x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Montemarciano: Lista Becci, 'Prosegue il nostro impegno sul caso Realt'

3' di lettura
602

da Bernardo Becci
consigliere comunale
Democratici per Montemarciano Lista-Becci


Nonostante sia trascorso ormai più di un anno da quando la Realt, la famosa fabbrica della Gabella, è stata liquidata, noi della Lista Becci non ci siamo dimenticati della vicenda e, soprattutto, non ci siamo dimenticati sia dei lavoratori con cui ci siamo confrontati (le vere vittime), sia dei moltissimi cittadini che avevano sperato e ancora sperano in un futuro occupazionale a Montemarciano.

Pertanto, dopo l’incontro tra le parti sociali ed Istituzionali svoltosi lo scorso 18 marzo, avvenuto, occorre ricordarlo, solo grazie alle iniziative della lista Democratici per Montemarciano-Lista Becci, abbiamo di recente presentato una nuova mozione in merito alla questione per porre nuovamente l’attenzione su questa triste vicenda e coinvolgere le Istituzioni locali a tutti i livelli. Infatti, in sede di confronto era stato assunto l’impegno tra tutti i partecipati di incontrarsi nuovamente per valutare l’evolversi della situazione.

Oggi vi è l’urgenza di mettere in calendario questo nuovo incontro, anche perché le problematiche della vicenda Realt vanno inquadrate nella più grave crisi economica che sta attraversando tutto il Paese e, pertanto, è necessario un rapporto di collaborazione tra tutte le Istituzioni locali. Inoltre, la Lista Becci non dimentica che perdura la necessità di dare risposte certe alle maestranze della Realt sulle concrete possibilità di sviluppo nell’area circa nuove iniziative industriali oltre alla più che mai attuale necessità di salvaguardare i livelli occupazionali del territorio. Anche da parte di tutti i cittadini c’è la necessità ed il diritto di conoscere le reali prospettive occupazionali previste nella struttura e nell’area della REALT e del futuro sviluppo del Comune di Montemarciano. Questa nuova mozione si è resa necessaria perché abbiamo registrato, ancora una volta, da parte dell’amministrazione comunale silenzio e immobilismo.

Con la nostra iniziativa non vogliamo mettere in difficoltà nessuno dei soggetti privati ed Istituzionali coinvolti, ma è il nostro senso di responsabilità che ci fa agire affinché su questa vicenda si possano dare risposte concrete e non propagandistiche.

Per questo abbiamo chiesto che venga convocata, in sede di conferenza dei capi gruppo l’audizione del rappresentante della proprietà della struttura oltre ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori al fine avere un aggiornamento sulle prospettive di rilancio dell’area Realt; inoltre abbiamo chiesto che venga promosso un incontro tra tutti i rappresentanti dei gruppi consiliari con la competente Commissione consiliare della Regione Marche al fine di valutare le attuali e reali prospettive di sviluppo del territorio oltre ad un incontro tra tutti i rappresentanti dei gruppi consiliari con gli Assessori Regionali e Provinciali al lavoro e allo sviluppo al fine di ottenere il coinvolgimento ed il contributo di questi enti per individuare e promuovere soluzioni concrete per l’area e le strutture ex Realt favorendo l’insediamento di attività produttive che prevedano livelli occupazionali in linea con quelli inizialmente indicati.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2010 alle 15:55 sul giornale del 07 settembre 2010 - 602 letture