Pdl: la sosta rapida non basta e finiamocela di criminalizzare gli automobilisti

Alessandro Cicconi Massi 3' di lettura Senigallia 15/02/2011 -

Continua a deludere profondamente l’azione politica della nostra amministrazione nel campo della sosta e della mobilità. Anche la marcia indietro annunciata in queste ore dalla giunta Mangialardi, in relazione alla sosta in piazza Saffi, per venire incontro alle esigenze dei commercianti, è un pannicello caldo, che non risolve assolutamente le gravi problematiche che la “geniale” decisione di chiudere la piazza al traffico ed alla sosta hanno prodotto al commercio sito nell’area coinvolta.



Posizionare “tre” stalli di sosta rapida, in prossimità dell’accesso dell’area ZTL, finalizzati, sia alla sosta delle auto di clienti, sia alla sosta del carico e scarico, è una vera presa in giro che non viene assolutamente incontro alle esigenze e preoccupazioni sollevate dai commercianti della zona, dopo l’istituzione della ZTL. Oggi Piazza Saffi si presenta vuota: non solo vuota di auto, ma anche vuota di persone; la cosa non è né bella, né positiva per la città. Sta a dimostrare l’impoverimento del centro storico, e la riuscita del progetto di “sterilizzazione” della zona centrale della città. Non so come l’amministrazione non si stia accorgendo di aver compiuto un colossale errore nel trasformare quell’area in zona traffico limitato.

Questa politica dei provvedimenti annunciati e poi ritrattati, delle soluzioni pasticciate e contraddittorie, degli errori a cui bisogna mettere pezze via via nel tempo, sta a denotare con evidenza, che tali provvedimenti vengono adottati da una regia che non ha il polso della situazione, ma che decide in totale solitudine, dentro gli uffici, senza consultare la popolazione. Se l’amministrazione, senza aver compiuto il solito blitz in materia di sosta e traffico, avesse aperto un confronti democratico con i cittadini: residenti, commercianti, lavoratori, genitori, oggi avremmo soluzioni condivise, certezza nelle norme e non questo deprecabile caos che con tutte le polemiche suscitate, soffoca ancor più il centro storico ed allontana sempre di più i cittadini.

Merita, inoltre, una replica, la consigliera del PD Simonetta Bucari, che, forse per deformazione professionale, bacchetta a destra e manca i cittadini, senza, invece, accorgersi che farebbe meglio a mettere un bel segno blu sui provvedimenti della giunta che sostiene. Mi chiedo come la stessa non si possa accorgere della situazione di enorme difficoltà che vivono tutti i giorni i genitori dei bambini che debbono portare i loro figli a scuola. Se oggi queste persone, che lavorano, magari anche molto lontano e che sono costrette in tempi contingentati e molto ristretti, non vedono di buon occhio le politiche di restrizione del traffico nei pressi delle scuole, non vuol dire che questi genitori siano da considerasi come orde di invasori spregiudicati ed avvezzi a violare le regole, ma credo sia dovere della politica dare risposte a persone stanche e esasperate per una situazione generale della mobilità cittadina. Non tutti si possono permettere di portare i loro figli a scuola o in bicicletta, non tutti vivono nella città “da mulino bianco” che Mangialardi, Ceresoni, Campanile e Bucari vorrebbero cercare di far credere.

Il PDL nei prossimi giorni avvierà una campagna di sensibilizzazione in tutto il centro storico per condividere con residenti, commercianti ed operatori soluzioni per la riorganizzazione della sosta e della mobilità in questa zona, proponendo in primis la prima ora di sosta gratuita per tutti i parcheggi blu della città.

Alessandro Cicconi Massi, Vice Presidente del Consiglio Comunale e Coordinatore Comunale PDL


da Alessandro Cicconi Massi
consigliere comunale Pdl




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2011 alle 20:48 sul giornale del 16 febbraio 2011 - 3672 letture

In questo articolo si parla di alessandro cicconi massi, politica, Popolo delle Libertà, pdl, Pdl Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hpx





logoEV
logoEV