Un 'noi' durato cinque anni: Michela Sbaffo saluta i lettori di Vivere Osimo.it

1' di lettura Senigallia 01/12/2010 -

Con questo messaggio saluto tutti voi carissimi lettori che avete contribuito a far nascere e crescere Vivere Osimo. Ho seguito questa testata sin dal primo giorno della sua vita, tra alterne fortune e vicende, sperimentando momenti entusiasmanti, talvolta complicati o difficili.



Comunque una esperienza che sono felice di aver vissuto e portato avanti con costanza. Il mio orgoglio personale risiede nell’aver condotto la città di Osimo all’informazione online e nell’aver considerato sempre questo niente di più e niente di meno un servizio da offrirvi. A mutate condizioni di “ingaggio” da parte della redazione centrale mi sento costretta però a lasciare la guida di questo quotidiano e rimetto le redini a Senigallia. Vi ringrazio per tutte le volte che mi avete cercata, contattata per chiedermi informazioni, per valutare insieme le notizie, anche solo per chiacchierare. Si è creato un “noi” che non è solo virtuale…. e questo nessuno lo potrà mai negare.

Per chi avesse piacere comunque di contattarmi, non fuggo dal mondo online, anzi: mi trovate su Facebook (Michela Sbaffo), e a questo indirizzo: michela.sbaffo@gmail.com

Ciao!






Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2010 alle 19:37 sul giornale del 02 dicembre 2010 - 6437 letture

In questo articolo si parla di cronaca, michela sbaffo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/e2i


Carissima Michela, sono contento di aver fatto la tua conoscenza e anche l'opportunità di aver apprezzato il tuo lavoro di brava giornalista. Un grande "in bocca al lupo" per tutto quello che farai e per il tuo futuro. Ciao.

Grazie tante per il lavoro che hai svolto in tutti questi anni, riuscendo a creare uno spazio che ha costituito un fondamentale punto di incontro per tantissimi osimani.
Buon lavoro
Argentina

Ciao Michela,
la testata ha perso un'eccellente e preparata giornalista!
In bocca al lupo per il tuo futuro!
Massimiliano Cangenua

Matteo Biscarini



Un grazie di cuore. In questi anni ho apprezzato la competenza, la passione e la serietà.
Ho conosciuto una bella persona, curiosa ed aperta al nuovo. Spero che la città possa ancora poter contare sull'apporto della tua intelligenza.

A presto.


Mi ero accorto che "qualcosa non andava", mi dispiace che capiti questa situazione. Credo che "la Direzione" non troverà un'altra persona del tuo stile, del tuo modo di porsi del tuo charm nel dire e nel fare le cose.
Non mi alzerò più al mattino con la curiosità di andare a leggere "vivere Osimo"E' un male comune che tutto si riduca al solo "ingaggio" l'errore lo fa chi l'ingaggio non lo vuiole riconoscere in ragione del risultato.
Ciao stupenda!!

Grazie Michela per questi 5 anni stupendi!

Cara Michela, un semplice grazie ma che viene dal cuore, questo mi sento di dirti.
Che il futuro ti riservi le cose migliori, e ovviamente, un grande in bocca al lupo. Ciao!

Quante energie hai dedicato a questo progetto! Lo hai saputo gestire molto bene, spero chi ti sostituirà sappia seguire il solco che hai tracciato, di grande equilibrio ed imparzialità. Un abbraccio da lettore affezionato....ma tanto anche tu tornerai da commentatrice.

giornalisti osimani

Michela, piena solidarietà da noi colleghi osimani. E' vero, hai aperto un nuovo canale per l'informazione locale. Hai svolto un ottimo lavoro, supportato quasi unicamente dalla sola passione per il giornalismo e la nostra città, e in questo nessuno più di noi può capirti e comprendere il dispiacere che vivrai oggi. Avresti meritato di certo un altro trattamento, ma questo ambiente troppo spesso è spietato. Sei stata per noi, e speriamo potrai esserlo ancora, una collega piacevole e preziosa, onesta e collaborativa. Grazie di questo.
Ti siamo vicini.
Un abbraccio sincero
Valeria
Maria Paola
Giacomo

Vi ringrazio tutti per le vostre parole. Attraverso i commenti a questo articolo, su facebook, le mail che mi stanno arrivando, e le telefonate, davvero... ho potuto sentire la potenza di ciò che abbiamo creato insieme. E il vostro riconoscimento è per me la più grande delle ricompense.
Grazie di tutto.

Carissima Michela, avevo scritto anch’io qualche riga di commento al Tuo comunicato; nel rileggere quelle mie frasi, però, mi sono accorto che erano talmente formali e “pompose” che avrebbe potuto scriverle chiunque e per qualunque giornalista che lascia una Redazione. Non io, che Ti ho conosciuta a livello professionale ed umano. E’ per questo che le ho cancellate!
Ed allora, voglio soltanto dirTi che, se nella nostra città, “Vivere Osimo” è diventato uno dei giornali on line più letti, gran parte del merito va a Te ascritto.
In questi anni, sei stata un vero punto di riferimento per tutti coloro che volevano far sentire la propria voce ed esercitare il diritto di libertà di manifestazione del pensiero; sei stata Tu che, in Osimo, hai fatto conoscere questo giornale on line; un favoloso strumento di democrazia e pluralità che ha permesso a tutti noi di crescere percorrendo quella strada che conduce a diventare “cittadini consapevoli”, che si informano, che si interessano alle vicende della propria città e che contribuiscono alla sua crescita.
Senza tema di smentita, sento di poter affermare che, oggi, “Vivere Osimo” perde una professionista preparata, imparziale, disponibile all’ascolto, sempre cordiale con tutti; una persona cui la vita, non solo a livello professionale, riserverà il successo che merita!
Con grande stima ed affetto.

Ciao Michela, mi spiace che "devi" lasciare VO.
Ora, a mio modesto parere, non sarà facile, per la Redazione di VO, trovare una persona che ti possa sostituire e fare un bel lavoro come hai sempre fatto tu.
Ciao e in bocca al lupo!

Non sarà un addio ma ci ritroveremo sicuramente in rete, un Grazie di cuore.

Grande Michela
un giornale, il tuo, veramente libero.
Ti auguro un futuro a colori con fuochi d'artificio.
In bocca la lupo
un abbraccio
alessandro Alessandrini

mille volte grazie per la tua disponibilità, professionalità e simpatia.
In bocca al lupo!

Un solo augurio: AD MAIORA.

Mala Tempora currunt...
Da precario della conoscenza e, perchè no, da comunista posso solo sentirmi di dirti che ti capisco. E che la tua e la mia indignazione diventi un fiume in piena che un giorno spazzi via tutta questa merd.a!

Roberto Lampa

Ciao Michela,
la redazione di Vivere .. stà perdendo Osimo.
Senza di te, noi "senzatesta" perdiamo IL punto di riferimento che spesso e volentieri rimediava alle "sviste" di Senigallia.
Sonoo sicuro che saprai mettere a frutto l'esperienza acquisita.
Pier Luigi Agostinelli

Cara Michela, fora de la redaziò,
quanno se chiude 'na porta se opre 'n portò.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV