statistiche accessi

Tre, due, uno, via! Arriva il Caterraduno 2010

Caterraduno 2' di lettura Senigallia 28/06/2010 -

Pochi minuti ancora sotto il sole battente di piazza Roma, e poi il via alla diretta. In un tripudio di applausi salgono sul palco Massimo Cirri e Filippo Solibello, disinvolti nel muoversi su un palco a loro conosciuto e circondati dal popolo del Caterraduno. “Una settimana di sole, amore e musica” è questa la promessa che i due lanciano a tutti.



“Siamo bianchicci, perché è nella nostra natura. Il popolo del Caterraduno! Questa sarà la più grande operazione di trasformazione di corpi, che da bianchi diventeranno aragosta e poi rossi”. È chiaro nelle parole di Cirri il destino dei poveri aficionados della trasmissione, che sotto il sole senigalliese iniziano a cuocersi a fuoco lento.

Subito sul palco il sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi. “Qualcuno di voi si ricordava che il sindaco di Senigallia era una bella gnocca, ma anche il nuovo non è male”, i conduttori mostrano apprezzamento per l’aspetto giovanile del sindaco, che a sua volta da il benvenuto alla troupe: “Siamo molto felici di avervi, l’estate inizia quando arrivate voi”.

Ma non c’è Caterraduno senza la maglietta ufficiale con la vignetta firmata da Vauro. Ed ecco che fa la sua comparsa sul palco una maglietta destinata al sindaco, seguita subito dopo dalle note dell’inno di questo Caterraduno, “L’amore vince sempre”.

Fa poi il suo ingresso sul palco Romiro Barbaro di Libera, che spiega che i proventi raccolti da Libera durante questo Caterraduno verranno indirizzati al recupero di terreni confiscati alla mafia in Calabria, a Capo Rizzuto. Dopo la parte seria, non manca il propiziatorio tiro di tarallucci, che ricadono dal cielo verso il pubblico intontito dalla calura.

Inizio in grande per questa settimana, non sono mancate le battute e l’ironia travolgente dei due ha coinvolto tutti, come quando si è proposto di lanciare un concorso di “Gran premio mozzarella”. Non è mancato neanche il poeta del Cater, Marco Aldremagni, per l’occasione trasformatosi nel Ministro per l’attuazione del Caterraduno.

La diretta si è interrotta alle 13.30 per riprendere poi alle 18.00 alla Terrazza Marconi Beach. Solibello da un’anticipazione, e annuncia che il protagonista del pomeriggio sarà lo “stagista”, colui che lavora per amore e non per denaro. “L’amore vince sempre”, questa la sfida, ma comunque vada siamo rimasti un po’ tutti innamorati di questa trasmissione.








Questo è un articolo pubblicato il 28-06-2010 alle 14:09 sul giornale del 29 giugno 2010 - 1473 letture

In questo articolo si parla di attualità, caterraduno, giulia angeletti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BK





logoEV
logoEV
logoEV