Auto investe una donna in bicicletta, ricoverata

bicicletta 1' di lettura Senigallia 11/09/2010 -

L'incidente è avvenuto tra in via Zara, all'incrocio con via Rattazzi, poco dopo mezzogiorno di sabato 11 settembre.



P. E. 58enne senigalliese è stata investita da un'Audi guidata da C. M., 50 anni, anche lui senigalliese. La dinamica dell'incidente è tuttora al vaglio dei Vigili Urbani immediatamente intervenuti sul posto.

La donna investita è stata portata da un'ambulanza del 118 all'ospedale di Senigallia per le lesioni causate dall'urto e dalla caduta.

E' il secondo caso, in poco più di un mese, di una donna investita a Senigallia.








Questo è un articolo pubblicato il 11-09-2010 alle 17:04 sul giornale del 13 settembre 2010 - 4835 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, incidente, bicicletta, via zara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/b27


Luca Rossini

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Hai già deciso tutto tu. Tutta colpa della donna investita. I vigili stanno cercando di ricostruire la dinamica: tempo perso, farebbero meglio a chiedere a te.<br />
<br />
Ho dato un'occhiata all'archivio di VS e guarda qua, due fa una bicicletta è stata investita sulle strisce. Anche in questo caso è colpa sua?<br />
http://www.viveresenigallia.it/index.php?page=articolo&articolo_id=171060

Luca Rossini

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Non sei il primo che fa notare su queste pagine che sulle strisce pedonali i ciclcisti dovrebbero scendere dai loro velocipedi (come tra l'altro ha fatto la donna investita nell'articolo che ho citato).<br />
Ho già chiesto che senso ha questa regola. A chi da fastidio che un ciclista attraversi le strisce in bicicletta? Ai pedoni? Non credo. Agli automobilisti? E perché mai?<br />
Fino ad ora nessuno è riuscito a darmi una spiegazione sensata.<br />
<br />
PS: il tuo commento all'alrticolo dell'investimento con quel tono mi pareva veramente di cattivo guasto, ma le tue spiegazioni sono convincenti.<br />
<br />
PPS: perché commenti senza registrarti? Non tutti così possono leggere i tuoi commenti.

Luca Rossini

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Se vuoi completare la registrazione puoi contattarmi allo 071.7921452 o al 380.6026026.<br />
<br />
Tra i commenti ci sono spesso idee molto valide. Non è una difesa di ufficio dei commentatori, è un dato di fatto: litigare è più facile che ragionare, ma tanti, tantissimi commentatori ragionano e si mettono in discussione.

Off-topic

Speravo potessi darmi qualche delucidazione.<br />
Quindi concordi con me che è una norma inutile?

Adelaide Santini

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Grazie Adelaide.<br />
Riporto il tuo commento di modo che possano leggerlo tutti:<br />
<br />
<i>Premetto che il mio commento non vuole riferirsi a nessuno degli incidenti accaduti perché non so come si siano svolti e sarà compito dei vigili urbani stabilirne le responsabilità.<br />
Penso, però, che la norma che vuole che il ciclista scenda dalla bici prima di un attraversamento pedonale serva a creare in chi la ottempera una certa consapevolezza. Chi scende dalla bici per attraversare è maggiormente incentivato a guardarsi attorno ma soprattutto a dedicare all'attraversamento il tempo necessario per essere notato dall'automobilista. Quante volte capita di trovarsi improvvisamente di fronte un ciclista che attraversa le strisce pedonali come fossero un semplice proseguimento della strada che sta percorrendo, senza fermarsi o guardarsi attorno? Purtroppo capita spesso perché l'attraversamento in sella alla bicicletta può far si che il ciclista svolga azioni troppo repentine a cui a volte può condurre l'inconsapevolezza o semplicemente la fretta. Si deve, a mio avviso, pensare che si tratta di un attraversamento pedonale e non di una pista ciclabile. E' un diritto che va accompagnato alle regole del vivere civile. Non si parla solo di colpe quando si attraversa una strada percorsa anche da altri ma anche della propria vita.<br />
Questo, almeno, è il modo in cui la penso io.</i><br />
<br />
Ti ringrazio per la tua risposta.<br />
Inutile dire che non sono d'accordo: se gli automobilisti rispettassero i limiti di velocità non avrebbero problemi a fermarsi in tempo.

Off-topic

se hanno chiamato le striscie pedonali e non ciclabili un motivo ci sarà.<br />
Pedonali a piedi; ciclabili in sella alla bicicletta.<br />
Basterebbe rispettare il codice della strada e questo vale per tutti: pedoni, ciclisti, automobilisti.<br />
Nessun riferimento all'incidente menzionato nell'articolo.

Off-topic

Mi spieghi quale e' la velocita' pericolosa a Senigallia?<br />
Voler a tutti i costi essere Anarchici (in tutti i sensi)<br />
non ha mai pagato.<br />

.<br />
<br />
Provate a scendere dalla bici ed attraversare la Statale sulle strisce pedonali.<br />
Piuttosto che rallentare e farvi passare fanno un frontale con l'auto nella direzione opposta.<br />
<br />
.

In questo caso la velocità purtroppo non c'entra.<br />
Molto probabilmente è stata "colpa" di un incomprensione tra ciclista e automobilista innescata da uno scrupolo di prudenza da parte dell'automobilista.<br />
Come lo so? Ho la sfera di cristallo, no!




logoEV
logoEV