Mario Fiore sui negozi chiusi: 'Il 17 marzo è una data da rispettare'

mario fiore 2' di lettura Senigallia 15/03/2011 -

Giovedì 17 marzo è una data simbolica ma al tempo stesso piena di contenuto che merita una riflessione. Era infatti il lontano 17 marzo 1861 quando il Regno d’ Italia è stato proclamato, con dei sentimenti che vanno dal rispetto per il tricolore e l’ inno di Mameli, al ricordo per tutte quelle persone che hanno dato la loro vita inseguendo il sogno di un Italia libera e unita, per poter guardare al futuro con rinnovata fiducia e grande prospettiva.



Capisco le motivazioni dei commercianti, ma la ricorrenza per i 150 anni dell'Unità d'Italia rappresenta una data a cui tutti noi dovremmo tenere e che non può assolutamente passare in secondo piano. Concordo con il Sindaco Mangialardi che ha voluto dare a questa giornata la solennità che merita, facendo rimanere chiuse oltre le scuole e gli uffici pubblici anche le attività commerciali, perché dobbiamo festeggiare uniti e coesi intorno a dei valori che non devono dividere bensì unire. Per la cronaca Rimini spesso citata e presa ad esempio avrà tutti i negozi chiusi.

Chiedo quindi di essere ragionevoli per questo giorno speciale e di collaborare con senso di responsabilità solo per questa giornata. Festeggiamo cercando di farlo senza retorica e con tanta semplicità e sobrietà perché il momento non è dei più semplici, ma unendoci tutti insieme sotto il simbolo del tricolore potremo riscoprire il valore intrinseco e vero di nazione. Sarebbe bello giovedì mettere in tutti i balconi di Senigallia e nei nostri profili di Facebook e in ogni angolo della città la bandiera italiana, simbolo di unità, coesione e di voglia di non arrendersi agli eventi, come in questi giorni ci ha insegnato il composto e diligente popolo Giapponese che in questo momento di difficoltà cerca di trarne la forza per uscirne e a cui va la solidarietà di tutti noi e dell'Italia.

Partecipiamo con consapevolezza alle tante iniziative che il Sindaco Mangialardi ha predisposto e ammiriamo con orgoglio e tanta soddisfazione la Rotonda, monumento simbolo del turismo non solo senigalliese ma anche marchigiano, che è stata scelta per la cerimonia, che ogni anno tocca grandi città italiane, della festa provinciale della polizia di Stato e che è abbellita a festa con il tetto bianco rosso e verde, in onore di questa ricorrenza. Abbandoniamo le polemiche almeno per un giorno e trascorriamo uniti un giorno unico e indimenticabile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2011 alle 16:31 sul giornale del 16 marzo 2011 - 3243 letture

In questo articolo si parla di politica, vivi senigallia, mario fiore, prima commissione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ivj





logoEV
logoEV