x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Droga, in manette cinque nordafricani

1' di lettura
926
di Francesca Morici
francesca@viveremarche.it

carabinieri senigallia

I carabinieri della compagnia di Senigallia hanno eseguito cinque arresti nell'ambito dello spaccio dei stupefacenti.

In manette B. M., marocchino di 25 anni, K. T., 35enne tunisino, irregolare, R. R., 30 anni, tunisino, irregolare, e M. H., 26 anni, marocchino, pure lui clandestino. Fermato anche M. K., 22enne tunisino, trovato in possesso di 2,5 grammi di eroina e 715 euro, probabile provento dell'attività di spaccio. Il giovane è stato bloccato nei pressi del sottopasso che dalla statale conduce al lungomare, nella zona della foce del fiume Cesano. Nelle vicinanze i militari hanno individuato un casolare abbandonato che il gruppetto utilizzava come base.

Qui i carabinieri hanno preso gli altri quattro che hanno tentato prima di barricarsi in soffitta e poi di fuggire sui tetti. M. H. ha minacciato di gettarsi nel vuoto prima di essere bloccato dai militari. Gli arresti sono legati alle indagini sulla sparatoria avvenuta la mattina del 26 dicembre 2009, quando un algerino rimase ferito da alcuni colpi di pistola in seguito ad una sorta di regolamento di conti tra bande di extracomunitari legate al mondo spaccio. I cinque devono rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Due non hanno ottemperato al decreto di espulsione. M. K. è stato condannato ad 8 mesi di reclusione, mentre gli altri componenti del gruppo sono stati rinviati a giudizio.





carabinieri senigallia

Questo è un articolo pubblicato il 24-12-2010 alle 17:52 sul giornale del 27 dicembre 2010 - 926 letture