Ostra: in scena l'Esodo di Mosè del De' Grandis: un 'matrimonio' tra storia e arte che ha unito una città

prima rappresentazione dell'Oratorio di Vincenzo De' Grandis 2' di lettura 27/03/2011 -

Dopo quasi un anno di studi e ricerche, e dopo aver recuperato e trascritto l’antico manoscritto contenente la partitura dell’oratorio “La ritirata di Mosè dall’Egitto e i suoi sponsali con Sefora”, scritto dal musicista ostrense Vincenzo De’ Grandis nel 1684, sabato sera, nella splendida cornice della Basilica di Santa Croce in Ostra (dove il musicista, tra l’altro, è sepolto), dopo più di 300 anni è stata eseguita la composizione, di fronte ad un folto ed attentissimo pubblico che ha accolto l’esibizione con un lungo e caloroso applauso.



Hanno contribuito alla splendida serata l’orchestra filarmonica marchigiana con circa quaranta musicisti, un coro di cinquanta elementi (formato dalle due corali polifoniche di Ostra, dirette dai Maestri Tommaso Torreggiani e Paolo Pucci), cinque solisti (Roberto Ripesi di Ostra, che ha curato personalmente anche il recupero e la trascrizione del manoscritto, i soprano Stefania Donzelli, Valentina Morelli, il tenore Enrico Giovagnoli e il baritono Davide Bartolucci), tutti quanti magistralmente diretti dal Maestro David Crescenzi.

La serata rientra nell’ambito del progetto Cohabit-Genius Loci, finanziato dalla Provincia di Ancona, progetto che contempla anche la realizzazione di un Dvd con la registrazione della serata, accompagnato da una pubblicazione sull’opera e sul musicista a cura della musicologa Anna Indipendente e del professore Andrea Zepponi.

L’idea del progetto, presentato alla Provincia dall’assessorato alla cultura del Comune di Ostra, è nata con la collaborazione del M° Roberto Ripesi, del M° Gabriele Buschi, direttore della Banda “Città di Ostra – O. Bartoletti” e del presidente del Coro “dell’antica Città” Vanessa Astone, e mira a recuperare la storia della città attraverso le opere di illustri personaggi che hanno egregiamente rappresentato la loro nostra terra ben oltre i ristretti confini comunali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2011 alle 16:42 sul giornale del 28 marzo 2011 - 909 letture

In questo articolo si parla di musica, cultura, comune di ostra, ostra, vincenzo de' grandis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/iWk





logoEV
logoEV
logoEV