Pedalò, barchette e traini: nuovo blitz della Capitaneria di Porto

1' di lettura Senigallia 16/07/2010 -

Dopo gli ombrelloni, repulisti anche per pedalò, piccole barchette e carrelli da traino abbandonate sulla spiaggia libera. E' scoccato all'alba di venerdì mattina il nuovo blitz degli uomini dell'Ufficio Locale Marittimo di Senigallia, guidati dal luogotenente Antonio Montinaro.



L'operazione è mirata ad un'opera di bonifica del tratto di spiaggia libera di Cesano per assicurare idonee condizioni igienico-sanitarie ai bagnanti e prevenire pericoli per la pubblica incolumità.

Nel corso dell’operazione sono stati rimossi carrelli per il trasporto di imbarcazioni in pessimo stato di conservazione, pedalò e pattini (davvero sui generis uno tutto leopardato), ormai non più idonei all’uso.

L’intervento è stato effettuato dagli uomini della Locale Guardia Costiera congiuntamente al personale della Polizia Municipale con l’ausilio del personale tecnico del comune di Senigallia.








Questo è un articolo pubblicato il 16-07-2010 alle 12:49 sul giornale del 17 luglio 2010 - 7615 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, capitaneria di porto, sequestri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahp


Mi domando, per esempio, il furgoncino che vende la frutta ed è sempre fisso nel parcheggio dell'ospedale, sarà abusivo pure lui? Probabilmente no, altrimenti sarebbe stato rimosso con lo stesso zelo...

Era ora che si occupassero anche delle barche, spero che le tolgano anche dal resto del lungomare

Wow!! Grande notizia!! Che blitz!! erano anni che venivamo soffocati da questi pedalò.. impossibile conviverci, ci stavano per ammazzare tutti..<br />
... ma andate a....

Ma questo non lo vede nessuno? Eppure si dovrebbe notare bene, sarà mica che non si deve toccare? Sono almeno 4-5 anni che sta li e nonostante i vari "blitz" è sempre sfuggito allo smantellamento. http://img806.imageshack.us/i/dsc06453.jpg/ Per chi non conosce la zona siamo davanti al quartiere della Cesanella e quello in foto è un campo da bocce che occupa abusivamente il suolo demaniale come gli ombrelloni che sono stati sequestrati.

capitano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

SISSI

Bè, diciamo che non tutti i pedalò sono abbandonati !! anzi, sono curati e usati dai proprietari . dove li dobbiamo mettere ?<br />
dopo fatiche anche economiche per averne un pedalo' o una piccola barchetta o un gommone, non so che altro , non e' proprio giusto che lo si porti via cosi'!!<br />
ok per gli ombrelloni che fissi per una intera estate possono dare fastidio ma DATE UNA SOLUZIONE CHE NON SIA IL PORTARE VIA PEDALO' SENZ ALCUN RITEGNO; noi cittadini ci siamo prorio stancati di dover subire questi abusi di potere: i rimessaggi sono pieni ! create una zona a parte e tutti la useremo...<br />
dovrete avere sulla coscienza un comportamneto simile, di mancanza di rispetto e soprattutto senza offrire alternative, e' un gesto totalitario.<br />
Grazie da parte di tutti quei bambini, di Cesano ma anche turisti, che ogni estate, GRATIS, viaggiavano felici sul mio pedalo', piano piano, ridendo e scherzando e ora , se vogliono fare un breve giro devono pagare a chi li affitta per lavoro. e di soldi ne abbiam sempre meno !!!!

lorella monti

Commento sconsigliato, leggilo comunque

cesanese

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Adesso, pensare che la Capitaneria di Porto abbia competenza anche sui furgoncini che vendono la frutta davanti all'ospedale è abbastanza bizzarro. Così come è tipico, quando ci toccano un interesse, invocare sempre 'ben altri' peccati, sempre commessi dagli altri.<br />
Se tutti pensassero di lasciare in spiaggia quello che gli serve la mattina dopo, scusate. non sarebbe un macello? Per una volta che una Autorità fa il suo dovere, evviva. (PS: vado al mare in spiaggia libera, ma ogni giorno raccolgo ombrellone e lettini e li ripongo in macchina, piacerebbe anche a me andare al mare in bicicletta, ma mi adeguo).

Alberto Diambra

E' anche abuso di potere ed omissione ignorare le varie problematiche e tollerare l'omissione dell'ordinanza 604 riguardante la zona PEEP MISA VIA TEVERE!L'ultima speranza che intervenga il Luogotenente della locale guardia costiera nella veste di pubblico Ufficiale per sensibilizzare i vari Assessori e dirigenti comunali interessati!!!!

Renato, odio il benaltrismo e non sono così "bizzarro" da pensare di mandare la Capitaneria nel parcheggio dell'Ospedale. Ma dare alle persone la sensazione di intransigenza con alcuni e di assoluta tolleranza con altri genera sfiducia nelle Autorità e anche qualche sospetto.<br />
Per il resto sono d'accordo con il provvedimento preso anche e soprattutto per rispetto a chi, come te, fruisce della spiaggia libera in modo corretto.




logoEV
logoEV