x

Libertà e Giustizia chiude l'anno, 'Grazie al vostro aiuto abbiamo allargato spazi di democrazia'

circolo culturale libertà e giustizia 3' di lettura Senigallia 23/12/2010 -

Il 2010 è stato lungo, difficile, all’insegna dell’instabilità economica, istituzionale, politica e sociale e si chiude con una crisi irrisolta. Libertà e Giustizia, nel bilancio di fine anno, registra quanto fatto, anche e soprattutto col vostro aiuto, per allargare gli spazi di democrazia nel Paese.



A cominciare dall‘Osservatorio dei diritti perduti, sempre aggiornato e scaricabile dal nostro sito, il libretto “nero” che denuncia tutti gli strappi alla Costituzione compiuti dal governo Berlusconi, nessun altro paese ha attraversato un simile e tanto lungo periodo di stress democratico.

A inizio anno comincerà anche il grande lavoro per la messa in opera del nuovo sito libertaegiustizia.it che sarà affiancato dai link con i blog che nasceranno dei vari circoli come il nostro, a presto l’inaugurazione. Oltre a un’impostazione grafica di alto livello e a una più ricca organizzazione dei contenuti, proporremo innumerevoli novità legate all’interazione tra l’associazione, i suoi soci e i lettori. L’attività online di Libertà e Giustizia non si ferma quindi al solo sito web, ma è arricchita dalla sua presenza nelle più frequentate piazze virtuali da Facebook a Twitter, da Flickr a YouTube a Slideshare. Come LeG Senigallia (in attesa del blog) quasi tutti i circoli hanno oggi un affaccio su FB; da Trieste a Nuoro, da Cuneo a Palermo, da Senigallia a Firenze il logo di Libertà e Giustizia campeggia sul popolare social network. L’attività delle sedi locali è molto intensa raccontando le anomalie del paese, dall’emergenza giustizia alle battaglie per la legalità, la libertà d’informazione, i diritti della persona. Nuove anche le forme di comunicazione sperimentate con i new media.

A fronte di una domanda sempre più urgente di “cultura politica” è continuata e continuerà anche nel prossimo anno, la missione civile di Libertà e Giustizia, attraverso le sue scuole di formazione politica. Vi invito a iscrivervi già da ora alla Scuola di Pavia che inizierà i suoi corsi di formazione il 5 febbraio (la sua quinta edizione). Il presidente emerito della Corte costituzionale Gustavo Zagrebelsky, l’economista Pietro Garibaldi, la sociologa della famiglia Chiara Saraceno, Carlo De Benedetti presidente del Gruppo Espresso, saranno solo alcuni dei professori che svolgeranno le lezioni.

Il fatto che LeG sia una comunità di persone unite da profondo senso civico, c’è l’ha dato, in particolare, un socio di Perugia che è mancato di recente. Gian Claudio Mantovani. La nostra associazione faceva parte dei suoi affetti, tanto da ricordarla con un lascito generoso nel suo testamento. In memoria di Gian Claudio verranno destinate borse di studio per giovani che si iscriveranno alle scuole di formazione politica di LeG. Nel marzo 2011, Libertà e Giustizia dedicherà una giornata al 150° dell’Unità d’Italia, mentre a settembre (16/17/18 – Castello dei Conti Guidi di Poppi – Arezzo) LeG, con la direzione scientifica di Franco Sbarberi, docente di filosofia politica all’Università di Torino, inaugura la sua nuova scuola, una tre giorni per scandagliare i principi di Libertà e Eguaglianza nel pensiero moderno e contemporaneo.

È difficile dire fin da ora quali saranno gli sviluppi politici del 2011, ma noi ce la metteremo tutta nel nostro lavoro di ricostruzione della cultura perduta, a sostegno di una buona politica che in questi giorni sembra sempre più evanescente e lontana dal concretizzarsi. Quest’anno più che mai abbiamo bisogno di voi, delle vostre idee e del vostro sostegno. Rinnovate tutti l’iscrizione (se non l’avete già fatto), siete voi che ci consentite di andare avanti. I migliori auguri di Buone Feste e felice anno nuovo. Grazie.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-12-2010 alle 14:19 sul giornale del 24 dicembre 2010 - 786 letture

In questo articolo si parla di attualità, stefano canti, circolo culturale libertà e giustizia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/fMx





logoEV
logoEV