statistiche accessi

x

Consiglio Comunale: approvata la variante al prg per il consumo zero del territorio

consiglio comunale 3' di lettura Senigallia 23/09/2010 -

Dopo la pausa estiva dei lavori, il Consiglio Comunale di Senigallia è tornato a riunirsi mercoledì 22 settembre. La seduta è stata aperta come di consueto con lo spazio riservato alla presentazione di interrogazioni e interpellanze, che sono state proposte dai Consiglieri Rebecchini, Bucari, Girolimetti, Pazzani, Girolametti, Mancini, Cameruccio e Sardella.



Erano poi previste alcune comunicazioni del Sindaco, che ha anticipato la sua intenzione di offrire in una prossima seduta una articolata comunicazione riguardo alla approvazione da parte della Regione del piano particolareggiato dell’area portuale di Senigallia. L’approvazione dei verbali delle sedute precedenti è stata approvata all’unanimità dai 26 consiglieri votanti. Si è quindi passati ad affrontare la mozione presentata dal gruppo consiliare Popolo della Libertà e avente ad oggetto la “Tutela della salute e salvaguardia dei servizi sanitari e delle strutture della zona territoriale n. 4 dell’ASUR”. Dopo ampia discussione, il voto finale ha visto la mozione respinta con 5 voti favorevoli (PDL) e 19 contrari (maggioranza).

Dopo una breve sospensione per la cena, il Consiglio Comunale è ripreso per discutere la variante al PRG per la trasparenza e la riduzione del consumo di suolo. (caratterizzazione all’uso informatizzato e contestuali economie e razionalità operative nell’uso del suolo). Dopo la relazione introduttiva sono stati presentati, nell’ambito della discussione generale, sei emendamenti. Il primo di questi, proposto dall’Amministrazione Comunale e diretto a stralciare dalla proposta due aree specifiche, (in via della Marina e in località Borgo Catena) sulle quali erano già state presentate dichiarazioni di intenti dai rispettivi proprietari, è stato approvato con 17 voti favorevoli (maggioranza), 3 contrari (gruppo Partecipazione) e 4 astenuti (PDL e Lega Nord). Gli altri cinque emendamenti, tutti presentati dal gruppo Partecipazione e di natura più articolata, sono stati invece respinti. Le singole votazioni hanno registrato ovviamente il consenso dei tre consiglieri del gruppo proponente, che hanno ricevuto su alcune votazioni specifiche l’appoggio del consigliere della Lega Nord (a favore in 3 emendamenti su 5), i consiglieri del PDL (per un emendamento) e il Consigliere Giacchella (PD) per un altro emendamento. Sempre contraria la maggioranza, mentre il resto della minoranza ha proposto spesso un voto di astensione. La pratica è stata alla fine approvata complessivamente con 17 voti favorevoli (maggioranza), 3 contrari (gruppo Partecipazione) e 3 astensioni (PDL + Lega Nord).

Con una votazione analoga si è conclusa anche la successiva mozione in programma, presentata dal gruppo consiliare Partecipazione per la dichiarazione di rinuncia al consumo di territorio. Anche in questo caso, infatti, al termine della discussione la proposta è stata respinta con 17 voti contrari della maggioranza a fronte dei 3 favorevoli del gruppo Partecipazione e di 3 astenuti (PDL + Lega). Il Consigliere Magi Galluzzi ha proposto a questo punto, considerata la tarda ora, l’inversione dell’ordine del giorno della seduta per discutere subito il documento “Solidarietà con Sakineh Mohammadi Ashtiani, simbolo della difesa della dignità e dei diritti delle donne nel mondo”, che se non affrontato immediatamente avrebbe rischiato di perdere significato. Lo stesso Consigliere Magi Galluzzi ha al tempo stesso suggerito l’opportunità di rinviare i restanti argomenti in programma a una sessione di lavoro futura. Entrambe le proposte sono state approvate dal voto dell’Assemblea: la prima all’unanimità dei votanti, mentre quella del rinvio con il solo voto contrario del Consigliere Rebecchini. L’ordine di giorno di solidarietà a Sakineh, proposto dai Consiglieri Angeletti, Bucci, Bucari e Ramazzotti, è stato presentato in Aula dal Consigliere Vania Bucci e dopo una breve discussione è stato approvato all’unanimità. Il Presidente del Consiglio Comunale, Enzo Monachesi, ha quindi dichiarato sciolta la seduta e rinviato i punti rimanente a una sessione futura.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2010 alle 11:54 sul giornale del 24 settembre 2010 - 2480 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, consiglio comunale, politica, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/csA





logoEV
logoEV
logoEV