statistiche accessi

Lavori alla complanare: tranciato un cavo della corrente, è black out

1' di lettura Senigallia 24/06/2010 -

I lavori per la realizzazione delle terza corsia autostradale e della complanare continuano a “combinare” guai. Dopo le proteste per i lavori di abbattimento e ricostruzione del cavalcavia di via Cupetta, che costringeranno i residenti della zona a convivere con ruspe, escavatori e trivelle almeno fino al prossimo mese di febbraio, ieri pomeriggio la rottura di un cavo della corrente ha provocato un black out in una vasta area della città.



Intorno alle 16,30 in via Cupetta i residenti sono stati presi di soprassalto da rumori assordanti come fossero tre grosse esplosioni. Molte le persone che, preoccupate, si sono riversate in strada in prossimità del cantiere. Contemporaneamente la corrente elettrica è saltata in tutta la vasta area compresa tra la zona ovest della città e quella nord, fino oltre il quartiere del Vivere Verde, piuttosto lontano dal cantiere di lavoro.

A provocare il guasto elettrico è stato un escavatore della Pavimental, la ditta incaricata da Società Autostrade di eseguire i lavori, che ha spezzato un cavo da 20 mila volt. Sul posto sono intervenuti i tecnici dell'Enel che hanno isolato il guasto e ripristinato la corrente elettrica dopo una ventina di minuti. Secondo i residenti in prossimità del cantiere sarebbero frequenti i disagi provocati dalle rotture di tubature del gas o della corrente elettrica durante i lavori.








Questo è un articolo pubblicato il 24-06-2010 alle 18:43 sul giornale del 25 giugno 2010 - 4044 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, complanare, via cupetta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/w3





logoEV
logoEV
logoEV