Piano degli arenili: è scontro tra commercianti e Confartigianato

spiaggia 2' di lettura Senigallia 18/11/2010 -

La domanda che nasce spontanea alla lettura delle dichiarazioni di OASI e Corinaldesi è: ma di che piano stanno parlando? Osservazioni, cambiamenti, sistemazioni relative alla variante arenili portate da OASI, erano già state proposte dal comitato unitario SIB-Confcommercio/FIBA-Confesercenti ed accettate dall’Amministrazione Comunale, e la frettolosità di cui si parla forse è relativa alla sequenza di incontri, per il confronto e la formulazione di proposte, fatti con gli associati nel corso degli ultimi 2 anni,quando i personaggi che ora parlano facevano ancora parte delle 2 associazioni maggiormente rappresentative del turismo in Italia.



Infatti OASI si è trovata a firmare un documento - ammesso che si parli della variante al piano degli arenili – le cui osservazioni erano già state apportate e studiate, altrimenti la firma sarebbe stata messa su un altro documento. Tra le altre cose, non si capisce perché OASI ha un Presidente, e le dichiarazioni le rilasci un ex consigliere comunale; la paura, in questo senso è dell’ennesima strumentalizzazione di questioni serie a favore di velleità che non ci riguardano.

Ci risultano comunque due le principali argomentazioni, anche queste rigettate, che il sindacato di Confartigianato ha proposto: La prima, quella di poter trasformare da gratuiti a pagamento alcuni servizi per i propri clienti, come le pallavolo, i campi da tennis,i giochi in generale e le zone d’ombra, dimostrando quindi la non conoscenza delle norme demaniali, 494 del ’93 e le successive modificazioni, L 400/07, solo per citarne alcune, ed in generale delle normative sul commercio. La seconda, quella di costruire attività di somministrazione sulla spiaggia per i titolari di stabilimenti balneari. Al di la di queste note, ritenute doverose per non diffondere notizie false e tendenziose, la firma di tutti, del documento proposto dal Comune, è importante, poiché scandisce i tempi per l’approvazione delle norme, aiutando il consiglio comunale e la commissione competente ad espletare le proprie funzioni senza richieste pleonastiche, salvaguardando le aziende tutte, nella più ampia trasparenza.

La possibilità di applicare le norme contenute nella variante, già dalla prossima stagione è un grande incentivo alle imprese in un momento difficile come questo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2010 alle 17:51 sul giornale del 19 novembre 2010 - 571 letture

In questo articolo si parla di attualità, spiaggia, confcommercio, confesercenti, senigallia, molo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/evy





logoEV
logoEV