Nuovo posizionamento delle docce sulla battigia

spiaggia senigallia 2' di lettura Senigallia 15/06/2010 -

Il Comune di Senigallia ha deciso di operare per la stagione estiva 2010 una ridefinizione dei criteri di posizionamento e una lieve riduzione delle docce presenti lungo la battigia.



Il provvedimento è stato presentato fin dallo scorso aprile alle associazioni di categoria degli imprenditori balneari, con le quali la proposta è stata discussa per giungere alla sua formulazione definitiva. Oltre a dare un segnale concreto di rispetto per un bene primario come l’acqua, che deve essere preservato, la principale finalità della decisione adottata è stata quella di mantenere un servizio di base nelle spiagge concessionate, potenziandolo invece in maniera adeguata nelle spiagge libere, dove non sono presenti le concessioni. Questo in considerazione del fatto che tutti i bagnini dovrebbero offrire – come di fatto normalmente offrono – ai propri clienti la possibilità di usufruire di servizi quali fontanelle di acqua potabile, bagni, docce calde e fredde.

A questo proposito è importante evidenziare quanto l’Amministrazione Comunale ha già formalmente comunicato a tutti gli operatori di spiaggia che volessero organizzarsi per garantire nel loro stabilimento una maggiore comodità: essi possono infatti autonomamente decidere di posizionare una seconda doccia fredda all’interno della propria concessione e in luogo più vicino al mare, avendo cura che l’utilizzo dell’acqua avvenga correttamente e senza sprechi e provvedendo tempestivamente ad intervenire in caso di guasti. In merito si sono invitate dunque le associazioni di categoria a informare opportunamente i propri iscritti. Da questa estate sono pertanto ridotte di circa venti unità (da 60 a 40) le docce presenti lungo il bagnasciuga nei tratti ove sono presenti stabilimenti balneari.

Le stesse sono ora posizionate – in maniera, è bene sottolinearlo, assolutamente casuale – a circa 300 metri di distanza l’una dall’altra. Al contempo le stesse attrezzature sono state aumentate nei tratti di spiaggia libera. Senigallia, da così tanti anni riconosciuta Bandiera Blu per la qualità delle acque e dei propri servizi ambientali e turistici, ha d’altra parte il dovere di continuare ad assumere provvedimenti che vadano sempre in direzione del rispetto dell’ambiente e del corretto utilizzo delle risorse pubbliche e private.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2010 alle 15:30 sul giornale del 16 giugno 2010 - 3927 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, spiaggia, senigallia, doccia


Un suggerimento molto banale ma anche molto efficace contro gli sprechi dell'acqua. Sostituite i rubinetti con quelli del tipo TEMPORIZZATO A MOLLA. Con una spesa relativamente bassa ci farete risparmiare molta acqua potabile.

L'altra settimana eroin Versilia e mi sono accorto che lì i bagnini stanno pensando a dove sistemare il secondo ristorante e la seconda piscina...altro che la seconda doccia gelata

Insabbiato

Commento sconsigliato, leggilo comunque