contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il centro sociale Adriatico sul 'no' al mini-volley: 'La sala non è idonea a fare sport'

2' di lettura
930
dal Centro Sociale Adriatico

pallavolo

Il comitato di gestione del centro sociale “Adriatico” è abituato ad operare bene in silenzio, fuori da sterili polemiche. Rispondiamo a Fulvio Greganti solo perchè siamo stati tirati pesantemente in ballo.

Il presidente del volley senigalliese ha usato un linguaggio proprio di altri tempi, con apprezzamenti che ci offendono profondamente. Prima di scendere nel particolare, poiché nei comunicati stampa di Greganti sono presenti discutibili illazioni, vorremmo chiarire e portare a conoscenza le modalità con le quali è stato nominato il Comitato di Gestione e l'attività del Centro Sociale.

I membri del comitato di Gestione, volontari a costo zero, sono stati scelti dal presidente e sottoposti all'attenzione del Consiglio di Circoscrizione (oggi purtroppo eliminato); nel caso specifico, l'elenco è stato approvato dall'organo istituzionale con parere unanime. I criteri adottati dal presidente sono stati quelli di favorire la massima rappresentanza territoriale; infatti i membri del C. di G. e coptati raprpesentano le principali associazioni: Promotrice Montignanese, Acli S. Silvestro, Castellaro 2001, Filodrammatica La Sciabica, Marzocca-Cavallo, biblioteca Orciari, Lega Navale, Montimar e corale S. Giovanni Battista.

In tutti questi anni la collaborazione con le società è stata totale producendo risultati culturali importanti: mostre, spettacoli teatrali, dibattiti, presentazioni di libri, iniziative musicali e poesie, ginnastica per anziani (in palestra), meditazione e yoga e spettacoli delle scuole. Giova anche ricordare che il C.S. ospita una “nicchia” denominata Telefono Amico, formata da 15 volontari a disposizione della gente bisognosa e il centro giovanile di aggregazione. L'unica, sol, attività sportiva che viene svolta nella struttura è quella de Judo per bambini, avviene in uno spazio limitato e sopra tappeti spessi 5 cm. Giova anche ricordare che, negli anni passati, varie società sportive o gruppi di privati, avevano richiesto l'utilizzo della sala grande e, ogni volta, considerando le caratteristiche del locale (pavimentato con notevole pendenza) il C. di G. aveva espresso parere negativo; questo legittimo modo di operare non ha prodotto mai risentimenti e polemiche di sorta. Lo stesso peso è stato adoperato per la società Minivolley.

“Il comitato di gestione, in maniera unanime, esprime parere negativo perchè il locale non è idoneo a tale tipo di attività”. Così si legge nella relazione inviata all'ufficio competente.



pallavolo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2010 alle 17:34 sul giornale del 09 settembre 2010 - 930 letture