Sabato alla Rotonda il convegno 'Fammi sapere'

convegno fammi sapere 2' di lettura Senigallia 17/11/2010 -

Tema centrale, la tecnologia al servizio della trasparenza pubblica. Relazioni dalle 9.30 alle 17.30.



“Fammi sapere”. E' questo il titolo di un convegno che si svolgerà sabato alla Rotonda, con inizio previsto per le 9.30 e conclusioni attorno alle 17.30, dopo le quali ci sarà spazio per gli interventi del pubblico. Il tema sarà lo sfruttamento delle nuove tecnologie nell'ottica del favorire la trasparenza delle pubbliche amministrazioni.

Il convegno vuole soprattutto approfondire il dibattito attorno agli “Open data”, termine inglese che nasconde una filosofia e una pratica: quella, in sintesi, di rendere, tramite le nuove tecnologie, i dati in possesso di enti ed istituzioni pubbliche accessibili a tutti i cittadini, senza alcuna restrizione di copyright. I principali esperti italiani sull'argomento saranno presenti alla Rotonda per discutere di tali argomenti da diverse angolature ponendo l'accento sugli aspetti politici, giuridici e tecnologici.

“Si tratta di un appuntamento importante e in linea con gli obiettivi dell'amministrazione in ambito di software libero”, spiega il sindaco Maurizio Mangialardi (foto, al centro), mentre l'assessore alle risorse finanziarie e patrimoniali Francesca Michela Paci (foto, a destra) evidenzia come “le tematiche del convegno possono sembrare squisitamente tecniche, ma in realtà interessano tutti i cittadini. La trasparenza amministrativa è alla base di qualsiasi buon governo e il convegno di sabato sarà utile a capire come materialmente metterla in pratica”.

Marco Scaloni (foto, a sinistra), noto blogger senigalliese e tra gli organizzatori, sottolinea invece “l'attualità dei temi che verranno affrontati, e l'importanza della tecnologia per far sì che i dati in possesso della pubblica amministrazione tornino davvero a disposizione della cittadinanza”. Scaloni tiene anche a puntualizzare che “l'appuntamento della Rotonda, che ci è stata concessa dal Comune che per questo ringraziamo, non ha consumato risorse pubbliche in quanto i costi sono stati coperti dagli sponsors. Ritengo che anche questo sia un aspetto importante e da sottolineare”.

Il convegno, organizzato dal Comune e dal ramo informatico di Consorzio Solidarietà InformaEtica (si veda www.informaetica.it), sarà aperto a tutti e avrà ingresso libero.






Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2010 alle 14:58 sul giornale del 18 novembre 2010 - 771 letture

In questo articolo si parla di cronaca, andrea pongetti, convegno fammi sapere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/erC