contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Rifiuti: l'assessore Campanile risponde alla Lega Nord

3' di lettura
684
da Tiziano Pazzani
Lega Nord

Tiziano Pazzani

L’assessore con delega alla “Città Sostenibile” Campanile ha risposto all’interrogazione scritta presentata dal consigliere della Lega Nord Tiziano Pazzani al quale erano giunte numerose segnalazioni e richieste di chiarimento da alcuni cittadini.

Si riassume brevemente il contenuto delle domande poste all’Assessore Campanile:
1 – Quante sono state le sanzioni amministrative elevate ed eventualmente l’entità delle stesse specificando se trattasi di privati o di imprese;
2 – Un sunto circa l’operato degli ispettori del Cir33 per la zona di Senigallia in quanto la pagina web del sito Cir33 dedicata appositamente non offriva nessun tipo di informazione al riguardo;
3 – di riferire se vi è in previsione un aumento per il servizio di smaltimento rifiuti (TARSU),
4 – di riferire se vi è in progetto un potenziamento delle isole di prossimità.

L’Assessore Campanile ha risposto articolando ampiamente ogni punto, che si riassume brevemente:
1 – Le infrazioni hanno riguardato il mancato rispetto del Regolamento Comunale per la Gestione Integrata dei Rifiuti e il Codice dell’ambiente. Le sanzioni amministrative sono state così suddivise: 42 da 50 euro per violazione del Regolamento Comunale – conferimento rifiuti indifferenziati nei contenitori del differenziato; 15 da 100 euro per violazione del Regolamento Comunale – esposizione di sacchetti o contenitori sulle vie pubbliche al di fuori degli orari e dei giorni di raccolta stabiliti; 28 da 206 euro per violazione al Codice dell’ambiente – abbandono di rifiuti su suolo pubblico; 5 da 50 euro per violazione del Codice dell’ambiente – abbandono di rifiuti non ingombranti. Altre violazioni non sono ancora state notificate.

2 – Per quanto riguarda l’attività degli ispettori Cir33, l’Assessore Campanile ha chiarito che l’Ispettore Paolo Santinelli ha effettuato circa 1000 interventi dei quali circa 400 di controllo dei rifiuti all’interno dei sacchi, nei contenitori assegnati alle utenze ed in quelli dove la raccolta differenziata non viene effettuata porta a porta. Ulteriori interventi sono stati effettuati sulla base delle segnalazioni di privati cittadini. Gli Ispettori hanno proceduto, continua Campanile a collaborare insieme alla Polizia Municipale che si è avvalsa delle necessarie visure anagrafiche o presso la Camera di Commercio per la redazione e la notifica dei verbali di accertamento ai privati e alle imprese.

3 – In merito alla preoccupazione di un aumento della tariffa relativa allo smaltimento dei rifiuti (che il servizio porta a porta rispetto a quello con isole di prossimità inevitabilmente comporta), l’Assessore Campanile risponde che l’importo della tariffa, “dipenderà, oltre che da parametri fissi, da uno variabile che sarà essenzialmente legato alla cura con cui ogni cittadino farà la raccolta differenziata, il che significa CHE NON SONO PREVISTI AUMENTI GENERALIZZATI.”

4 – L’Assessore conferma l’intenzione dell’Amministrazione di ridurre il numero delle isole di prossimità (contrariamente a quanto sosteniamo) e di estendere la raccolta porta a porta in zone che ne sono prive e di potenziare le isole che rimarranno.



Tiziano Pazzani

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2010 alle 17:32 sul giornale del 03 dicembre 2010 - 684 letture