Omphalos: attività per bambini e ragazzi speciali

3' di lettura Senigallia 04/10/2010 -

L’associazione regionale Omphalos - rete per l’individuo e l’integrazione – ONLUS che si occupa dell'autismo e patologie affini, oltre ad altre disabilità psico-fisiche, ha organizzato due attività ludico-didattiche rivolte ai bambini e ragazzi “speciali” dai 3 sino all'età di 18, per gli anni 2010-2011 che per ora saranno rivolte agli utenti di Senigallia e Comuni limitrofi afferenti all'ASUR ZT4 e all'ATS8.



Dopo tre progetti-pilota, eseguiti nei primi nove mesi del 2010, ora l’ass. Omphalos si appresta a dare inizio a più attività che si protrarranno per diversi mesi e che accompagneranno i diversi bambini e ragazzi “speciali” in esperienze ludico-didattiche singolari. La 1^ attività: si tratta del Basket over limits (metodo Calamai), a seguito del progetto pilota realizzato nella scorsa primavera e conclusosi con il convegno del 31 maggio dal titolo: “Il basket un diritto di tutti”, con la presenza dello stesso M. Calamai.

L’attività, che inizierà il 7 ottobre, è rivolta a due gruppi di bambini ed adolescenti con differenti disabilità fisiche e psichiche. Prevede allenamento in palestra sulla tecnica e sul gruppo, stimolando il piacere. La novità consiste nell’inserimento, nella 2^ parte dell’attività (nel 2011), di due bambini e/o ragazzi della Maior Basket di Senigallia all’interno di ciascun gruppo. Gli incontri hanno cadenza settimanale, con durata di un’ora e mezzo ciascuno. Si svolgeranno all'interno del polo scolastico di via Capanna a Senigallia, a partire da ottobre 2010 fino a maggio 2011. L’equipe degli operatori prevede un conduttore responsabile, R. Pompucci (allievo di M. Calamai), un educatore con titolo ISEF e tesserino di allenatore di basket, due educatori, due volontari della stessa associazione. Vista la validità dei contenuti del progetto pilota, realizzato nella scorsa primavera, la Maior Basket di Senigallia ha sostenuto questa iniziativa. La 2^ attività è costituita da un laboratorio di mimica e teatro, che potrà essere frequentato da bambini con disturbi dello spettro autistico e con altri disturbi simili, di età compresa tra i 4 e i 10 anni.

Le attività di mimica e teatro vengono utilizzate come stimolo allo sviluppo dell’imitazione, ad un utilizzo funzionale del linguaggio, alla distinzione fra spazi di realtà e spazi di finzione. Anche in questa attività, o meglio, laboratorio, percorso si formeranno due gruppi di bambini con disabilità, per un numero complessivo di 10-12, ognuno dei quali usufruirà della presenza di un’esperta di mimica e teatro, di due educatori e di due volontari. La particolarità, o meglio, la costante delle iniziative pensate ed organizzate da Omphalos, sta nel “confezionare” spazi protetti per gli iscritti all’associazione, che possano interagire con i pari, all'interno di “esperienze condivise”, in quanto la relazione, la comunicazione per queste “persone speciali” non è il mezzo ma il fine dell’aspetto riabilitativo. All'interno di ogni gruppo ci sarà la partecipazione (così come i progetti-pilota del primo semestre 2010 denominati:Asilino e Asilino-Estate) anche di alcuni bambini del Centro per l’infanzia “Stranalandia” di Senigallia, dove si terranno i laboratori nel periodo da novembre 2010 a maggio 2011.

La Consulta del Volontariato di Senigallia ha sostenuto in modo lodevole il progetto presentato, anche alla luce del fatto che, coloro che vorranno partecipare al corso tenuto dalla dott.ssa A. Lombardelli, esperta nelle arti, con una esperienza più che decennale nel campo della disabilità psico-fisica (nello specifico nella sfera intellettiva), possono far parte anche gli iscritti alle associazioni ANF ed ANFFAS che hanno contribuito alla stessa realizzazione del progetto specifico. Nello spirito di collaborazione tra le asociazioni, verranno attivati prossimamente i corsi di musicoterapia e di ippoterapia, progettati da ANFFAS e dall'ANIRE. Lo spirito di Omphalos, infatti, come lo conferma la sua stessa denominazione, è fare rete sull'intero territorio regionale, in modo sinergico e trasversale, contando sull'apporto di altre associazioni e sul contributo dei volontari nonché l'attenzione delle Istituzioni. Per ulteriori informazioni, si consiglia di visitare il sito: http://associazioneomphalos.it


da Omphalos
Rete per l'individuo e l'integrazione






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2010 alle 16:14 sul giornale del 05 ottobre 2010 - 691 letture

In questo articolo si parla di attualità, Omphalos - Rete per l'individuo e l'integrazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cTc





logoEV
logoEV