Profughi: Allegrezza, 'Gli immigrati sono parte integrante della società'

elisabetta allegrezza 1' di lettura Senigallia 27/04/2011 -

Le posizioni politico-amministrative apparse sulla stampa locale, espresse dal sindaco Mangialardi e dall’assessore ai servizi alla persona Volpini, sono quelle che esprime il Partito Democratico di Senigallia in merito alla questione migranti sul nostro territorio comunale.



Per quanto riguarda la posizione politica, il PD locale non intende entrare in alcun tipo di polemica e si avvale di questo interevento per riassume brevemente la posizione del PD nazionale elaborata in una articolata piattaforma programmatica pubblicata il 7 maggio 2010 Piattaforma del PD “Per una convivenza civile tra italiani e immigrati”.

Gli immigrati sono parte integrante della società italiana. Governare in modo efficace l’immigrazione e favorire una civile convivenza deve essere l’impegno quotidiano di una buona politica che abbia l’ambizione di promuovere lo sviluppo, l’equità e la sicurezza. Il Pd ha fortemente contrastato la politica del governo sull’immigrazione e la recente normativa Maroni Berlusconi sulla sicurezza. Perché è ideologica e non tiene conto della realtà del nostro paese. Perché muove dall’illusione di una società che può fare a meno degli immigrati ed ha fino ad ora affidato alla politica il compito di porre ostacoli all’ingresso regolare per lavoro e all’integrazione.

L’obiettivo è di rendere difficile l’ingresso, di chiudere le porte, anche se poi sono costretti ad aprirle come nel caso del lavoro stagionale o delle tante sanatorie che i governi di centro- destra hanno fatto, di mantenere le distanze tra italiani e immigrati. L’esito concreto è quello di un aumento dell’irregolarità, della sofferenza umana e sociale, dell’insicurezza, dell’inefficienza e dei costi economici.


da Elisabetta Allegrezza
segretario Pd




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2011 alle 18:41 sul giornale del 28 aprile 2011 - 2322 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, Elisabetta Allegrezza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/j6K


Ma esprimere un propria opinione vuol dire necessariamente entrare in polemica? e poi perchè il PD non dovrebbe polemizzare con la Lega su temi come questi?
Sul territorio, Allegrezza, intende continuare ancora a lungo con la politica del copia ed incolla dal nazionale e dal regionale o pensa che sarà possibile ascoltare una posizione propria del PD cittadino almeno su qualche vicenda strettamente locale?
Concludo dichiarandomi estremamente felice nell' apprendere che le vostre posizioni sono le stesse del sindaco e dell'assessore. Lei del resto rappresenta il più grande partito del governo della città. Peccato solo che tali opinioni siano state espresse (?????????) con qualche settimana di ritardo rispetto a quando sono uscite quelle dell'assessore e quelle del sindaco

effettivamente il comunicato sembra un vero copia incolla delle posizioni del PD nazionale
per un segretario locale, sarebbe stato opportuno dire qualcosa riguardo alla situazione locale
magari far sapere a tutti, così da regolarsi, se i signori "commercianti" presenti in ogni parcheggio di Senigallia siano un esempio di integrazione o se sono stati assunti dal comune, appunto, come parcheggiatori

prova a pensare anche da dove provengono e perchè son lì questi pericolosi delinquenti che senza un lavoro e magari clandestini grazie alla Bossi e Fini, ti danno così fastidio mentre magari le norme sul processo breve che rimetteranno in libertà tanti delinquenti di diversa etnia e nazionalità che sicuramente non si daranno al "commercio" nei pargheggi ma a qualche "lavoretto" più reditizio non ti danno affatto fastidio

Lungi da me, la critica o l'elogio di questo articolo o della persona che lo ha redatto, ma effettivamente, la Corte Europea, ha appena sentenziato CONTRO la scellarata legge di cui si e' parlato nelle ultime notizie apparse qui su VS ed altrove (Pazzani, IDV, Giacchella, ecc, ecc).

Riporto il link dell'articolo, così ognuno e' libero di trarre le sue conclusioni, che sono evidentemente, in linea con quelle espresse in questo striminzito comunicato del PD.

http://www.corriere.it/politica/11_aprile_28/carcere-clandestini-corte-ue-italia-bocciata_79a96128-7173-11e0-9f4e-c2e6495f1ddd.shtml

Prendiamo atto del fatto che le leggi di questo Governo, VIOLANO I DIRITTI UMANI.


Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Il processo breve non metterà in libertà nessun delinquente, a quello c'ha già pensato l'indulto fatto quando governavano i tuoi paladini.
Quanto al paladino paulm, gli ricordo che questo governo avrà anche fatto una legge che stranamente solo per l'Italia viene considerata, come dice lui, un attacco ai diritti umani, ma fino ad ora ad affondare i barconi c'è riuscito solo il governo dei suoi paladini, che penso siano gli stessi di cui sopra.

Freewilly, fatti una flebo di Valium. Io non ho nessun "paladino" tra chi governa. Ne tra chi ha governato prima, ne tra chi governa adesso. Chi mi conosce bene lo sa ed e' piuttosto arcinoto.

Andando piu' nel merito della questione, non vedo che differenza ci sia tra chi e' riuscito ad affondare un barcone di clandestini, e chi li respinge "per legge", al paese di origine, dove con tutta probabilità finirà in qualche prigione o campo di concentramento gestito da Rais e dittatori vari, o addirittura condannati a morte.

Chiudo facendoti notare una cosa. L'Italia, e' tra i paesi europei che piu' di tutti violano i diritti umani...Non solo per via dei calndestini/immigrati.

Fattela una bella ricerca ogni tanto, prima di sparare cazzate. Sei l'esempio vivente che in Italia, la libertà di informazione e' peggiore che in Burkina Faso o in Ghana (Fonte: RSF Italia).




logoEV
logoEV