Lotta all'alcol fra i giovani e monitoraggio sulla sanità: le novità della IV Commissione

test alcolemico 2' di lettura Senigallia 07/10/2010 -

Progetti concreti per contrastare il fenomeno dell'abuso di alcol e droghe fra i minori e una finestra costantemente aperta sull'andamento della sanità senigalliese. Sono i due punti cardine discussi e approvati dalla IV commissione consiliare presieduta dal consigliere comunale Simeone Sardella.



Proprio sul tema della sanità, il presidente della commissione ha fatto presente come “la questione sanità debba essere posta costantemente all'ordine del giorno dei lavori della commissione consiliare perchè quello è il luogo istituzionale dove affrontare le problematiche della sanità locale con un approccio di verifica e propositivo e non demagogico o strumentale”.

La proposta accolta sia dalla maggioranza che dall'opposizione è stata quella di partire dal documento approvato dalla conferenza dei servizi nel giugno scorso, in cui si fissavano gli obiettivi della zona territoriale 4, per avviare una verifica periodica. Sardella ha sottolineato che “la sanità non può essere considerata come centro di costo in quanto la salute fisica di ogni concittadino è una risorsa, mai un costo. Compito fondamentale della IV commissione è seguire con costanza le problematiche dei servizi alla persona e tra questi della sanità, intervenendo con l'autorevolezza che gli è propria nei confronti degli organi titolari delle politiche sanitarie”. La seduta della IV commissione si è aperta però con la relazione presentata dall'assessore alle politiche giovanili Gennaro Campanile che ha delineato il quadro degli interventi a favore dei ragazzi senigalliesi e ha annunciato l'apertura di un nuovo cag a Cesano.

“Le politiche per i giovani devono promuovere la partecipazione ed il protagonismo giovanile, valorizzando la cultura e l’espressione artistica -ha detto Campanile- l’accesso all’informazione viene garantita attraverso l'Informagiovani e la Mediateca ma l'aggregazione giovanile chiede nuovi spazi, soprattutto nelle frazioni. In questo senso la prossima realizzazione di uno spazio a Cesano offrirà nuove opportunità ai giovani residenti nella zona nord della città mentre sono allo studio della Amministrazione l’apertura di nuovi spazi per i giovani e gli adolescenti”. Campanile ha ricordato anche due progetti per la sicurezza sulle strade come il “Notturno Bus” e il progetto “Sballo positivo” per sensibilizzare i giovani contro l'uso di droghe e alcol”.






Questo è un articolo pubblicato il 07-10-2010 alle 11:23 sul giornale del 08 ottobre 2010 - 4344 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, alcol, test alcolemico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cZX


Chissà se l'amministrazione starà pensando anche ad un nuovo progetto per lo skatepark... -.-

Ciao Paolo, visto che ci conosciamo bene non servono tanti formalismi nella premessa del tuo commento. Detto questo ti rispondo molto semplicemente che non hai inquadrato il contesto dell'articolo. Ma ti fornisco subito la chiave di lettura. Non ho mai scritto che siamo andati alla Commissione. Come giornalisti diamo voce a chi ci chiede spazio per raccontare un'attività svolta. E così abbiamo fatto e non a caso nel pezzo sono riportati i virgolettati. Se avevi piacere di raccontare quanto accaduto in commissione avresti potuto in qualunque momento contattarci, proprio come fanno altri nostri lettori. Maggioranza o opposizione che sia. Sono certa che ora potrai ri-leggere l'articolo. Ti invito ad ogni modo ad usare toni più pacati e soprattutto educati. Adesso è il direttore editoriale che scrive. Vivere Senigallia accoglie tutti i commenti e ed è aperta alla critica purchè portata avanti con umiltà e modestia. Sia da parte di chi legge, che da parte di chi scrive. La censura non ci appartiene ma la nostra linea editoriale non tollera polemiche e attacchi sterili e strumentali.
Ciao Paolo
Giulia Mancinelli

Off-topic

Io non ti conosco affatto bene Giulia, e tu non conosci me, ci siamo incontrati alcune volte in situazioni pubbliche ma non ci si siamo mai parlati di cose personali o confrontati su nessun argomento. Ed è vero che non so se sei signora o signorina...comunque, dei nostri rapporti non interessa a nessuno.
La tua risposta è evasiva e completamente fuorviante...i virgolettati sono pochi. E comunque che significa? Campanile o Sardella o chi per loro ti telefonano (perchè tu hai scritto che date spazio a chi ve lo chiede) e tu pubblichi un articolo sulle loro dichiarazioni (riguardo una Commissione dove è rappresentato tutto l'arco costituzionale), senza chiedere o trovare conferma se è vero che le cose siano andate effettivamente così? I virgolettati nell'articolo in questione sono pochi e contestualizzati, io leggendolo da "esterno" la prima cosa che ho pensato è che tu fossi lì ad ascoltare per poi raccontare l'accaduto. Ma tu non c'eri. E l'articolo invece è scritto come se tu fossi stata presente all'incontro. Questo non è giornalismo. Il giornalismo è inchiesta e informazione a 360 gradi. Se decidi di dare una notizia devi avere tutti gli elementi per poterla dare.
Tu non c'eri e quindi dovevi avere almeno la decenza di non firmarlo. Se volevi dar voce a chi te lo chiede, pubblicavi l'articolo a firma di chi ti aveva cercato e dettato quello che dovevi scrivere.
Non so se avrai il coraggio di pubblicare questo commento, ma spero (liberissima di farlo naturalmente) che eviterai di continuare ad arrampicarti in malo modo su uno specchio molto scivoloso.
Aver firmato un articolo senza essere stata presente all'incontro è stata una cosa assolutamente disdicevole, poco seria e non professionale. Io mi imbarazzerei al posto tuo piuttosto che rispondere in maniera evasiva.

Come hai fatto a scrivere l'articolo???? Chi ti ha ato tutte le informazioni??? Perchè non ti sei accertata che sia andata realmente così la cosa???

Io quando scrivo un articolo ve lo mando a mia firma, non detto le cose....è così che si dovrebbe fare...no?

Paolo Battisti (Consigliere Comunale Partecipazione)

Off-topic

Forse hai la memoria corta ma ti ricordo che oltre alle occasione pubbliche, per un breve periodo hai anche collaborato con Vivere Senigallia e in più occasioni hai frequentato la redazione ma come dici tu questo non interessa ai lettori. Per il resto, ribadisco, la tua visione del giornalismo è piuttosto fuorviata e sinceramente faccio fatica a darti uleriori delucidazioni in poche battute. Ti invito a sollevare le tue personali rimostranze nei miei confronti in altra sede. Resto sempre a tua disposizione.
Giulia Mancinelli

Off-topic

Io collaboro con Viveresenigallia fin dalla sua nascita, scrivevo una rubrica anche sei anni or sono (ed è durata per ben due anni) e ho visto il giornale praticamente "nascere". Ma questo solo e unicamente grazie a Michele Pinto, persona e me cara che mi ha dato sempre la possibilità di esprimermi quando ho voluto. Ho visitato la Redazione in alcune occasioni (6-7 nell'ultimo anno e mezzo), ma solo ed esclusivamente per venire a trovare Michele. Mentre entravo nell'ufficio da Michele e ti trovavi in Redazione ti dicevo ciao o buongiorno. Questo è il solo nostro livello di conoscenza. Mai parlato personalmente con te.

Con Giulia Mancinelli io non ho mai avuto nulla a che fare... Lo dico solo perchè è la verità.

Comunque non sono "personali rimostranze" le mie. Visto che si tratta di un argomento pubblico importantissimo (una Commissione Consiliare che ha parlato di sanità e giovani) tutti i cittadini e lettori, una volta informati della cosa, hanno il diritto di sapere cosa è stato detto e non avere solo una visione parziale di una persona che neanche era presente (la tua firma c'è sull'articolo).
E comunque pouoi farmi anche passare come il tuo migliore amico, non ho nulla da nascondere (mi incavolerei anche con lui), resta il fatto che hai fatto per me una cosa inconcepibile.

Non entro nel merito delle cose riportate nell'articolo (lo farò con i diretti interessati). Ho già espresso la mia opinione favorevole rispetto all'ottimo operato del Presidente Sardella nella organizzazione e nel trattamento dei delicati punti all'ordine del giorno che ogni volta si susseguono.
Aggiungo solo che nell'occasione della suddetta riunione, ho espresso e ribadito la volontà da parte del Gruppo Partecipazione ("volontà" già scritta e depositata e in attesa di essere mandata e votata in Consiglio Comunale) di procedere alla creazione di una sorta di "Osservatorio sulla Sanità" (entità prevista dallo Statuto Comunale), che permetterebbe di avere a disposizione tutti gli strumenti adeguati e necessari in tempo reale(bilanci, spese ecc) per dare risposte precise e puntuali ai cittadini. Sulla Sanità stiamo assistendo in questi ultimi mesi ad un balletto di cifre a volte imbarazzante e ad un contrasto politico tra le due maggiori forze politiche che invece di far capire meglio disorienta ancora di più. Da qui l'esigenza e la necessità secondo noi di conoscere sempre e giorno dopo giorno cossa succede realmente nella Sanità locale e magari regionale, senza aspettare che qualcuno dall'alto ci dia qualche cifra (che poi qualcuno altro smentisce poco dopo). Non si scherza sulla pelle delle persone.

Per farvi capire le difficoltà di noi rappresentanti dei cittadini, come è stato scritto nell'articolo, martedì 5 ottobre abbiamo preso visione del documento della Conferenza dei Sindaci che c'è stata a giugno. Vi rendete conto...a giugno! Sono passati 4 mesi...è roba della preistoria, se pensate a quello che è successo in queste ultime settimane. Considerate che nel documento si plaude all'operato del Dott. Bevilacqua e se ne auspica la riconferma (naturalmente per chi volesse ne ho una copia)! A noi questi documenti ci passano da prendere in visione...roba preistorica. Come facciamo ad essere le sentinelle "democratiche" dei cittadini se gli strumenti che ci danno sono questi?

Cordialmente
Paolo Battisti

Off-topic

A me non interessano le tue polemiche personali e ti invito a non sottrarre spazio al dibattuto sui contenuti. Invece di utilizzare gli spazi riservati ai commenti agli articoli per commenti personali avresti ottenuto maggior efficacia inviandoci un tuo intervento sulla commissione in oggetto.

Off-topic

Paolo, se come tu dici fai parte di quella commissione, anzi ti onori di esserne membro, e dici che sono ben preparate, allora perchè la posizione tua e della minoranza avrebbe dovuto avere un altro riscontro?
Allora scrivi direttamente in un commento quello che avete detto, senza tutto questo: così posso anche avere la tua posizione, se diversa.
Grazie, e cordialità

Ciao Daniele, faccio parte della IV Commissione, non perchè lo dico io, ma perchè così è stao deciso in seno al Consiglio Comunale. Mi onoro di esserne membro perchè è una Commissione fondamentale, dato che si occupa, tra le altre cose, di casa, sanità e giovani. Affermo che sono ben preparate perchè il Presidente Sardella ha spesso invitato rappresentanti delle Istituzioni conducendo in maniera costruttiva e propositiva ciascun incontro. Ma questo non significa che non esistano differenze politiche nette su alcune tematiche e sulla conduzione generale della cosa pubblica.
Io ho fatto un concreto ed importante esempio che ci vede in disaccordo con la maggioranza. La nostra proposta di creare un osservatorio sulla Sanità non è condiviso dalla maggioranza, perchè secondo la stessa è la IV Commissione che è preposta a tale compito e non c'è bisogno di ulteriori strumenti (sulla creazione di un osservatorio della sanità abbiamo fatto anche un conferenza stampa per presentare la proposta).
Sono naturalmente tante altre le cose che ci dividono, sennò non staremmo all'opposizione, ma elencarle adesso risulterebbe riduttivo perchè gli argomenti in oggetto sono estremamenti seri e vanno affrontati con il giusto tempo e non con un commento postato su Vivere (con tutto il rispetto per questo quotidiano on line).
Come fatto per la Sanità, noi di Partecipazione ci occuperemo di tanti altri aspetti che riguardano la vita dei cittadini, e mano mano, con comunicati e articoli (come abbiamo sempre fatto) faremo conoscere le nostre proposte e idee ai cittadini.
Se c'è qualche curiosità in particolare prontissimo a soddisfarla. Per il resto fa fede il nostro programma, che è ancora on line sul sito che avevamo costruito per la candidatura di Mancini come Sindaco.

Grazie, Buonanotte

Paolo Battisti
(Consigliere Comunale Partecipazione)

Off-topic

Io ho solo scritto che la Signora/ina Mancinelli non era presente all'incontro e quindi non poteva sapere ciò che era successo.
Ieri è morta la democrazia. La stampa è il cardine e il fulcro della democrazia. Scrivere sotto dettatura e firmare l'articolo senza esserci e senza sapere come si è svolta la riunione è ua cosa da Repubblica delle Banane.
Riflettete su questo. Da qui la mia indignazione.

Le divagazioni del Consigliere Fiore non c'entrano assolutamente nulla con il punto. Nessuno interviene su questo. E' logico che certe questioni vanno discusse nelle sedi opportune. Ma è anche doveroso che i cittadini sappiano sempre cosa succede (a 360 gradi), anche perchè le sedute sono pubbliche.

Nessuno si indigna perchè un giornalista si è inventato un articolo o ha riportato lo stesso sotto dettatura. Perchè il Consigliere Fiore non ha stigmatizzato il comportamento della suddetta giornalista? E allora perchè il COnsigliere Fiore non dice che la Mancinelli ha fatto bene a scrivere un articolo anche se non era presente?

Continuiamo a gettare fumo e parlare d'altro.

Paolo Battisti
(Consigliere Comunale Partecipazione)

Off-topic

Non vendo fumo e non parlo d' altro. Ritengo che la signora Mancinelli ha fatto in modo impeccabile il suo lavoro perchè ha dato voce a coloro i quali hanno ritenuto di esporre i fatti.Non voglio dedicare ancora tempo a questa polemica veramente di bassa lega ripeto con forza che i toni apocalittici usati dal Consigliere Battisti sono fuori luogo e che il tiro al piccione nei confronti della signora Mancinelli denota un imbarbarimento del dibattito politico a cui io personalmente mi dissocio e ribadisco solidarietà alla signora Mancinelli.

Off-topic

Fatemi capire. La Mancinelli ha intervistato il presidente della commissione e l'assessore competente.
Si grida allo scandalo perché non ha intervistato i membri dell'opposizione di destra e di sinistra. OK, ci può stare, ma i toni sono assolutamente esagerati! Il bello di questo giornale è che ognuno può dire la propria. Battisti anziché far tanto baccano avrebbe potuto dire la sua.

Off-topic

Morte della democrazia, questo non è giornalismo...
Signor Battisti credo che abbia decisamente esagerato!
Il suo intervento e la sua critica sono quanto mai inopportuni e fuori luogo.
Sembra quasi che voglia un minimo di visibilità.

Credo che ne abbia ottenuta, ma di quella negativa.

Off-topic

Certo la Mancinelli non è simpaticissima ma dal punto professionale non si discute. Un'ottima giornalista che da anni fa bene il proprio mestiere.

Anche in questo caso.

Signor Battisti ha sbagliato. Non è il modo di porre certe questioni.

Infine quando parla di "morte della democrazia" sfocia quasi nel ridicolo!

Off-topic

Mi permetto di non essere d'accordo.
Con tutto il rispetto dovuto alla persona e credendo che l'intervento del consigliere Battisti sia forse alquanto polemico, già in passato in troppe occasioni ho letto articoli scritti dalla giornalista Mancinelli decisamente parziali, in cui addirittura si arrivava ad elogiare un dato personaggio politico.
Credo che in Italia e a Senigallia di altri giornalisti alla Emilio Fede non ve ne sia bisogno.

"Come giornalisti diamo voce a chi ci chiede spazio per raccontare un'attività svolta."

Eh,eh, eh!...Non diciamo le bugie cara Mancinelli...!
Anzi, non diciamo "Falsa testimonianza", che forse così ci capiamo meglio. Se snocciolo tutte le volte che VS, o Il Messaggero, ha sostanzialmente snobbato i comunicati stampa dell'Associazione che rappresento, facciamo notte fonda...E non vi pensate che Il "mirror climbing", possa in qualche modo rendere giustizia di una censura o di un sosanziale oscurantismo.
Ne prendo atto, come gia' fatto con il caro Pinto, ma la delusione di chi deve leggere addirittura il vostro coraggio di definirvi professionali o professionisti, la dice proprio lunga.

"Aperti a tutti", per me vuol dire altro.

La "chiave di lettura" di un comunicato stampa che non e' stato pubblicato, come la si fornite?

Come si puo' dare la possibilita ai lettori, di commentare un'iniziativa, di cui nessuno sapeva nulla?

Lasciamo perdere va'...

Off-topic

Il fatto che tu abbia potuto scrivere questo commento non vuol dire, di per se, che diamo spazio a tutti?

Ad ognuno la libertà di giudicare gli articoli della redazione come crede (a patto che i giudizi siano espressi con civiltà). Noi garantiamo a tutti il diritto replica e di critica.

Off-topic

Prima cosa, quello mio di ieri alle 20.07, e' un commento e non una notizia. La differenza che c'e' tra l'una e l'altra cosa, aupico che sia evidente a tutti. Un conto e' annunciare in un commento che avra' luogo un'iniziativa (visibilita' circa 300 persone). Un'altro e' annunciare un'iniziativa, attraverso una pubblicazione di un comunicato stampa degli organizzatori (visibilità da parte di tutti coloro che aprono la home di VS).

Seconda cosa, il mio commento lì sopra, per quale motivo avrebbe dovuto essere censurato o non pubblicato?...Ho forse detto qualcosa di sbagliato?
Non mi pare, e quindi va da se' che nell'ipotesi non fosse stato pubblicato, avreste davvero perso definitivamente la faccia e la reputazione.

Terza cosa. Sai perchè Giordano Bruno, rappresenta il libero pensiero? Perche' nel 1600, fu costretto ad ascoltare inginocchiato la sentenza di condanna a morte per rogo; Alzandosi pronuncio ai giudici la storica frase: "Forse tremate più voi nel pronunciare questa sentenza che io nell'ascoltarla". Morì con la lingua "in giova", ossia serrata da una morsa perché non potesse parlare. Nel 1889, gia' venivano eretti suoi monumenti!
Di conseguenza io dico a te oggi: "Hai piu' paura tu a non pubblicarmi un commento, che io a non vederlo pubblicato". Mi auguro che tu capisca il senso.


Alcuni commenti a questo articolo sono stati rimossi dalla redazione su indicazione dello studio legale Riccio Pizzi Sardella che li ha ritenuti offensivi e diffamatori.




logoEV
logoEV