Cicconi Massi: le firme contro Berlusconi sono inutili, lo legittimano le elezioni

Alessandro Cicconi Massi 1' di lettura Senigallia 10/02/2011 -

Il capogruppo del PdL in Consiglio Comunale, Alessandro Cicconi Massi giudica "legittime" ma inutili le firme raccolte per le dimissioni di Berlusconi, che ha autorità per  governare grazie alle elezioni ed ai voti di fiducia in Parlamento. A Senigallia "Mangialradi non governa ma galleggia - continua Cicconi Massi - fino ad ora non sono state fatte cose rilevanti".



Le 1.500 firme raccolte da Pd, IdV e Vivi Senigallia sono, per il PdL locale, una manifestazione democratica e legittima, ma le firme e le petizioni non possono annullare il risultato delle elezioni ed i voti parlamentari.
Gli scandali del momento non incidono sul Governo, anzi, in Parlamento il Governo si sta rafforzando. "Questo scandalismo mediatico non sta producento effetti" conclude Cicocni Massi

Ma Alessandro Cicconi Massi non si limita a commentare la situazione politica nazionale, ed analizza anche la posizione politica locale: "Non sono state portate in Consiglio Comunale pratiche essenziali per la politica della città. Nella scorsa legislatura su pratiche importanti ci sono state forzature che ci hanno spinto ad uscire dall'Aula consigliare. Ad oggi si è discusso assai poco di pratiche rilevanti. Mangialardi non sta governando, sta facendo ordinaria amministrazione. Solo ora stanno arrivando cose di rilievo, speriamo di trovare nella Maggioranza una posizione di apertura e di rispetto delle nostre posizioni. Fino ad ora abbiamo avuto segnali positivi, ma se non sarà così faremo opposizione dura".

L'intera intervista è disponibile nel video.








Questa è un'intervista pubblicata il 10-02-2011 alle 10:50 sul giornale del 11 febbraio 2011 - 4151 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, alessandro cicconi massi, consiglio comunale, politica, Popolo delle Libertà, pdl, Pdl Senigallia, intervista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/he3





logoEV