Campo non adatto, i tifosi restano fuori. L'Audax chiama Campanile

audax squadra allievi 1' di lettura Senigallia 19/10/2010 -

Da quest'anno milita nella massima serie marchigiana di Calcio a 5 ma alle partite non c'è spazio per i tifosi. E' la situazione in cui l'Audax Sant'Angelo, la società del Presidente Tiziano Tarsi, vive oramai da diverso tempo. Ora forse è stata trovata la soluzione.



L'Audax Sant'Angelo, sesta in serie C1, non ha spazio per i tifosi. La squadra infatti gioca le partite interne nella struttura sportiva del Seminario, campo da calcetto comunale ma gestito da un'altra società sportiva. La struttura però, per ragioni di sicurezza, non può ospitare all'interno le tifoserie. Una situazione che rischia di diventare un serio problema.

"Il campionato che giochiamo è il più importante di tutta la regione -spiega il presidente Tarsi- Ad ogni partita accorrono circa un centinaio di tifosi, sia di Senigallia che delle altre squadre vengono a vederci e noi non sappiamo dove metterli. La squadra così come il nome della città non fa certo una bella figura."

Una situazione che però sembra aver trovato già una soluzione. "Nelle scorse settimane abbiamo incontrato l'Assessore Campanile a cui abbiamo illustrato il problema. La soluzione c'è ma bisogna attuarla al più presto. Si tratta di una copertura esterna al campo con delle tribune e delle vie d'uscita di sicurezza. Un intervento rapido e a basso costo che risolverebbe il problema. Con l'arrivo della stagione fredda e del possibile maltempo diventa sempre più un'esigenza a cui rispondere il prima possibile."






Questo è un articolo pubblicato il 19-10-2010 alle 20:46 sul giornale del 20 ottobre 2010 - 934 letture

In questo articolo si parla di attualità, riccardo silvi, gennaro campanile, calcio a 5, audax 1970 sant'angelo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dtP





logoEV
logoEV
logoEV