statistiche accessi

ANP-CIA: i tagli ci tolgono diritti per i quali abbiamo sempre lottato

assemblea cia a senigallia 2' di lettura Senigallia 28/06/2010 -

Venerdì 25 giugno a Senigallia si è svolto il congresso provinciale dell’Associazione Nazionale pensionati (ANP- CIA) di Ancona, aderente alla CIA che nella nostra provincia rappresenta 7397 iscritti.



Alla presenza del Presidente Provinciale della CIA di Ancona E. Sebastianelli si sono discussi i problemi attuali che investono i pensionati e si sono anche rinnovate le cariche e gli organismi prov.li dell’Associazione. Nuovo Presidente Provinciale dell’ANP-CIA è stato eletto Giannino Gobbi. L’animato dibattito che i numerosi delegati presenti hanno alimentato hanno messo in evidenza le gravi preoccupazioni della categoria.

“Non ci preoccupano i sacrifici: con 450 € al mese (pensione minima INPS) siamo abituati a farli da sempre” ha detto Gobbi nel suo intervento: “ma quando si parla di tagli ci tolgono non solo i soldi ma anche quei diritti fondamentali per i quali abbiamo sempre lottato, e non ci arrenderemo neanche nel 2010”. La grave crisi economica e finanziaria che, dalla fine del 2008 ha colpito il nostro Paese, ma soprattutto le categorie più deboli come i pensionati dei lavoratori autonomi, che da sempre hanno ricevuto le pensioni più basse, impone al Governo nazionale di tentare di ridurre il debito pubblico con una pesante manovra finanziaria. I tagli ipotizzati agli enti locali potrebbero dare il colpo di grazia a numerose famiglie di pensionati che hanno al loro interno anche persone con invalidità gravi o non autosufficienti perché inevitabilmente ridurranno i servizi essenziali: sanità, trasporto, assistenza.

Le persone anziane che hanno scelto di vivere nelle aree rurali e nei centri urbani minori potrebbero non trovare più alcuni di questi servizi perché rischiano la cancellazione. Numerosi sono stati gli interventi che hanno evidenziato che i nostri pensionati spesso sono anche titolari di piccole e micro imprese agricole e quindi le difficoltà del comparto agricolo si sommano con quelle delle pensioni basse. Le conclusioni della vivace assemblea sono state fatte da Ennio Niccolini (Vice Presidente Naz.le ANP-CIA) che a proposito dei tagli ha detto: “C’è il rischio reale che, scelte sbagliate o inique, trasformino una crisi economica in crisi sociale. Avvieremo iniziative con gli enti locali (Comuni, Provincie, Regioni) affinché i nostri associati non siano dimenticati e costretti a pagare per curasi o sopravvivere. Impegniamoci tutti perché la nostra sia una forte associazione: la sua voce deve essere ascoltata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2010 alle 17:48 sul giornale del 29 giugno 2010 - 446 letture

In questo articolo si parla di attualità, cia, senigallia, pensionati, Cia-Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CS





logoEV