x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Finite le riprese dei fratelli Governatori, Senigallia location per il cinema d'autore

2' di lettura
2544
di Riccardo Silvi
vivere.biz/riccardosilvi

La spiaggia di velluto come un set cinematografico. Si sono concluse da poco le riprese del nuovo film di Luca e Diego Governatori, giovani registi italo-francesi di origini senigalliesi. Il lungometraggio, intitolato "Senigallia d'Estate", è uno spaccato della vita estiva della città, con protagonista un bagnino.

I due registi da anni trscorrono l'estate a Senigallia e dopo il successo di "Vita di Giacomo", lungometraggio sulla storia di Mario Giacomelli, hanno deciso di tornare a girare a Senigallia. Per questo secondo film hanno scelto una storia tutta estiva, quella di un bagnino e delle sue avventure. Ma la vera protagonista è Senigallia, con le sue spiaggie, i suoi monumenti e i suoi eventi.

"Sono particolarmente lieto -ha spiegato Stefano Schiavoni, assessore alla cultura- che la nostra città possa ospitare progetti di questo tipo, capaci di dare spazio al cinema ma soprattutto alla realizzazione di opere di estrema qualità da parte di giovani autori." "Per Senigallia è stato un onore poter ospitare questo film -ha sottolineato il sindaco Maurizio Mangialardi-. Da parte nostra abbiamo cercato di dare il nostro contributo ospitando tutto lo staff e la troupe. Sono certo che progetti come questi possano essere ripetuti."

La storia è appunto quella di un bagnino e delle sue avventure estive sulla spiaggia di velluto, fra il Summer Jamboree e i tanti turisti. Il film uscirà per l'estate prossima in Francia e forse anche nei cinema italiani. "Dopo Vita di Giacomo avevamo voglia di tornare a girare a Senigallia -ha spiegato Luca Governatori-.Avevamo la sensazione di non aver usato al meglio la città." "I turisti hanno fatto le comparse, senza saperlo. Il grado di realismo che abbiamo raggiunto è stato perfetto -ha concluso Diego Governatori-. Abbiamo avuto la possibilità di fare tanti esperimenti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2010 alle 16:34 sul giornale del 07 settembre 2010 - 2544 letture