L'associazione dei Carabinieri rinnova le cariche sociali, Tinti presidente onorario

giovanni tinti 1' di lettura Senigallia 15/01/2011 -

Domenica 23 gennaio l'associazione dei Carabinieri rinnova le cariche sociali.



Giovanni Tinti, ora presidente onorario, lascia la presidenza dopo 25 anni. “Mi sono impegnato per mantenere unita la sezione fatta di tante anime diverse”, ha detto Tinti. L'associazione, che raccoglie 200 iscritti, si è adoperata per intitolare una piazza a Salvo d'Acquisto, i giardini ai caduti di Nassiriya ed un ceppo a Montignano alla memoria del carabiniere Sante Santarelli. Con il sostegno del comune di Senigallia e della provincia di Ancona l'associazione ha organizzato, nel 2004, il raduno nazionale dei carabinieri, ospitato per la prima volta in una città non capoluogo di provincia. Gli 80 anni della fondazione della sezione senigalliese sono stati celebrati, lo scorso anno, con un raduno interregionale.

La sezione ha creato un nucleo di protezione civile, “siamo stati tra i primi ad arrivare a L'Aquila nei giorni del terremoto” - hanno ricordato Carlo Solai, segretario, ed Enzo Manicini, vicepresidente. Anche una suora francescana, Irma Cargini, madre superiore, tra i soci onorari. L'associazione raccoglie anche il nucleo benemerite, costituito dalle mogli dei soci e da simpatizzanti, che si occupa di beneficenza. La sezione senigalliese è intitolata al generale pluridecorato Dagoberto Azzari, nato ad Ostra Vetere.








Questo è un articolo pubblicato il 15-01-2011 alle 17:25 sul giornale del 17 gennaio 2011 - 1050 letture

In questo articolo si parla di attualità, francesca morici, carabinieri, giovanni tinti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/gmM





logoEV
logoEV
logoEV