x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

CroceRossa: consegnati gli attestati ai nuovi volontari

2' di lettura
1601
da Croce Rossa

Sono infatti 110 i volontari entrati a far parte del Comitato Locale di Senigallia della Croce Rossa. È il risultato del corso di primo soccorso, il trentesimo della serie, che ha avuto numeri insoliti: addirittura 150 gli iscritti iniziali e di questi ben 110 hanno superato l’esame finale, conseguendo il B.E.P.S. (Brevetto Europeo di Primo Soccorso).

La cerimonia di consegna degli attestati si è svolta presso l’auditorium di San Rocco, alla presenza del Sindaco di Senigallia Sig. Maurizio Mangialardi, del Commissario Provinciale Cri Sig. Christian D’Accardi e del Commissario del Comitato Locale Dott. Gianrico Maria Giacchetta; erano presenti anche i vertici delle forze dell’ordine della città.

È stata una serata importante soprattutto per i corsisti che hanno avuto il primo contatto vero con la Croce Rossa in qualità di nuovi volontari. Dopo un momento di silenzio per l’esecuzione dell’Inno Nazionale e dell’Inno della Croce Rossa, il Dott. Giacchetta ha svolto un breve excursus storico sulla attività dell’associazione e sui fronti nei quali è al momento impegnata. Il successivo intervento del Sindaco ha messo in rilievo l’aspetto sociale e solidaristico della attività della Cri in ambito locale: un sicuro punto di riferimento per la popolazione. A seguire il Commissario D’Accardi ha ricordato lo spirito che deve animare quanti in associazione svolgono la loro opera, riservando un particolare saluto ai volontari impegnati nell’emergenza migranti. Dopo i saluti dei vertici locali delle componenti, il Sindaco ha consegnato simbolicamente a un nuovo volontario, in rappresentanza di tutti i suoi colleghi, l’attestato.

È toccato quindi al Commissario Giacchetta procedere alla consegna di tutti gli altri attestati. La tradizionale foto di gruppo ha concluso la serata, dalla quale è emerso, ancora una volta, che la Croce Rossa continua ad occupare un posto particolare nel tessuto sociale delle città per l’attività che quotidianamente svolge in favore dei più deboli.



Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2011 alle 16:30 sul giornale del 13 aprile 2011 - 1601 letture