statistiche accessi

'Memorial Ciro D'Amico', pioggia di adesioni

Ciro D'Amico 7' di lettura Senigallia 22/06/2010 -

Continuano a giungere adesioni da parte di sportivi e personaggi del mondo dello spettacolo per la seconda edizione del “Memorial Ciro D’Amico” in programma il prossimo 26 giugno, dalle ore 19, allo stadio di Senigallia che prevede, oltre ad un triangolare tra le formazioni “allievi” di Vigor Senigallia, Fano ed As Football 93 Senigallia, una partita esibizione.



Oltre alle già confermate presenze tra i senigalliesi del recordman di pattinaggio Mauro Guenci, degli ex calciatori Rodolfo Giorgetti e Stefano Goldoni e delle principali autorità cittadine (il sindaco Maurizio Mangialardi e l’assessore allo sport Gennaro Campanile), hanno garantito la loro partecipazione altri atleti di spicco e nomi di rilievo del panorama sportivo. Come accaduto lo scorso anno, sabato prossimo sarà di scena a Senigallia Riccardo Allegretti, reduce da un’ottima stagione a Bari dove ha messo a segno anche tre reti. Cresciuto nel Milan, Allegretti è stato mandato in prestito a 18 anni al Lecco, dove ha collezionato ben 55 presenze ed ha esordito in serie A nel 2002 con la maglia del Como; nella stagione successiva è passato al Modena, poi al Chievo, all’Avellino ed alla Triestina, diventando il capitano della squadra giuliana. Poi, nel luglio scorso il passaggio al Bari dove ha giocato da titolare nel centrocampo biancorosso, in una stagione ricca di soddisfazioni personali e di squadra.

Per il secondo anno consecutivo Allegretti ha accettato volentieri di dare il proprio contributo per questo evento, a dimostrazione del grande spirito di solidarietà che contraddistingue il calciatore. Di scena, in veste di calciatore, ci sarà poi il campione di pallavolo Andrea Bari, tra l’altro nato proprio a Senigallia, che ha iniziato a giocare a volley nella piccola società del suo paese (Ostra), per poi trasferirsi nel prestigioso settore giovanile del Falconara Pallavolo, sino ad approdare in prima squadra sfruttando la nascita del ruolo del libero Dopo due stagioni in serie B1, esordisce nel massimo campionato con la maglia di Taranto (stagione 2001/2002), mentre negli anni successivi milita sempre in A1 con Perugia, Gioia del Colle, prima di approdare, nel 2005, alla sua attuale società: il Trento dove si laurea per la prima volta Campione d'Italia nel 2008. Ma la carriera di Andrea Bari conta addirittura nel 2009 la conquista della Champions league nella final four di Praga e nel 2009 della Coppa del Mondo per club FIVB. Quest’anno Andrea Bari ha vinto sempre a Trento la Coppa Italia, mentre in Europa, per il secondo anno consecutivo la Champions League, ottenendo anche il titolo di miglior libero della manifestazione. Tra gli atleti di prestigio che sabato aderiranno al “Memorial Ciro D’Amico”, anche Franco Nanni, terzino storico del Verona degli anni ‘70 e campione di solidarietà.

Nanni, buono anche in campo (“cercavo di marcare – afferma – gente come Altafini, Hamrin e Riva senza mai commettere fallo”) a soli 33 anni ha perso la moglie e si è ritrovato con due figlie piccole e il fratello down da accudire. Quattro anni d' inferno, poi l' incontro con Maria Jesus, hostess dell'Iberia che lo ha portato a Barcellona, società che resta vicina ai suoi giocatori anche quando non vestono più la casacca blaugrana. Li aiutano a uscire dalla droga e dall' alcol, a curare gravi malattie, perfino a trovare un lavoro e a pagare l' affitto. Nanni ha così esportato l'idea e Verona, rendendosi conto che esistono tanti ex giocatori che hanno bisogno d'aiuto, ma hanno vergogna di chiederlo, e attraverso una ONLUS raccoglie fondi attraverso quote associative, incontri amichevoli e cene in cui i tifosi possono sedersi a fianco dei loro idoli, di oggi e di ieri. Insomma Franco Nanni un campione anche di solidarietà che -dopo aver incontrato Maria Paola, moglie di Ciro D’Amico- ha subito accettato ben volentieri di partecipare al “Memorial Ciro D’Amico” il cui ricavato concorrerà a sostenere il Fondo Daniele Amanti, istituito presso Parent Project onlus per finanziare un programma di ricerca che individui un approccio terapeutico per tutte le mutazioni meno comuni tra quelle che causano la distrofia muscolare di Duchenne. Non potrà invece essere presente per motivi di salute Osvaldo Bagnoli, allenatore del Verona campione d’Italia 1984/85, molto amico di Ciro D’Amico e, punto di riferimento per mettere in contatto Nanni con la famiglia di Ciro.

Oltre ai “big”, in campo ci sarà naturalmente una nutrita rappresentanza di “vecchie glorie”, ossia ex compagni di squadra ed ex calciatori allenati da Ciro D’Amico. In particolare, la Vigor delle meraviglie, i protagonisti della straordinaria stagione agonistica 1981/1982, quella che moltissimi senigalliesi ricorderanno per il raggiungimento dello spareggio per conquistare la serie C1. Si tratta della formazione che il 6 giugno 1982 allo stadio di Modena (ed a quello Senigallia la settimana precedente, vincendo per 3 reti a zero) affrontò la Mestrina. Una squadra storica per Senigallia sportiva che si ritrova solo e soltanto per il loro amico e compagno di mille battaglie: Ciro D’Amico. Questi i rossoblù che come 28 anni fa saranno di scena nel manto erboso senigalliese: Lorenzo Di Iorio, Stefano Lausdei, Mimmo Servadio, Silvestro Baldacci, Pietro Ciccone, Stefano Fabri, Ernesto Pezzuoli, Roberto Ennas, David Muggianesi, Dino Giuliani, Gigi Cardaccia, Bruno Del Pelo, Claudio Cappelli, Claudio Mencarelli, Roberto Chinea, Giovanni Mattioli, Claudio Bettelli, Piero Nemo, oltre al mister Lidio Rocchi. A proposito di dirigenti ed allenatore indimenticabili, hanno detto sì al “Memorial D’Amico” anche Vittorio Galigani, direttore sportivo proprio della Vigor di Walter Vignoli del 1982 e Luigi Mascalaito, giocatore nelle file di Inter, Catanzaro, Cesena, Livorno, Pisa e Verona ed allenatore di Verona, Fano, Ancona e Modena.

Nei prossimi giorni potrebbero aderire anche i calciatori con un passato di altissimo livello nella massima serie Dario Hubner, Lamberto Zauli e Marcelo Ze Maria. L’evento del 26 giugno avrà inoltre un tocco di femminilità con la presenza di Natalia Angelini, madrina della manifestazione. Natalia, 23 anni di Fasano, è stata la tronista del programma televisivo di canale 5 “Uomini e donne” ed è decisamente un bellissimo e ricercato volto del mondo dello spettacolo, lavorando nel settore della moda e della televisione dove si è aggiudicata il premio di 500 mila euro nel programma di Teo Mammuccari “Cultura moderna”. Natalia ed altri personaggi che interverranno al “Memorial Ciro D’Amico” saranno ospitati dagli alberghi senigalliesi Continental, City e Bice, mentre prima di recarsi tutto allo stadio (attorno alle ore 18 di sabato 26 giugno) la profumeria Maggi – di via Mastai nel centro storico di Senigallia - offrirà un aperitivo per tutti coloro che daranno vita al bellissimo evento. L’aperitivo sarà il primo dei tanti momenti per ritrovarsi che proseguirà poi, dopo la partita, presso la discoteca Miu di Marotta dove la direzione ha confermato la propria ospitalità per una conviviale con personaggi ed organizzatori. Come detto, il ricavato del “Memorial Ciro D’Amico” concorrerà a sostenere il Fondo Daniele Amanti, istituito presso Parent Project onlus , un progetto di genitori nato in Italia nel 1996 per sconfiggere la Distrofia Muscolare di Duchenne e Becker, una malattia genetica rara, la forma più grave delle distrofie muscolari, che colpisce 1 su 3.500 maschi e si manifesta in età pediatrica.

Si stima che in Italia ci siano 5.000 persone affette dalla patologia, per la quale attualmente non esiste una cura specifica ma un trattamento da parte di una equipe multidisciplinare che ha permesso di migliorare le condizioni generali e raddoppiare le aspettative di vita. Obiettivi primari dell’associazione sono il finanziamento della ricerca scientifica e la formazione dedicata alle famiglie coinvolte dalla malattia e a tutta la Comunità Duchenne. Dal 2002, grazie al Centro Ascolto Duchenne (CAD), è attivo un servizio gratuito che fornisce informazioni dedicate alla Comunità Duchenne. Il CAD, che risponde al Numero Verde 800 943 333, ha aperto una sede regionale in Lombardia, Piemonte, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia e Calabria. Maggiori informazioni sui progetti nazionali è possibile riceverle telefonando al numero 06 66182811 o visitando il sito internet www.parentproject.it. Per informazioni sul Registro Pazienti DMD/DMB www.registrodmd.it. Per sostenere le attività: c/c postale 94255007 - BCC Ag. 19 di Roma IBAN IT 38 V 08327 03219 000000005775






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-06-2010 alle 18:08 sul giornale del 23 giugno 2010 - 3558 letture

In questo articolo si parla di attualità, calcio, nerosubianco, ciro d'amico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rF





logoEV
logoEV
logoEV