Basket: la Goldengas è ad un passo dalla serie A Dilettanti

Pallacanestro Senigallia 3' di lettura Senigallia 12/07/2010 -

Ripescaggio imminente.
Niente di ufficiale ancora, ma si sono liberati i posti necessari.
 



Per la Goldengas si avvicina il ripescaggio in serie A Dilettanti: anzi, senza volere dare per certo un fatto ancora non ufficializzato da Lega e Federazione, per la società biancorossa sembra ormai praticamente fatta: sono infatti ben quattro i posti che si sono liberati fra Legadue e serie A Dilettanti, e questo tranquillizza la Goldengas che, è ben ricordarlo, è, in base a classifiche di merito già ufficiali, seconda nelle graduatorie per l'ammissione alla A Dilettanti (ex serie B1).

Andiamo con ordine per schiarire un po' le idee dopo un'estate davvero calda tra fusioni, rinunce, ripescaggi e società escluse per inadempienze.
Nel torneo di Legadue, due squadre (la gloriosa Fortidudo Bologna, tra l'altro neopromossa sul campo circa un mese fa, e Vigevano) iscrittesi regolarmente al torneo, hanno avuto nella serata di lunedì 12 luglio il parere negativo della Comtec (l'organo federale che controlla i conti societari), una decisione che provocherà l'esclusione dal torneo da parte della Federazione.
A queste due squadre si aggiunge il Napoli, radiato per gravi inadempienze durante lo scorso torneo di serie A.

In serie A Dilettanti, nella data limite del 7 luglio, hanno rinunciato all'iscrizione Montecatini e Fidenza (si proprio gli emiliani rivali di Senigallia in indimenticabili sfide di play-off e play-out): nella stessa A Dilettanti si liberano dunque a catena quattro posti per ripescaggi (e non cinque, quante sono le squadre che per un motivo o un altro, non disputeranno i rispettivi tornei di appartenenza, in quanto questo campionato, composto da 33 squadre nella scorsa stagione, dovrà tornare a 32).

Date queste premesse appaiono dunque ormai scontati i ripescaggi di Potenza (prima in graduatoria), Senigallia (seconda a pari merito del Bisceglie, ma con la discriminante favorevole della maggiore vicinanza geografica nei confronti delle squadre da sostituire) ed a questo punto anche dello stesso Bisceglie e del Rieti.
Non è ancora arrivata comunicazione ufficiale ma è ormai questione di giorni, anche perché sabato prossimo ci sarà un consiglio federale dove sarà fatta definitivamente luce sulle griglie dei campionati italiani 2010-11.

Si avvicina dunque un traguardo fino a pochi mesi fa impensabile per la società senigalliese, di nuovo a un passo da quella B1 toccata già nel 2004 e poi mantenuta fino al 2007: una B1, o A Dilettanti come si chiama ora, che rimane un campionato impegnativo ma anche di grande ritorno d'immagine per la società e la città (spazio su televideo Rai, dirette televisive degli incontri, articoli e risultati nei principali quotidiani sportivi), un ritorno decisamente superiore a quello della pur non certo disprezzabile B Dilettanti.

Sarà per questo importante trovare ulteriori risorse economiche, una necessità che la società ha già espresso, in presenza pure dell'amministrazione comunale, alcune settimane fa nel corso di una conferenza stampa: necessità che nell'arco di alcuni giorni ci si auspica possa tradursi, ora che la promozione è quasi realtà, in qualcosa di concreto.






Questo è un articolo pubblicato il 12-07-2010 alle 22:23 sul giornale del 13 luglio 2010 - 889 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pallacanestro senigallia, andrea pongetti, senigallia, pallacanestro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9v





logoEV