x

Rugby: recupero, la Ram batte il San Marino

ram senigallia 2' di lettura Senigallia 11/02/2011 -

Ricominciato il girone di ritorno serie C Marche-Emilia, la RAM si trova ad affrontare Ravenna e Meldola entrambe in casa. Persa la prima, vinta la seconda. Ma più entusiasmante è l’ultima partita, San Marino-RAM Senigallia.



Una partita attesa da prima di Natale, che non riusciva ad avere luogo poiché il campo dei Titani, tra allagamenti e neve, è impraticabile da novembre. Ma finalmente si gioca il recupero domenica 6 febbraio. Proprio quando il campionato è fermo per il 6 Nazioni, i Diavoli Verdi affrontano i Titani sul campo neutrale di San Lorenzo in Campo. Ore 11.30, sotto un sole primaverile, l’arbitro fischia l’inizio. La RAM subito pressa tanto che nei primi 10 minuti di gioco rimedia 2 mete. Una di Gionanni Fiorini e l’altra di Capitan Sandrino. Purtroppo però, con Bigio latitante per ferie nei paesi dell’Indocina, il nostro calciatore non trasforma. E il risultato è a favore della RAM. 10 a 0. Più volte si sono presentate occasioni di meta per le due squadre. Ma i Sammarinesi non ci stanno e provano il contrattacco conquistando 9 punti con tre calci piazzati. Così il risultato alla fine del primo tempo è di 10 a 9 per la RAM.

Il secondo tempo vede scendere in campo le 2 squadre più agguerrite cha mai. I Diavoli Verdi con l’intenzione di portare a casa la partita ad ogni costo e i Titani azzurri con lo scopo di non lasciarglielo fare. Ed è Micci Andrea che aumenta le distanze per la RAM, marcando la terza meta. 15 a 9. Ma il San Marino non cede e marca meta, ma il loro calciatore ha un piede più preciso e si portano in vantaggio di un punto. 15 a 16. I Diavoli insistono. Non vogliono proprio rimanere sotto e portando pressione riescono a marcare la meta della vittoria con Marzi Andrea, ultimo acquisto della Ram che và ad appoggiare l’ovale proprio in mezzo all’acca dei pali. Simone Paolini, sostituto del Bigio, stavolta è preciso e trasforma.

Così il risultato finale è RAM 23, S.Marino 16. Il SAN Marino ci prova ancora, ma nervosismo e pressione vincono e uno dei biancoazzurri arrivana con le mani troppo vicine alla faccia di un Diavolo, che però, differentemente da quello che i compagni si aspettavano, si limita solo a prenderne poche…Ma tutto finisce subito come è cominciato. I tre minuti rimasti non sono sufficienti per recuperare. Così la RAM porta a casa la vittoria.


   

da RAM






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2011 alle 17:24 sul giornale del 12 febbraio 2011 - 703 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, rugby, RAM

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/hi0





logoEV
logoEV
logoEV