Corinaldo e la qualità urbana: nuovi bagni pubblici e più sicurezza per le Aree Verdi

cesare morganti 5' di lettura 21/09/2010 -

Quattro nuovi bagni pubblici e tutte le aree verdi pronte ad essere riqualificate. Continuano le operazioni di restyiling delle principali aree pubbliche del paese. Dopo il nuovo look del Pincetto e di Piazza Santo Spirito e in attesa del completamento dei lavori del centro storico, sono pronti e funzionanti quattro nuovi bagni pubblici, mentre dieci aree verdi sono pronte ad essere sistemate.



I lavori di recupero e installazione di nuovi bagni pubblici all'interno del territorio comunale, rispondono ad una esigenza di servizi di qualità. Da diversi anni infatti, gli unici sanitari aperti al pubblico erano fatiscenti e spesso impraticabili. Con quattro tipologie di interventi strategici e mirati da parte dell'Amministrazione, Corinaldo ha ora quattro nuovi bagni pubblici.

L'ultimo in ordine di completamento è il nuovo bagno pubblico posizionato all'interno del Parco delle Fonti. Si tratta di una struttura portante realizzata in legno lamellare, con all'interno tre locali: un bagno, un bagno per disabili ed un ripostiglio. I lavori sono stati completati lo scorso 19 luglio. E' stata realizzata anche una rampa che dalla vicina Pista di Pattinaggio porta direttamente al nuovo bagno pubblico, un servizio pensato appositamente per i disabili. La struttura in legno è stata realizzata dalla ditta “Subissati” mentre i lavori in muratura dalla ditta “Marconi Marco”. L'impegno finanziario complessivo è stato di 45.000 euro.

Altro intervento importante, realizzato dalla ditta corinaldese “Turchi Romano” e completato lo scorso 12 aprile, è quello di manutenzione straordinaria del bagno pubblico nel Parco delle Fonti. Una struttura strategica poiché posizionata all'interno del parco ma a ridosso del Viale dietro le Monache. I sanitari sono stati sostituiti da altri in acciaio molto più resistenti, sono state installate lampadine a basso impatto energetico, sono state sostituite le porte ed oltre a quella interna è stata rifatta anche la pavimentazione del terrazzo di fronte. Inoltre è stata messa mano anche al terrazzo soprastante attraverso la formazione di una doppia guaina impermeabile e il rifacimento della pavimentazione con mattoni in cotto. Tutti i lavori di riqualificazione hanno avuto un impegno finanziario pari a 21.000 euro.

Questi ultimi due interventi vanno ad aggiungersi agli altri due bagni pubblici aperti in questi ultimi mesi. Uno è quello realizzato all'interno del progetto di riqualificazione del Pincetto dove da marzo esiste un bagno pubblico anche per disabili aperto al pubblico. Infine dal 2009 sono aperti al pubblico due bagni pubblici in Piazza della Liberazione. Sono stati realizzati all'interno del progetto di costruzione della “Casa del tennis”, la nuova struttura prefabbricata in legno sede del circolo tennistico. Qui è stato realizzato un nuovo bagno per disabili.

Ma oltre ai nuovi bagni pubblici, stanno partendo in questi giorni i lavori di riqualificazione di tutte le aree verdi del paese: Parco delle Fonti, area verde di Via G. B. Pergolesi, Via Luzietti, Via Matteotti ,Via Cesarini, Viale Dante, Via dell'Incancellata e le aree verdi delle scuole.

L’intervento più importante è la sostituzione dei vecchi cestini portarifiuti con quelli a tre contenitori per la raccolta differenziata di plastica e metalli, indifferenziato e vetro, oltre alla sostituzione o sistemazione, ove possibile, delle strutture e giochi.

"I lavori di riqualificazione delle aree verdi urbane e la realizzazione dei nuovi servizi igienici pubblici ci offrono l'occasione per sviluppare una brevissima riflessione sul livello e sulla qualità del paesaggio urbano del nostro comune -sottolinea l'assessore ai Lavori Pubblici, Cesare Morganti-. Occuparsi della qualità urbana non costituisce un mero esercizio accademico, ma un'operazione necessaria per aumentare gli standard di vivibilità e doverosa per il rispetto del paesaggio e della natura. Per il rispetto che dobbiamo a chi ci ha permesso di abitare in un luogo, Corinaldo, architettonicamente armonico e prezioso. Il senso civico di noi corinaldesi è tale che ad oggi possiamo contare su un gruppo di pensionati che ci permettono di mantenere in ordine tutto il centro abitato. La collaborazione spontanea, quanto mai utile e puntuale, di tanti cittadini, imprenditori, artigiani, ex amministratori, di tante associazioni attenti al decoro e all’ordine, per mantenere e migliorare il livello dei servizi e delle strutture pubbliche -continua Morganti-. Questo è ciò che ci permette di vivere, di apprezzare, di gustare uno spazio, un bello spazio pubblico, che dire perfetto sarebbe una palese bugia

Abbiamo un’idea chiara di chi siamo e di cosa vogliamo diventare. Ci siamo impegnati a migliorare e a valorizzare tutto il Centro Storico con interventi anche infrastrutturali, quali il riposizionamento del Chiosco, la nuova Sala del Costume e delle Tradizioni Popolari e la nuova Pinacoteca, la riqualificazione della Pubblica illuminazione e degli arredi del Centro storico e la doverosa riqualificazione della Costa del Gioco del Pallone e del viale Dietro le Monache -continua l'assessore ai Lavori Pubblici-. Abbiamo incentivato con ogni mezzo a nostra disposizione la capacità ricettiva del nostro comune.

Oggi, credo doveroso e quanto mai opportuno sottolineare un dato ufficiale, possa o non possa far piacere, di cui quest’Amministrazione e non solo, ne è fiera: tanti, circa una ventina di imprenditori stranieri e non, nel corso degli ultimi cinque anni hanno investito a Corinaldo nel settore turistico, realizzando 14 nuovi bed & breakfast, 3 agriturismi, 1 country house, tre appartamenti per uso uso turistico e un albergo diffuso e ce ne sono altri in attesa di ultimazione o di essere autorizzati.

Un aumento (un raddoppio) e una diversificazione dei posti letto disponibili, un nuovo Ufficio Turistico, un locale per la degustazione e vendita delle tipicità locali (Terre di Suasa) e tante presenze su riviste, programmi tv e tanta e seria promozione anche dalle varie Associazioni locali.

Risultato: questo è una seria Politica Turistica, quella dei fatti e dei risultati. Il Turismo e la Qualità Urbana sono le due facce della stessa medaglia che è uno dei motori della nostra microeconomia locale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2010 alle 12:14 sul giornale del 22 settembre 2010 - 3274 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cmH


Complimenti, a Corinaldo 4 bagni pubblici. <br />
A Senigallia zero, per il sindaco sembra che ci siano abbastanza alberi...

Cesare, il bagno presso il chiosco dietro le monache è un bagno pubblico?<br />
Se si, come mai quando è chiuso il chiosco (per esempio di notte) anche il bagno è chiuso a chiave?<br />
Senza polemiche, è solo per sapere se qualcuno sta abusando di un bene pubblico a proprio esclusivo vantaggio.<br />
Ciao e buon lavoro.

Complimenti agli amministratori per l'attenzione che riservano ai propri concittadini ed ai numerosi turisti, nel realizzare opere utili per la fruizione il miglioramento e la conservazione della loro splendida citta' .<br />

Enea come mai tanta attenzione sul bagno pubblico del chiosco e non sugli altri servizi pubblici che puntualmente la notte vengono regolarmente chiusi a chiave per evitare atti di vandalismo?

Ciao Enea,mi chiedo come mai tanta attenzione sul bagno pubblico del Chiosco e non la stessa attenzione sui servizi pubblici del Comune di Corinaldo che la notte vengono puntualmente e regolarmente chiusi per evitare atti di vandalismo??




logoEV
logoEV