statistiche accessi

Notte di bagordi: trovato in coma etilico sulla spiaggia

spiaggia di senigallia 1' di lettura Senigallia 14/06/2010 -

La movida miete già le prime “vittime”. Tra festa della birra in centro e fiesta sul lungomare, c'è sempre chi perde il controllo e si lascia andare a bagordi eccessivi.



Ha decisamente abusato troppo dell'alcol finendo in coma etilico un ragazzo che venerdì notte è stato notato a terra, in spiaggia, praticamente privo di sensi. Il giovane, che aveva decisamente ingurgitato una dose eccessiva di alcol, è stato visto riverso in spiaggia dietro ad uno dei locale più frequentati dai giovanissimi sul lungomare Alighieri.

I primi soccorritori, vedendo che il giovane non rispondeva agli stimoli e non riusciva a riprendersi, hanno allertato il 118. I sanitari, giunti sul posto, hanno caricato il ragazzo sull'ambulanza per trasferirlo in ospedale. Giunto al pronto soccorso, i medici sono riusciti a far riprendere il ragazzo che dopo alcune ore è stato dimesso. Un episodio, per altro non sporadico, che ripropone ogni anno il problema degli eccessi e degli abusi di alcol e soprattutto dell'accesso in spiaggia, all'interno degli stabilimenti balneari nonostante i divieti.

L'ordinanza in vigore infatti vieta l'ingresso e l'utilizzo delle attrezzature (anche agli ubriachi) dopo le 19.30. Ma il problema riguarda le proteste sollevate dai bagnini che operano in prossimità dei principali baretti che spesso lamentano l'incuria in cui versa la spiaggi il mattino dopo i bagordi.






Questo è un articolo pubblicato il 14-06-2010 alle 01:56 sul giornale del 14 giugno 2010 - 3271 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, senigallia





logoEV
logoEV