Musica sacra e virtuosismi ad altissimi livelli ak Festival Organistico

4' di lettura Senigallia 30/07/2010 -

Musica sacra e virtuosismi ad altissimi livelli, giovedì 29 luglio alla Chiesa del Portone di Senigallia (Marche – AN) per il Festival Internazionale Organistico in corso fino al 19 agosto. Prossimo appuntamento il 5 agosto sempre alla Chiesa del Portone con il duo di Svetlana Berezhnaya (organo) e Mark Cheikhet (violino). Inizio alle 21.15. Ingresso libero.



L'organista ospite di questo quarto appuntamento, giovedì 29 luglio, Roberto Velasco ha proposto al sempre nutrito e caloroso pubblico una partitura mai tentata prima in 9 anni di Festival: la Grande Sonata in do di Julius Reubke composta sul Salmo 94. Una “sfida degna di lode” ha osservato il direttore artistico del Festival Federica Iannella.

Si tratta infatti di una “lettura per immagini musicali – spiega Iannella - di alcuni passaggi del Salmo 94, di notevole difficoltà tecnica. È una pagina tra le più ardue del romanticismo organistico post Liszt e Velasco l'ha eseguito con grande maestria. In 9 anni nessuno ha mai tentato un'operazione simile anche perché l'organo Pinchi non è propriamente romantico. Ma quando la musica raggiunge queste vette, ogni classificazione è superflua e si eleva da ogni punto di vista”. Per confermare questo spirito ardito e virtuosistico, chiamato a un bis l'organista triestino ha scelto un'altra pagina di notevole difficoltà dalla Sesta Sinfonia di Widor. Molto applaudito, Velasco ha regalato al pubblico una serata con musiche di Schumann in omaggio al duecentesimo dalla nascita, trascrizioni dal Lohengrin di Wagner (il Preludio al Terzo Atto con la famosa marcia nuziale) e dalla Quinta Sinfonia in do op. 67 di Ludwig van Beethoven. Molto apprezzata la scelta di registri e bello il programma. Nel caso della Quinta di Beethoven, Velasco ha anche raccontato come da bambino ascoltando il primo tempo, lo pensasse eseguito proprio da un organo più che dall'orchestra e dunque crescendo ha potuto eseguirlo così come l'aveva sentito. Organista del Duomo di Este, Roberto Velasco ha vinto numerosi premi internazionali, si è perfezionato tra gli altri con Naji Hakim (organista noto per l'abilità improvvisativa) già ospite del Festival e ha suonato sotto la guida di Ben Van Oosten, altro prestigioso ospite.

Il cartellone 2010 del Festival Organistico Internazionale di Senigallia, dopo 9 anni riconosciuto da pubblico e artisti stessi come uno dei Festival di riferimento europeo per lo strumento, permetterà di ascoltare autori di barocco tedesco, romantico francese e tedesco con commemorazione di Robert Schumann a 200 anni dalla nascita, musiche di Pergolesi nel 300esimo anno dalla nascita, repertorio contemporaneo tra cui sorprese all'insegna di improvvisazioni jazzistiche. Interpreti acclamati e giovani talenti si alterneranno dell'organo nella Chiesa del Portone e nella Chiesa dei Cancelli, proponendo concerti per organo solo e inediti accostamenti tra organo e voce, flauto, violino. Il Festival, iniziato l'8 luglio scorso, si chiuderà il 19 agosto con una serata straordinaria nella quale saranno coinvolti anche i bambini. Sarà infatti eseguita la deliziosa “Pierino e il lupo” di Prokofiev trascritta per organo a 4 mani e voce recitante. Anche quest'anno il Festival può contare su due pregevoli strumenti: uno contemporaneo e uno storico. Il Pinchi opus 422 alla Chiesa del Portone è uno dei più significativi strumenti dell’arte organaria italiana del nostro secolo, realizzato dalla omonima ditta Pinchi di Foligno appositamente per il Festival di Senigallia.

Nella Chiesa di Santa Maria Assunta detta dei Cancelli invece (importante spazio messo a disposizione dalla Diocesi cittadina dove saranno ospitati alcuni concerti), è custodito il prezioso organo Giacomo Bazzani e figli, costruito nell’anno 1856 e restaurato nel recente 2005 dalla Ditta Ruffatti di Padova. Il Festival Organistico Internazionale di Senigallia 2010 è curato dal Maestro Federica Iannella, promosso e sostenuto dalla Fondazione Uccellini-Amurri, dal Comune di Senigallia Assessorato alla Cultura, con il patrocinio di Provincia di Ancona e Regione Marche. In collaborazione con: alcuni sponsor privati (Banca delle Marche, BCC Corinaldo, Ristorante Bano, O.F. di G. Moschini, Novaltek servizi srl, Hotel Trieste), la Diocesi di Senigallia e la Parrocchia Santa Maria della Neve. Responsabile del progetto: Don Giuseppe Bartera. Presidente della Fondazione Uccellini Dottor Leopoldo Uccellini, Cavaliere di Gran Croce. Info www.organsenigallia.com








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2010 alle 16:49 sul giornale del 31 luglio 2010 - 579 letture

In questo articolo si parla di attualità, Festival Organistico Internazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMS





logoEV
logoEV