x

Montemarciano: furto nel parcheggio della palestra, gli autori cercano solo denaro

carabinieri 2' di lettura 27/02/2011 -

Va in palestra e al ritorno nel parcheggio trova il vetro dell'auto fracassato. Torna ad essere praticamente una costante quella degli episodi di atti vandalici e furti nelle aree di sosta in prossimità di impianti sportivi ai danni di quanti lasciano le auto parcheggiate mentre si dedicato all'attività sportiva.



Venerdì sera nel mirino dei balordi è finito il parcheggio antistante la palestra Body Harmony, situata lungo la statale a Marina di Montemarciano. I malviventi hanno spaccato, probabilmente utilizzando un punteruolo, il finestrino anteriore di un Fiorino Fiat lato passeggero. Dopo aver rovistato nel sedile e nel vano porta oggetti del cruscotto, i malviventi hanno asportato una borsa da lavoro contenente alcune chiavi, dei documenti di lavoro ma niente soldi né documenti.


Quello che invece i malviventi cercavano. Ne sarebbe prova il fatto che i ladri non hanno asportato nulla d'auto, neanche il navigatore satellitare o un telefono cellulare che si trovavano sul cruscotto. I ladri hanno puntato dritto alla borsa sperando che ci fosse del denaro. All'uscita dalla palestra a scoprire la brutta sorpresa è stato S.D., un giovane senigalliese, che nell'aprire la portiera del Fiorino si è accorto dell'accaduto. Immediatamente è scattata la richiesta di intervento ai Carabinieri che sono intervenuti sul posto per i rilievi. Un episodio che si aggiunge ad episodi analoghi che si verificano nelle zone di sosta in prossimità di centro sportivi. A Senigallia, ad esempio, una zona a rischio è quella del parcheggio della Cittadella dello Sport delle Saline.

Secondo le forze dell'ordine gli autori dei furti nelle auto in sosta sarebbero sbandati e tossicodipendenti alla ricerca di denaro. Non a casa la borsa rubata venerdì sera è stata ritrovata ieri mattina poco distanza dal luogo del furto da un ex maresciallo dei Carabinieri che ha provveduto a consegnare l'oggetto trovato per terra ai colleghi della stazione di Montemarciano. All'interno della borsa tutti gli oggetti erano al loro posto, ad eccezione di una chiavetta internet. Legati a giri di tossicodipendenti alla ricerca di soldi sarebbero, secondo quanto reso noto dalla Polizia, anche gli atti vandalici dello scorso fine settimana in via Marchetti e il tentato furto di alcuni giorni nella lavanderia di viale Leopardi.






Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2011 alle 08:34 sul giornale del 28 febbraio 2011 - 1195 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furti, montemarciano, giulia mancinelli, carabinieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/hQT





logoEV
logoEV
logoEV