Pasqua, manifesti funebri contro l'uccisione degli agnelli

Manifesto contro l'uccisione degli agnelli 1' di lettura Senigallia 23/03/2011 -

"Sgozzato a solo un mese di vita dopo essere stato strappato alla madre, imbottito di farmaci, ammassato su un camion senza acqua nè cibo, appeso per una zampa e lasciato dissanguare per finire sulla tavola di persone crudeli". Manifesti funebri, affissi probabilmente da ignoti animalisti, lungo alcune vie del centro storico cittadino per gli auguri di Pasqua.



Un messaggio dai toni forti che ricorda quello lanciato dall'Enpa (Ente nazionale protezione animali) sulla pagina Facebook ufficiale dell'associzione animalista più importante italiana. In questo caso si augura una buona Pasqua a "chi non mangerà neonati".

Ogni anno, denuncia l'associazione, circa due milioni di agnelli vengono uccisi per finire sulla tavola in occasione dei tradizionali banchetti pasquali.










Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2011 alle 18:32 sul giornale del 24 marzo 2011 - 8135 letture

In questo articolo si parla di attualità, francesca morici, pasqua, manifesto, agnello

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iN0





logoEV