Le battaglie del Metauro: dalla II guerra punica alla variante al PRG

fano 2' di lettura Senigallia 07/07/2010 -

Per quanto epica possa essere stata la battaglia condotta dai Consoli Livio Salinature e Claudio Nerone contro Asdrubale, nella II guerra Punica, essa pare insignificante se paragonata alla titanica disputa sulla variante al P.R.G. di Fano.



In occasione della realizzazione della rotatoria in prossimità del ponte sul Metauro, noi del Circolo Terra di Nessuno, proponemmo di abbellirla con un monumento che ricordasse la battaglia tra Romani e Cartaginesi del 207 a.C. In quel 2005 anche il Club Bazzani con una simpatica pubblicazione celebrò l’evento di cui si riporta un estratto: “L’intenzione è di raccontare di quell’evento ai ragazzi di oggi che forse non hanno mai pensato che vivrebbero in una Fano molto diversa se 2211 anni fa, sulle rive del nostro Metauro, i Romani fossero stati sconfitti.”

Cerchiamo allora di disegnare una Fano per i futuri ragazzi all’altezza delle vicende passate. Tutti convengono che l’area interessata da una possibile variante al P.R.G. è ubicata a soli 2 Km dal centro della città di Fano, che l’intervento si trova in adiacenza alla S.S.16 Adriatica e che le attuali previsioni del P.R.G. non consentono di qualificare dal punto di vista architettonico l’area ma impongono i “soliti capannoni”. Per una valorizzazione del quartiere e della porta sud di Fano, dove è già presente il Ponte sul Metauro dell’architetto Mario Urbani ed il piccolo ma suggestivo complesso religioso della “Madonna del Ponte” perché non inserire un’altra perla? Perché in questa variante non considerare anche il ricordo della famosa battaglia?

Proponendoci sempre con spirito costruttivo e volendo celebrare i fasti passati della nostra città attingendo alle risorse di Fano ci permettiamo di suggerire che, qual’ora non si volesse o potesse fare un concorso di idee per immortalare l’evento bellico, si potrebbe realizzare nella dovuta scala una copia di una qualsiasi opera del concittadino Adolfo Appolloni, scegliendo a caso tra le pagine della bella pubblicazione di qualche anno fa edita dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fano. A chi scrive piace suggerire la Vittoria Alata o la Dea Roma.


da Ettore Pandolfi
Cirolo Culturale Terra di Nessuno




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2010 alle 16:38 sul giornale del 08 luglio 2010 - 2545 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, prg, Ettore Pandolfi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Xr


Esiste ancora il "Circolo Culturale Terra di Nessuno"? Se ci siete fatevi sentire qualche volta.<br />
Questo suggerimento ci pare valido, per ricordare la battaglia che segnò i destini d'Europa ma anche per onorare un cittadino come Adolfo Apolloni. <br />

....ma santa miseria. Possibile che nessuno in questo Bel Paese si renda conto della crisi economica che sta sconvolgendo tutta l'Europa e che in pochi anni cambierà drasticamente il nostro stile di vita? Possibile che ci siano ancora in giro anime belle che chiedano di spender soldi in cose, francamente, poco utili invece di utilizarli per cercare di mitigare in qualche modo i danni? Tra un paio d'anni, che ne dicano destre e sinistre, non ci saranno fondi sufficenti nemmeno per riparare le strade e per assicurare una sanità di sopravvivenza....Allegria di naufragi......

massimo la perna

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Gentile Massimo,<br />
per pubblicare commenti è necessario registrarsi.<br />
Se ha difficoltà con la registrazione può contattarci in redazione: 071.7921452




logoEV