statistiche accessi

Basket: Goldengas, una grande stagione e uno sguardo al futuro

claudio moroni 2' di lettura Senigallia 24/06/2010 -

La cena sociale di fine anno di martedì sera ha di fatto chiuso l'annata 2009-10 per i biancorossi.
Il bilancio del presidente Claudio Moroni.



La quinta stagione assoluta nel torneo di serie B Dilettanti (ex B2) è ormai ufficialmente finita per la Goldengas, che ha chiuso martedì sera la stagione 2009-10 con la tradizionale cena di fine anno, mentre pure il palasport di via Capanna si prenderà un periodo di riposo per il rifacimento del parquet, in modo da adeguarlo alle nuove regole decise per la prossima stagione.

Un campionato al di sopra delle attese quello appena terminato, che ha fatto sognare la promozione in A Dilettanti e risvegliato l'entusiasmo della piazza: nell'analizzarlo, il presidente Claudio Moroni è partito proprio da questo.

E' stata una grande stagione sotto ogni punto di vista, con un grande gruppo di giocatori e un ottimo lavoro di tutto lo staff. La partita simbolo è stata quella di Legnano, quando sul -21 nemmeno io ci credevo più e già pensavo alla “bella”. Invece ancora i tifosi cantavano senza mollare e sono stati fondamentali nello spingere anche la squadra a quel successo indimenticabile”.

Inevitabile che si sia dato uno sguardo anche al futuro, e di conseguenza al torneo che si disputerà: Moroni ha infatti confermato la decisione di accettare un eventuale ripescaggio in categoria superiore, ribadendo allo stesso tempo “che il nostro campionato attuale è la B Dilettanti, ma, saremo pronti nell'eventualità si presentasse l'occasione di coglierla contando anche sull'appoggio della città e dell'amministrazione”.

Società disposta a compiere il salto dunque, ma opportunamente senza sognare troppo anche perché non è decisamente il caso di sbilanciarsi in pronostici sulle chances di un ripescaggio.

Come ogni anno infatti, l'estate cestistica presenta spiacevolmente ben poco sport e molte carte bollate, tra società radiate, altre che minacciano di non iscriversi e in extremis, magari con qualche appoggio pubblico, riescono a farlo, comportamenti ambigui e non sempre uniformi degli organi di controllo, compravendita di titoli tra club di regioni diverse e chi più ne ha più ne metta.
L'unica certezza al momento è soltanto quella che i biancorossi sono al secondo posto delle più meritevoli, dietro al solo Potenza, primo perché retrocesso dalla A Dilettanti.

Per sperare nel ripescaggio insomma, nelle due immediate categorie superiori (perché in serie A tutte le squadre hanno già regolarizzato le proprie posizioni), dovrebbero verificarsi due mancate iscrizioni da oggi alla scadenza dei termini previsti (30 giugno per la Legadue e 7 luglio per la serie A Dilettanti).






Questo è un articolo pubblicato il 24-06-2010 alle 14:05 sul giornale del 25 giugno 2010 - 1217 letture

In questo articolo si parla di sport, andrea pongetti, claudio moroni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/u6





logoEV
logoEV
logoEV