insinuazioni infondate della MONTIGNANESE DOC

.... ragazza da aprile a settembre ogni fine settimana c'è una sagra quindi danni e danni alle attività ristorative, e poi la vostra non è considerata come il vallonfest una sagra è una sorta di rave folkloristico

Il fatto che la Marconi non viva più a Montignano dà ancora più valore alle sue parole perché è la dimostrazione che non si tratta di una sua presa di posizione dettata da meri interessi personalistici.

Quanto alle sagre: viva le sagre. Purché rispettino le regole e siano vera espressione della cultura locale (entrambi i requisiti sembrano mancare a questa sagra).

Erano così infondate che vi hanno multato...

Non credete che forse un "disagio" per 10 gg ci possa in cambio di iniziative che l'associazione organizza durante l'anno? Un esempio (il più banale): il carnevale fatto nelle frazioni chi li organizza? Da dove provengono soldi per le spese di realizzazioni e manovalanza nell'allestimento? Io credo che chi non ha figli avrà certamente nipoti.........

Ma questa sacrosanta multa, a quanto ammonta???

Manuela Marconi ha ragione e basta, se nei
paesetti tipo montignano c'è il far west, dove nessuno rispetta le leggi solo perchè creano qualcosa che diverte la comunità locale, questo non giustifica il non rispetto delle regole.

Tanto io alla festa di montignano non ci vengo... troppo casino e troppi ubriachi!

Buon divertimento!

Tutte queste persone che commentano, hanno mai contribuito ad organizzare una manifestazione simile?
Sapete cosa significa organizzare tali eventi?

Stai a casa che è meglio...
Manuela neanche l'ha mai vista la Festa del Cuntadin!
Gli ubriachi non ci sono più da 10 anni grazie anche all'impegno degli organizzatori.
Ma voi che ne sapete di Montignano?
Quale far west?
Vi fidate delle parole di una Signora che se n'è andata perchè non le piaceva Montignano e la sua gente....
Se venite a Montignano in questi giorni trovate tanta gente per bene, famiglie, anziani e bambini, adulti che hanno preso giorni di ferie dal lavoro, che collaborano tutti con impegno ai preparativi per far riuscire un evento che è in preparazione da mesi! E' questo il far west???

E comunque La Festa del Cuntadin ringrazia per la pubblicità!

Commento sconsigliato, leggilo comunque

franco balducci

Commento sconsigliato, leggilo comunque

manuela marconi

sono 29 anni che, con il beneplacito dell'attuale sindaco e delle precedenti amministrazioni, questa cosidetta festa non paga le tasse relative all'occupazione del suolo pubblico.il vigile di quartiere, agente Cingolani,ha compiuto finalmente il proprio dovere con estrema correttezza e professionalita'.sono oltre 20 anni che denuncio il fatto ai vigili e tutti mi dicevano che la battaglia era persa in partenza perche' l'amministrazione "TOLLERAVA". ringrazio dunque
la polizia municipale per averci finalmente dato ascolto,in particolare l'agente Cingolani, per la gentilezza e la solerzia.spero che le sanzioni siano salate e speriamo retroattive.il signor julians dovrebbe imparare a scrivere in lingua italiana non usando KE,anziche'che,come fanno bimbi e adolescenti.o lo e'?e poi mi venite a parlare di cultura!

manuela marconi

grazie per l'appoggio.la "cosa"del cuntadin e' un vero scempio e dubito anche che siano in regola coi N.A.S.

manuela marconi

Off-topic

infatti la scuola e' sacra e stanno infangando anche quella.se insegnassero leggere,scrivere,far di conto e vere tradizioni, sarebbe meglio per tutti.ora i ragazzi non sanno piu' ne' scrivere ne' parlare.

manuela marconi

la gente dovrebbe disertare le sagre perche' danno fastidio alla popolazione locale

manuela marconi

il carnevale?l'ennesimo squallore cosi' come le castagne la notte di Natale.nemmeno piu'quel momento intimo viene rispettato,o anche i preti sono d'accordo per riempire le chiese deserte?

Signori, ma secondo Voi sembra giusto rinunciare a un bene così importante per la cultura e la tradizione di Montignano?
Beh, secondo me la Festa del Cuntadin è forse l' unica vera ricchezza che possiede Montignano.
Poi scusate, ma è giusto che per una senigalliese e preciso SENIGALLIESE (trasferitasi già da due anni) sia giusto rinunciare a una così bella festa che avviene già da 29 anni?
Ci sono tante persone che lavorano e in un certo modo danno un sostegno alla festa e lo fanno per loro passione, come la mia nonna che ha 69 anni e ancora aiuta alla festa per sua passione invece di dare il cambio ai più giovani.
Attaccato alla festa c'è un pezzo di storia di Montignano.

Saluti a tutti

Già, io da Senigalliese saltuariamente ospite di Montignano per motivi personali e familiari, ho seguito con un certo distacco tutta la "querelle" sulla Festa del Cuntadin in questione...poi però certi commenti hanno suscitato il mio famoso carattere polemico ed "interventista", premesso che concordo sul fatto che si transige ad una regola o legge si debba pagare pegno ed è scontato che gli Organizzatori abbiano ricevuto la sanzione in merito, ma da qui ad accusare di tutte le malefatte possibili un gruppo di persone che volenti o nolenti comunque si sforzano per creare momenti di aggregazione in una frazione di Senigallia, beh ne passa di strada e di acqua sotto i ponti, dicevo da un paio di anni frequento molto spesso Montignano ed ho incontrato solo persone affabili; cortesi ed educate; che ben mi hanno accolto insieme alla mia nuova situazione sentimental/familiare; ho assistito ad un paio di edizioni della Festa del Cuntadin e sinceramente tutti questi "Vandali; Ubriachi; Teppisti" che dir si voglia non ne ho visti, certo ad ogni festa o sagra ci sono sempre gli eccessi, e reprimerli e controllarli non è sempre facile, specialmente in questi tempi di garantismo e di tanto tutto è lecito...quello che potrebbe mancare al limite potrebbero essere dei controlli capillari sulla vendita di alcoolici ai minori; sugli abusi di alcool e sostanze che sempre ed ovunque potrebbero accadere, e comunque và detto che le forze dell'ordine sono sempre presenti fattivamente durante tutti i tre giorni della festa in questione ma da quì a demonizzare una festa di quartiere adducendo mille polemiche inutili in parte mi dà fastidio, danni ai ristoranti??? Ma suvvia se un ristorante ha un buon servizio e dei buoni prezzi non deve temere niente e nessuno, le sagre sono un classico del nostro territorio ed infatti sono sempre presenti tutto l'anno in ogni piccolo agglomerato di case da decenni...lo possono testimoniare i nostri nonni, andare a sindacare sul nome più o meno azzeccato che si decida di dare alla sagra o festa è veramente ridicolo... sul discorso sicurezza dei minori e sopratutto dei bambini??? Perchè delegare ed incolpare altri, che siano i genitori a vigilare su di loro! Io alla loro età se combinavo qualcosa di sbagliato una volta a casa erano "dolori"...oggi tutto è dovuto; ma stiamo esagerando o no? Ho visto gli organizzatori al lavoro in questi giorni ed il piazzale era spesso a disposizione come parcheggio, ovviamente con qualche posto auto in meno...ma diciamola come stà tutti parcheggiano sempre e comunque sulla strada davanti casa...pur avendo garage e box anche interrati...tutti vogliamo essere comodi con il minimo sforzo...ho visto bambini giocare correre in pattini; bici sulla pedana adibita a pista da ballo sopraelevata nonostante fosse transennata...dove erano i genitori??? Mi auguro, che anche questa edizione della festa del Cuntadin possa svolgersi al meglio sopratutto con un meteo favorevolissimo e non come lo scorso anno con il nubifragio...mi sono ripromesso di portare con me Ospiti Stranieri direttamente da Parigi,Maestri di Ballo di fama internazionale per la serata del venerdi al insegna dello Swing e della musica retrò anni '30; '40; '50 perciò mi auguro che le mie buone intenzioni di fare bella figura con Ospiti di Rango Internazionale non venga delusa per il comportamento di pochissimi "maleducati" ma sono sicuro che sia io che Julians faremo buona guardia...meno chiacchere più fatti...vi aspettiamo a Montignano per passare una bellissima serata divertente e spensierata

manuela marconi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Non mi piacciono i furbetti, quindi io e la mia famiglia non verremo.
Meno quattro.

mauela marconi

saro' certo cattiva, come lei mi definisce,dal momento che nessuno e' perfetto,ma non certo IGNORANTE come voi.nel vostro comunicato stampa il"dottor" boldreghini o chi per lui(NON SPRECO LE MAIUSCOLE PER CERTI NOMI)ha scritto una massa di ridicole banalita',dal momento che la festa e' sempre stata fino al 2011,motivo di vergogna oltre che di disagio alle persone civili .ma che altro poteva fare poverino! proposito di beneficenza,quella vera,i modi per farla sono infiniti,non c'e' bisogno che nascondiate paroloni nel vostro delirio per poterlo giustificarei.VOI che date fastidio al prossimo,e MOLTISSIMOINGIUSTAMENTE,attrverso una "cosa" INGIURIOSA nei confronti degli abitanti e dei malcapitati avventori.

MANUELA MARCONI

Commento sconsigliato, leggilo comunque

MANUELA MARCONI

Commento sconsigliato, leggilo comunque

mauela marconi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Non so se sono il solo a cui fa un certo effetto leggere nei vari commenti distinzioni come "senigalliese" e "montignanese".
Siamo nel 2011, in un mondo globalizzato, in un'Italia che ha festeggiato da poco i suoi 150 anni e ancora dobbiamo leggere questi idioti distinguo.
Che tristezza.

MARCONI MANUELA

Le sagre devono avere una tradizione locale e questa non ce l'ha.anche io ho fatto buona guardia e ti assicuro che lo scempio continua.le forze dell'ordine alle 24.00 se ne vanno.e dopo?ma chi e questo bifolco di julian?

Infatti.
Sarebbe bello se Viveresenigallia sentisse i Vigili Urbani e ci facesse sapere l'ammontare della multa.
Secondo me, una quindicina di giorni di occupazione abusiva meriterebbe minimo 3-4 mila euro di multa

Lasciate perdere quelle o quei pochi rompiscatole, se la "Festa del Cuntadin" va avanti da 29 anni con grande successo, non dovete temere nulla, nemmeno gli immancabili disfattisti. Pagate la multa e siate orgogliosi per quello che fate, la gente verrà alla vostra festa, quest'anno come ogni anno e a chi, poveretto, vi dà dell'ignorante io risponderei, "MEJO IGNORANT E CUNTADIN KE ROMPICOJON E CITTADIN"... magari con un bello striscione all'ingresso del paese.

Ho sempre partecipato all'organizzazione di feste e sagre nel mio paese, la gioia di servire o cucinare per gli avventori delle osterie vale molto di più di quei pochi e isolati brontoloni.

Sono anni che non vengo alla vostra festa, quest'anno verrò molto molto volentieri.

L'azione della Sig.ra Manuela Marconi è lodevole.
Non dovrebbe però criticare il modo in cui si scrivono commenti.
E' vero che l'uso delle "k" non appartiene alla lingua italiana, ma, è anche vero che, dopo la virgola e dopo il punto, va inserito uno spazio. Dopo il punto, si usa la lettera miuscola.
La Sig.ra Marconi avrà uno Zingarelli, ma sicuramente non un libro di grammatica.

Oltre alle sanzioni mi interessa moltissimo che Montignano sia riconosciuta come antico borgo di vecchi pescatori, artigiani di valore, piccoli "grandi" commercianti.

I trattori a Montignano non ci sono passati mai tranne il giorno della festa del cuntadin con ingente disturbo.

Mi vergogno dei miei cigini Anna e Lorenzo Marconi che, pur detestando a chiacchiere la cosiddetta festa, si prestano, per opportunismo e fifa, a contribuire con i loro lavoretti. Che facciano una bambolina anni '30 sopra un trattore.
Il povero nonno Odilio, grande falegname e capostipite di una delle botteghe artigiane più prestigiose (dove tanti hanno imparato il mestiere), si starà rivoltando nella tomba.

Una piccola realtà locale, come Montignano, ma come tutti gli altri paesi dell'interno, è un microcosmo nel quale, accanto allo spettro del campanilismo esasperato, si trovano ancora elementi fondanti della comunità oramai perduti nelle realtà di maggiori dimensioni. Tra questi elementi permane ancora viva, non senza difficoltà, la capacità aggregativa della festa o dell'evento locale. Non vi è nulla di più aggregativo della ideazione, costruzione ed infine dello svolgimento di una festa, di una sagra o di una manifestazione qualsiasi. Questa capacità non può e non deve essere seppellita solo perchè la festa può, e senz'altro talvolta accade, creare disagi a chi della festa non vuol saperne. Non è obbligatorio lasciarsi coinvolgere, ma da qui a sparare bordate contro ce ne corre.Con un minimo di sopportazione anche la festa può avere un riscontro positivo perchè normalmente chi la organizza, con il ricavato organizza ulteriori eventi rivolti alla collettività. E' anche questo un modo di far crescere comunità che altrimenti si potrebbero sfaldare.
Salire in cattedra e dare degli ignoranti a tutto il mondo fuori da noi non mi sembra una grande eleganza.
Se poi il sindaco ottiene un riscontro positivo, vorrà dire che ha operato in modo soddisfacente, o almeno così ritengono coloro che lo sostengono.L'importante è che non si violi la legge per accondiscendere richieste di parte. Se la società ha violato qualche regolamento è giusto venga sanzionata, pagherà il dovuto, come tutti. oppure farà ricorso, come previsto dalla legge, ed aspetterà il responso di chi dovrà giudicare. Vorrei solo invitare a non citare per nome i singoli operatori, nella fattispecie l'operatore di polizia municipale, in quanto l'agente avrà sicuramente applicato la norma, in accordo con l'ufficio e non per iniziativa personale.

Io vorrei ricordare Ke(CHE, per non creare disguidi) gli alcolici non si possono vendere ai minori di 16 e non di 18 anni e soprattutto vorrei ricordare che la festa del cuntadin non può vendere superalcolici, anche xkè o perchè (non vorrei passare per ignorante)i controlli sono molto ma molto frequenti....(Tutte le 3 serate)
E se non ci fosse stata, negli anni scorsi(quando il bar era chiuso) la "FESTA", per alcuni paesani, montignano era diventato un "DORMITORIO".

Infine vorrei rigraziare tutti i lettori per una splendida PUBLICITà, e spero che tutti coloro che hanno partecipato alla festa negli anni scorsi, commentino questo articolo e parlino di come è davvero la festa....(ci conto davvero).

Viva Montignano, Viva la FESTA DEL CUNTADIN (meno 2 giorni, vi aspettiamo NUMEROSISSIMI!!!!!!!!!!!!)...

intanto chiedo scusa per reiterare il commento. i giorni non sono dieci,ma almeno venti.la piazza di fatto e' inaccessibile da almeno il 30 aprile e chi possiede un'auto di grossa cilindratao peggio ancora,automezzi per lavorare, non puo' entrare per via degli stands, da giorni e giorni.la cosidetta festa e'inappropriata poiche' assolutamente fuori luogo con le tradizioni montignanesi.29 anni sono zero.la tradizione deriva appunto dai nostri nonni che non erano contadini.ma proprio no!non c'e' cultura in questo scempio,ma anni di invana lotta da parte mia ed attrverso le forze dell'ordine.MAI pagata la tassa per piu' di 5 giorni.mi hanno sempre detto che l'amminisrtrazione tollerava il mancato pagamento.la manifestazione e' brutta,indecente,volgare e non sara' mai tollerata.MAI.

non potreste limitarvi ad evitare di infliggerle alla gente impotente di fronte al clientelismo dell'amministrazione.tanto si sa che siete tutti comunisti!

siccome organizzare questa aberrazione e' inutile e dannoso,spero che pochi lo facciano.ma faticate per le cose serie!andate a fare volontariato anziche' farvi belli coi paroloni tipo:beneficenza.voi la beneficenza la fate al sindaco e a voi stessi.ci sono mille modi di aiutare il prossimo.non vedo perche' pietire una donazione facendo male direttamente a tanti?ognuno di noi paga le tasse.tranne voi,dunque avrete piu' mezzi a disposizione.

non abito a Montignano e per questo la mia denuncia ha piu' valore,ma vedo che l'incivilta'e la chisura risiedono nel tuo cervello(?)se sei disinformata taci!

eccome se ho visto la festa ho seguito ogni mossa:DEGRADO,SQUALLORE,IMMONDIZIA,INCIVILTA',ALCOLISMO AI MINORI.funziona cosi':si vende quantita'impropria ad un diciottenne che la distribuisce agli amici minorenni che vomitano,commettono atti indecenti,seminano preservativie siringhe..cosa diconono le mammine?tutto cio' nei giardini limitrofi la scuola e dedicati ai giochi d'infanzia.ma da lassu' mi si dice di chiudere un occhio!

Commento sconsigliato, leggilo comunque

alfio romiti

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ricordo a Gigello che il bar è stato chiuso 6 mesi e non 6 anni e la festa del Cuntadin non sostituisce alcuna attività commerciale. E' una festa creata artificialmente da gente non di Montignano. Questo è un dato incontestabile, nessuno è riuscito a smentirlo. Semmai Montignano ha altri problemi, grandi come una casa. Non è assolutamente servita. In tutti questi anni, dagli anni 80' in poi a Montignano non si è fatto mai costruire a tutto vantaggio di Marzocca. Poi tutte le giunte di sinistra che si sono succedute invece di fare in modo di sollecitare l'iniziativa privata l'hanno scoraggiata. Si sono sempre interessati dei centri sociali, dei campi da bocce per meri calcoli elettorali. Vorrei essere smentito anche su questo. Le poche attività che rimangono, i pochi benemeriti che lavorano e mi riferisco al minimarket, al nascente e nuovo campo da tennis coperto in terra battuta, al bar, alla nuova pizzeria, alla parrucchiera ormai montignanese di adozione andrebbero premiati. Invece su queste buone e piccole cose cala il silenzio. Si preferisce spostare l'attenzione su una festa che nei primi anni di vita assomigliava ad un rave party e che adesso si cerca di tenere in piedi perchè fa comodo per i voti. Le responsabilità, del resto, sono sempre state sotto gli occhi di tutti: di tutte le amministrazioni di sinistra che si sono succedute, da quelle a guida socialista a quelle comuniste tout court e dei montignanesi che, fino ad oggi, li hanno sempre votati. Convintamente.

Come siamo petulanti e saccenti. Chi è senza peccato lingiustico scagli la prima pietra, Didimi....

Off-topic

Conosco Manuela e so dei suoi sforzi immani per usare la tastiera del pc.
Lei ancora è rimasta alla carta e alla penna...la sua non è ignoranza (è laureata con 110).
E' proprio assenza di dimestichezza con il pc. Tant'è vero che sbaglia gli spazi e le maiuscole, ma non la sintassi.

Off-topic

Se è vero che le sagre danno fastidio alla popolazione locale perché non facciamo una raccolta di firme? Poi vediamo se danno fastidio...
Sono pronto a scommettere tutto che la "popolazione" che odia la festa saranno POCHISSIME!

ristoratori unitevi a me in questa lotta!
voi quanto pagate di preciso per occupare anche spazi limitatissimi?questi "cuntadini"pare abbiano pagato in tutto per quasi un mese solo 169 euro!
questo quanto appare sul carlino di ieri,ma provvedero' ad avere informazioni piu' precise(per avere tale informazione e' piu' difficile che ottenere un'udienza dal Papa).questi individui sono protetti dal sindaco.anche alle sagre di filetto,cesano,ed altre localita' da lui stesso nominate in un sms che conservo ancora,si parla di chiudere un occhio.i voti sono voti,si sa e lui se li guadagna indecorosamente a scapito dei cittadini che pagano le tasse e le multe!UNIAMOCI E FERMIAMO TANTA INDECENZA!

Me ne sono andata per ragioni del tutto personali che lei non puo' conoscere.gli incivili sono ovunque.i montignanesi sono brava gente ed io ho stima di molti di loro.siccome il sindaco protegge gran parte di loro che sono comunisti,mi vergogno un po'.mi vergogno anche di chi si lamenta(e sono tantissimi) e tace per paura o vigliaccheria.
in questo i montignanesi mi deludono infinitamente.io ci metto la faccia e la firma e mi prendo le mie responsabilita'.per questo mi hanno minacciato di morte e mi danno della matta!facciano pure,so di dire SOLO LA VERITA'!

grazie per le critiche mosse.Le accetto sempre con piacere ed umilta'.Sono assolutamente ignorante di informatica e del suo galateo,dunque ogni suggerimento e' accolto con simpatia ed umilta'.Possiedo una laurea in lettere,dunque conosco bene l'uso della punteggiatura e della sintassi.
Scrivo questi commenti con amarezza e foga per l'incivilta' dimostrata dai miei compaesani da oltre venti anni,dal sindaco e dal suo volgare clientelismo.Per ansia,ingiurie subite, ho commesso numerosi errori.Se le serve una grammatica della lingua italiana,saro' lieta di fargliene dono.
Ne possiedo cosi' tante da non sapere dove metterle,ma non oso disfarmene.SONO BENI PREZIOSISSIM!!!!
Ho sottolineato l'abuso del "ke" perche' noto,nella mia stessa figlia,una tristissima involuzione del linguaggio da parte dei giovani.
Provi comunque a leggere qualche romanzo e si accorgera'che non e' proprio vero cio' che lei dice.La disposizione del periodo ha le sue ragioni e spesso sottolinea e arricchisce dei concetti.grazie per il suo commento.

vieni,vieni!.....attenti ai figli se li hai e a non beccarti l'HIV o l'epatite virale!

Finalmente una persona intelligente che abita da sempre nel mio Paese e so chi sei.Grazie,ma battiamoci,lottiamo.sai che pagano solo 160 euro per tutto quell'abuso?interpelliamo il buon Paradisi E FACCIAMOLI NERI.Il nostro amico comune si vergogna perche' Roberto gli ha detto che e' mio schiavo.aiutami tu.

una montignanese

Commento sconsigliato, leggilo comunque