contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT
articolo

Basket: una Goldengas decimata perde nell'infrasettimanale

3' di lettura
1651
di Andrea Pongetti
redazione@viveresenigallia.it

Pallacanestro Senigallia

A Torino i biancorossi, privi di Facenda e Gnaccarini, vengono superati 78-64.
Domenica si gioca di nuovo al PalaPanzini.

La Goldengas cade a Torino nella dodicesima giornata di campionato giocata mercoledì 8 dicembre.

Contro una tra le cinque, sei squadre più forti del campionato, la squadra di Regini perde 78-64.

Sconfitta dignitosa, nel punteggio (incrementato proprio sul finire da una tripla di Maggiotto, ex di turno per il resto in giornata non certo brillante) e nell'andamento, con Senigallia avanti nel primo quarto e poi sempre sotto dal secondo, ma con margini praticamente sempre inferiori ai dieci punti.
Mancavano Gnaccarini (influenza e febbre) e Facenda (guai fisici al solito polpaccio), e con assenze di tal genere era praticamente impossibile fare di più: Regini ha praticamente giocato quasi tutta la partita con lo starting five (40 minuti Pierantoni, 38 Perini, 35 Monticelli e Maddaloni, 33 Penserini), concedendo qualche minuto a Centanni (10') e Catalani (9').

La Goldengas è scesa in campo con l'atteggiamento giusto, conducendo anche di sei punti nel primo quarto, chiuso in vantaggio 16-15.

L'ex Varese Giadini, campione d'Italia nella squadra di Pozzecco nel 1999, ha propiziato il primo minibreak per i locali (36-30 al 17'), in vantaggio al riposo 43-36.
Torino prende un margine superiore ai dieci punti per la prima volta a metà del terzo quarto (50-39 al 25'), ma la Goldengas si riavvicina con Monticelli, che dopo aver fatto virgola nei primi due periodi segna 14 punti nella seconda metà di gara.
Alla fine del terzo quarto i locali conducono 61-52.

Monticelli infila un altro paio di triple nell'ultimo periodo, ma la Goldengas non riesce a riavvicinarsi sensibilmente.

Finisce 78-64.

Notizie non buone dagli altri campi: le dirette concorrenti volano.
Recanati supera la capolista Trento, ma è ancor più clamoroso il colpaccio di Castelletto Ticino che domina a Omegna; impresa anche del rinforzato (e non poco) Siena che batte Piacenza al supplementare (decisivo Riccardo Casagrande) e per poco anche Ozzano non firma un altro risultato clamoroso cedendo in extremis a Brescia.

La quota salvezza si alza vertiginosamente: domenica, contro Treviglio, la vittoria non potrà sfuggire.

Tabellino

ZERO UNO TORINO 78:

Parente 6, Giadini 12, Tassinari 14, Conti 9, Masper 15;
Giusto 9, Boella 8, Maggiotto 4, Mazza ne, Gaetani 1.

All. Arioli

GOLDENGAS SENIGALLIA 64:

Maddaloni 5, Penserini 17, Monticelli 14, Pierantoni 14, Perini 11;
Centanni, Savelli ne, Girolimetti ne, Catalani 3, Giommi ne.

All. Regini

Arbitri: Paglialunga e Portaluri di Taranto.

Parziali: 15-16 43-36 61-52 78-64.

Classifica dopo 12 giornate su 30

Brescia, Trento 18; Perugia, Treviglio, Piacenza, Torino 16; Pavia, Omegna, Siena, Senigallia, Trieste 12; Ozzano, Castelletto Ticino 8; Recanati 6, Riva del Garda, Osimo 4.
Perugia e Trieste una partita in meno.



Pallacanestro Senigallia

Questo è un articolo pubblicato il 08-12-2010 alle 22:16 sul giornale del 09 dicembre 2010 - 1651 letture