contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ostra Vetere: il ricordo di Mario Monicelli cui andarono le 'chiavi della città'

2' di lettura
2611
dal Comune di Ostra Vetere
www.comune.ostravetere.an.it

“Esprimo il mio più sentito cordoglio e la mia vicinanza alla famiglia per la scomparsa del grande Maestro del cinema italiano. Mario Monicelli era legato anche alla nostra città. Nel 2005 lo abbiamo ospitato, accogliendolo con un caloroso applauso a dimostrazione della gratitudine che gli italiani hanno nei confronti di un mito della cinematografia, che, attraverso 63 film, ha raccontato magistralmente con ironia, senso della realtà e un pizzico di cattiveria l’essere italiano, nel bene e nel male. Il nostro incontro con lui fu entusiasmante.”

Parla così il Sindaco di Ostra Vetere, Massimo Bello, a proposito della tragica scomparsa del grande regista italiano, che, proprio cinque anni fa, fu “adottato” dalla città di Ostra Vetere con un’iniziativa organizzata dall’Amministrazione comunale e dal giovane attore e regista marchigiano Antonio Lovascio. Una serata eccezionale, in cui il Sindaco Bello gli consegnò simbolicamente le “Chiavi della Città” e il “Premio alla Carriera – Città di Ostra Vetere”, nominandolo Ambasciatore nel mondo del piccolo borgo marchigiano.

“Un pezzo importante della storia e della cultura italiana – ha aggiunto il Sindaco Bello, in questi giorni a Bruxelles per impegni al Parlamento europeo - ci ha lasciati, ma resta con noi l’immenso e inestimabile patrimonio cinematografico che Monicelli ci ha donato, raccontando l’Italia con i suoi pregi e i suoi difetti. Lo vogliamo ricordare così: lucido e vulcanico, geniale e modesto. La nostra città ha avuto l’onore di averlo quale ospite e di legarlo al nostro territorio quale Ambasciatore ideale della nostra comunità. Dedicheremo a lui e alle sue opere, come del resto abbiamo fatto con Alberto Sordi, un’iniziativa, che rimanga presente per sempre nel nostro Comune.”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2010 alle 23:58 sul giornale del 03 dicembre 2010 - 2611 letture