x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Nuove iniziative del Comune contro la crisi economica

4' di lettura
845

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


Economia

L’Amministrazione Comunale di Senigallia, considerato il perdurare degli effetti della crisi economica, promuove nuove misure a sostegno dei lavoratori e delle lavoratrici che hanno perso l’occupazione: oltre a rinnovare i tirocini formativi e di orientamento al lavoro già lanciati lo scorso anno, partirà infatti una nuova iniziativa consistente in una selezione finalizzata alla formazione di un elenco da cui attingere professionalità per incarichi di lavoro accessorio sulla base delle necessità dell’ente.

Dal 14 aprile al 13 maggio 2011 coloro che siano in possesso di determinati requisiti potranno presentare domanda per i due bandi: l’ammissione ai tirocini formativi e di orientamento al lavoro oppure, in alternativa, la partecipazione alla procedura destinata a formare un elenco da cui attingere per l’assegnazione di incarichi di lavoro accessorio retribuito con buoni lavoro (voucher). Entrambi gli interventi sono volti a favorire il reinserimento lavorativo dei soggetti disoccupati attraverso percorsi lavorativi non standardizzati, che garantiscano la sperimentazione di nuovi percorsi lavorativi, l’integrazione lavorativa e l’acquisizione e lo sviluppo di nuove competenze. Per la concreta attuazione di tali interventi – che non possono in alcun caso configurarsi come rapporto di lavoro dipendente, né possono costituire vincolo per il Comune al fine di una eventuale assunzione – il Comune di Senigallia utilizzerà il Fondo di Solidarietà, istituito con delibera di Consiglio Comunale n. 142 del 22/12/2010.

I tirocini formativi e di orientamento si svolgeranno nell’ambito dei Servizi Sociali, delle Politiche Giovanili, dell’Ufficio Sport, dell’Ufficio Educazione e Formazione e del Verde Ambiente. In particolare i soggetti ammessi ai tirocini formativi e di orientamento saranno impiegati nei seguenti servizi:
attività di compagnia agli anziani, accompagnamento per esigenze diverse e aiuto nel disbrigo di semplici attività domestiche;
potenziamento delle iniziative rivolte ai giovani;
assistenza alla conduzione degli impianti sportivi;
cura della città;
mense scolastiche.

Gli incarichi di lavoro accessorio saranno invece attribuiti nell’ambito delle seguenti attività:
lavori di giardinaggio, pulizia, manutenzione edifici, strade, parchi, musei, monumenti;
manifestazioni sportive, fieristiche, culturali o lavori di emergenza e solidarietà.
Possono presentare domanda i cittadini di almeno 30 anni di età che rispondano ai seguenti requisiti:
a. risultare disoccupati per l’intera durata dell’intervento;
b. non percepire indennità di mobilità, né avere titolo a percepirla;
c. avere perduto il lavoro dopo l’inizio del 2009 a causa di licenziamento (purché non per giusta causa), dimissioni per giusta causa o per mancato rinnovo di un contratto di lavoro a termine (rientrano in tale tipologia i lavoratori che hanno maturato a partire dal 01/01/2008 un periodo lavorativo di almeno sei mesi, con uno o più contratti anche non continuativi). Vengono ricompresi in questa fattispecie, e con le stesse modalità, i lavoratori subordinati, i lavoratori con contratto di somministrazione e d’apprendistato e i contratti di collaborazione;
oppure coloro che abbiano cessato l’attività di lavoro autonomo sempre dopo l’inizio del 2009;
d. essere residenti nel Comune di Senigallia almeno dall’inizio del 2009
e. nel caso di cittadini non comunitari, essere in possesso di regolare certificato di soggiorno che consenta lo svolgimento di attività lavorativa.

A chi intenda partecipare alla selezione finalizzata alla formazione di un elenco per l’assegnazione di incarichi di lavoro accessorio è inoltre richiesto di essere in possesso di patente di guida di tipo B, avere idoneità fisica alle prestazioni previste dal bando ed essere disponibili al lavoro notturno e festivo, in base alla richiesta. Per lo svolgimento dei tirocini il Comune corrisponderà una borsa-lavoro di 600 euro mensili, mentre le prestazioni di lavoro accessorio sono retribuite con la consegna di buoni lavoro (voucher) del valore di 10 euro lordi (7,50 netti) per ogni 90 minuti di lavoro accessorio, fino a un massimo annuo di 6.250 euro lordi (5.000 netti) e di 4.000 euro lordi (3.000 netti) per i percettori di indennità di disoccupazione ordinaria. Per partecipare a uno dei due bandi i cittadini devono presentare specifica domanda presso l’Ufficio Servizi Sociali (via Marchetti 73), utilizzando i modelli predisposti dal Comune, unitamente alla documentazione attestante l’avvenuta perdita dell’occupazione e alla certificazione ISEE rilasciata da un Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale (C.A.A.F.).

Le domande possono essere presentate direttamente, mediante consegna a mano (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12), oppure attraverso il servizio postale con raccomandata A/R. Questa dovrà essere indirizzata allo stesso Ufficio sopra indicato per la partecipazione ai tirocini formativi e all’Ufficio Organizzazione e Risorse Umane (piazza Roma 8) in busta chiusa per l’inserimento nell’elenco relativo al lavoro accessorio. L’Ufficio Servizi Sociali ha anche attivato uno specifico sportello per fornire agli interessati consulenza e assistenza tecnica nella compilazione delle domande, che dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro il termine del 13 maggio 2011.



Economia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2011 alle 15:08 sul giornale del 15 aprile 2011 - 845 letture