Maltempo: esondato il Cesano, allagamenti e polemiche. Evacuato il 'Maestrale'

2' di lettura Senigallia 28/11/2010 -

L'ondata di maltempo che ha investito il Centro Italia in questo week end non ha risparmiato Senigallia e il suo entroterra. Dalla Cesanella al Vallone, dalle Saline ai sottopoassi in centro, passando per la provinciale Arceviese e la Corinaldese, numerose le segnalazioni e gli interventi di Pompieri e vigili. In tarda serata è straripato il fiume Cesano, allagando la Statale e tutta la zona industriale, "Maestrale" compreso.



La pioggia ha iniziato a scendere già dalle prime ore del mattino, andando progressivamente ad intensificarsi col passare delle ore. Nel giro di poche ore sono tornati i "soliti" disagi: smottamenti, allagamenti e fango.

Strada delle Saline coperta di fango, il fosso poco distante infatti non ha retto la pioggia ed ha riversato in strada acqua e terra. Stessa situazione a Cesanella, lungo Strada delle Cone e a Vallone lungo Strada della Quarciabella.

Disagi anche nell'entroterra. L'Arceviese tra Bettolelle e Casine e in via Massa è stata coperta di terra e fanghiglia. Stessa sorte all'altezza della Cms, alle 13 sono intervenuti anche i tecnici della Provincia per cercare di portare la situazione alla normalità. Apparentemente meno problematica la situazione lungo la Corinaldese dove il livelo del fiume Nevola è tenuto sotto controllo ma non si segnalano problematiche. Disagi anche a Belvedere Ostrense dove causa maltempo è stata sospesa la partita della Belvederese.

In tarda serata è esondato anche il fiume Cesano che attorno alle 20.30 ha rotto gli argini allagando la rotatoria lunga la Statale e l'intera carreggiata. L'acqua ha letteralmente invaso tutta la zona industriale e commerciale, allagando negozi e fabbriche. E' stato necessario evacuare il Centro Commerciale "Il Maestrale". Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno chiuso l'ingresso verso il mare e limitato la circolazione. Ma sono già arrivate le prime polemiche. La ditta Vernelli, nota azienda di caldaie e divani lamenta di non essere stata avvertita della situazione di emergenza dalle forze dell'ordine. I titolari dell'impresa infatti sono venuti a conoscenza dell'esondazione per caso solo verso le 22 quando oramai nel negozio c'erano diversi centimetri d'acqua. Un ritardo che ha provocato diversi danni al materiale presente nella struttura e che probabilmente poteva essere evitato.








Questo è un articolo pubblicato il 28-11-2010 alle 14:50 sul giornale del 29 novembre 2010 - 13581 letture

In questo articolo si parla di cronaca, riccardo silvi, vigili del fuoco, maltempo, senigallia, cesano, via mattei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eSN





logoEV
logoEV