Guida in stato di ebbrezza: adesso molti si fanno accompagnare dai genitori

polizia stradale 1' di lettura Senigallia 04/10/2010 -

Controlli congiunti tra Polizia Stradale e Polizia Municipale nel fine settimana contro la guida in stato di ebbrezza.



La collaborazione fra Polizia Municipale e Polizia Stradale di Senigallia ha portato a un servizio congiunto nella notte fra sabato e domenica 3 ottobre su tutto il territorio. Gli uomini della Polizia Municipale guidati dal dirigente Flavio Brunaccioni e quelli della Polizia Stradale diretti dal Comandante Paolo Molinelli hanno quindi lavorato fianco a fianco, procedendo a numerosi controlli.

Gli interventi registrati sono stati per la musica troppo alta sul lungomare, per un incidente che per fortuna non ha registrato feriti e alcune sanzioni per la mancata revisione dei veicoli. Per quanto rogiarda, invece, l’abuso dell’alcol alla guida dei veicoli, le pattuglie hanno operato ben 60 controlli riscontrando la piena regolarità e sobrietà dei conducenti. Un esito più che felice che darebbe ragione della campagna di informazione e prevenzione da tempo portata avanti dalle istituzioni, dalla Prefettura, dalle scuole e magari anche dalle famiglie.

Anche i ragazzi, forse, stanno acquisendo maggior consapevolezza dei rischio che corre chi si mette alla guida ubriaco. Non a casa il personale operante ha constatato come alla guida dei veicoli ci fossero numerosi genitori che si sono assunti l’incombenza di accompagnare e riaccompagnare i propri figli e i loro amici dai luoghi del divertimento.






Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2010 alle 15:31 sul giornale del 05 ottobre 2010 - 3203 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, polizia stradale, controlli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cSW