Abbattuto il cavalcavia di Via Cupetta; il video e le proteste

cavalcavia via cupetta 1' di lettura Senigallia 13/06/2010 -

Alle 21 di sabato sera l'A14 è stata chiusa, il traffico autostradale si è riversato in città e sono partite le ruspe per l'abbattimento del primo dei cavalcavia che devono essere abbattuti per lasciar posto alla terza corsia e alla complanare.



Tantissimi curiosi hanno seguito fino a tarda ora le fasi dell'abbattimento, sia da Via Cupetta che dalla Strada del Rosciolo che dal cavalcavia di via Po'.
Ma erano ancora più numerosi i membri del comitato "No Complanare e non solo..." sostenuti dal Mezza Canaja ed armati di mascherine, di striscioni e bandiere ma anche di un ricco buffet fatto in casa.

Le ruspe hanno prima staccato pezzo a pezzo l'asfalto ed il cemento del ponte, fino a lasciare solamente le travi d'acciaio che sono state rimosse per ultime.










Questo è un articolo pubblicato il 13-06-2010 alle 02:31 sul giornale del 14 giugno 2010 - 10564 letture

In questo articolo si parla di attualità, michele pinto, complanare, cavalcavia via cupetta


Dal video si è rivisto l'abbattimento tipo (anomalo) della ex Sacelit ed Italcementi dove ancora queste ditte di una certà importanza non adoperano i cannoni spargi acqua nebulizzata per il pericolo delle nanopolveri e materiale inquinante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Che mancanza di regole stabilite in questi casi da apposite leggi. Ed il piano di lavoro di abbattimento è stato visionato perlomeno dall'Ufficio di Igiene di Senigallia?( dott. Fiorenzuolo?)-sempre che esista un piano secondo le norme di Legge.

Commento modificato il 14 giugno 2010

Se qualcuno ama fare passeggiate domenicali in campagna all'ombra degli alberi, si sbrighi. Non ne farà più, tra poco. Perché sarà abbattuto pure il cavalcavia della Strada del Giardino, la più antica strada di campagna di Senigallia. Sarà abbattuto per NON ESSERE ricostruito. Si dice perché tecnicamente non si può: troppa pendenza. Fatto sta che alla fine della discesa dell'attuale cavalcavia, su via Capanna, ci sono due aree private che - si dice - sono già state acquisite dai soliti noti per eventuali future abitazioni prossime alla complanare: l'area della ex-fabbrica Messersì e un'area degradata, attualmente ingombra di vecchie gru e pietre. Probabilmente, utilizzandole, si sarebbe potuto ovviare l'inconveniente della pendenza. <br />
<br />
Naturalmente, sia l'Angeloni che Mangialardi SE NE SONO FREGATI, anche se solo sulla parte bassa di via Giardino vivono almeno 20-30 famiglie che saranno costrette a fare un giro del piffero per sbucare sulla provinciale davanti a quell'obbrobrio (la palestra 2000) che è stato fatto costruire dalla vecchia amministrazione attivamente impegnata, com'è noto, nello scempio del paesaggio e nel mattone.<br />
<br />
Ho fatto un rapido calcolo. Con la nuova viabilità, io sola percorrerò circa 18mila chilometri in più ogni anno con la mia auto, con tutto quel che ne consegue, non solo per le mie saccoccie, ma, soprattutto, per l'inquinamento dell'aria già messa a dura prova da terza corsia e complanare.<br />
<br />
Montanari e Mancini, che ne dite? Io dico che siamo governati da manipolo di burloni incompetenti...! Politicamente parlando, è ovvio (Michele, non ritratto)

* Montanari. Ha ragione, non ci sono stati i cannoni ma dal video si vede benissimo che hanno gettato acqua.<br />
<br />
* Paradisi. 18000 km diviso 365 fanno quasi 50 km al giorno in più. Anche considerando che faccia la strada 4 volte al giorno e a meno che Lei non passi per Ostra, Morro d'Alba e simili e poi viene in città credo che i km. in più siano veramente esagerati.<br />
<br />
Saluti

l'italia è questa, sopratutto la politica italiana. C'è sempre chi si lamenta di qualcosa e fa polemica.<br />
<br />
Di che vogliamo lamentarci poi...<br />

Ha ragione, wese, per errore ho copiato la cifra totale relativa ai miei tre vicini per il numero di componenti le famiglie, compresi i miei... Ma la sostanza non cambia. Ora devo appurare se è vero che la pendenza non c'entra, poi le faccio sapere. <br />
<br />
Resta il fatto che questa amministrazione di bamboccioni vive all'interno delle mura con un bicchiere di birra in mano e il resto della città, ciccia! Neanche un condominio sarebbero in grado di gestire! E già lo si sta vedendo...

Ma quante inutili polemiche...in fin dei conti in quei due quarteri o borghi come li vogliamo chiamare io ci sono cresciuto per i miei primi 25 anni...certo il cavalcavia di via Cupetta per noi ragazzi degli anni '70 ed '80 era un "confine storico" tra due borghi...con tutto quello che ne consegue, ma crescendo mi sono trasferito, i miei continuano a vivere lì in via 28 settembre...ma il vedere gente che si arrovella contro dei progetti talemente più grandi di loro e secondo me anche della Giunta Comunale che và altresì detto DA LORO STESSI VOTATA!!!! Perchè si miei cari Versus Complanare in quelle circoscrizoni due terzi degli elettori hanno votato per l'attuale Giunta...<br />
Mi dispiace vedere la mia amica d'infanzia Francesca Angeletti ergersi a moderna Don Chichotte...che si lancia contro i "mulini a vento" capisco appieno il loro disagio di trovarsi nel giro di poco tempo da 4 ad 8 corsie di marcia sotto casa con tutto quello che ne potrà conseguire...rumori ed inquinamento in primis...ma la realtà di Senigallia non differisce da moltissime altre in Italia, il traffico sulla statale è diventato isostenibile, ci vogliamo rendere conto che facciamo passare T.I.R. in centro storico...con carichi anche molto pericolosi come carburante o altro??? A pochissimi metri da scuole; Ospedale o quant'altro???<br />
Gli incidenti sono all'ordine del giorno, e per fortuna solo di rado sono molto gravi, ve lo assicura chi ci lavora quotidianamente....<br />
Purtroppo credo che nessuno dei sigori Versus e loro simpatizzanti saranno disposti ad andare a piedi o in bici o con i mezzi pubblici per alleggerire il traffico urbano, quindi con l'inarestabile incremento di uso di auto...l'aumento delle dimensioni delle strade è inevitabile...<br />
Per me è una guerra persa in partenza...<br />
Rassegnatevi.

Sig. Carlo.<br />
Quanto vorrei poter un giorno fare un "giro" con lei e portarla a vedere quanto "eternit" c'è ancora in giro non "bonificato" anche in luoghi adibiti al pubblico come scuole ed ospedali...ed altro....<br />
Mio padre con l'asbestosi è come lei vittima della leggerezza di chi gestiva quella fabbrica di morte che rispondeva al nome di Sacelit ed Italcementi, ora finalmente condannati a pagare dei risarcimenti...ma sempre irrisori....per il valore di una vita umana.<br />
Mettiamoci in contatto.

Off-topic

di mY-sena-gallica(metta il suo nome se ha il coraggio)e poi potrà anche Lei lamentarsi di qualcosa e fa polemica..................altrimenti rimanere nell'anonimato è da VIGLIACCHI!!!!!!!!!!!!!!!

Off-topic

Prima spara una cazzata mostruosa insultando(dando dei pezzenti agli amministratori)e poi dice di aver copiato male ? Ma si vergogni lei che nel secon post nemmeno mette le cifre e dice che deve controllare anche il discorso della pendenza ... ma si vergogni di nuovo, prima di dire bisogna controllare ... Fortuna non abbiamo politici così pressapochisti come lei (non ha fatto una grande figura con queste sue affermazioni) .

Ma di che cosa si lamenta la signora Angeletti? Ogni volta che qualcuno della giunta o a loro vicino mette piede in quelle zone si becca una raffica di insulti e cosa dovrebbero venire a fare? A prendere altri insulti?<br />

Carissimo concittadino, io non ho proprio niente di cui vergognarmi. La pendenza? E' il motivo che circolava per giustificare l'abbattimento di un cavalcavia che serve molte famiglie. Mi è stato detto proprio ieri, però, che la società autostrade il cavalcavia l'aveva previsto, nel primo progetto. E' questo che sto verificando. Perché, se così fosse, la questione sarebbe ancora più grave.<br />
<br />
E sa perché finora me ne sono stata zitta, nonostante che i miei vicini abbiano preso a male parole sia l'ex presidente Silvano Paradisi che Mangialardi, quando sono venuti da queste parti per la campagna elettorale? Perché ho troppo rispetto per gli abitanti di borgo Ribeca che hanno molto di più di che lamentarsi. <br />
<br />
Dunque, sia dia una calmata, ché ancora Berlusconi non ha messo il bavaglio alla stampa...!

Forse di questa incompetente e mediocre classe dirigente politica di destra e di sinistra?

Per TheSwingNurse<br />
Se vuoi rassegnarti fallo pure, è una scelta tua, ma di sicuro non lo farà il comitato Versus Complanare.<br />
In secondo luogo, contrariamente a quanto sostieni, io a lavorare ci vado in bicicletta proprio per alleggerire il traffico e lo faccio nonostante debba percorrere un tratto di Arceviese "pericolosissima" già di suo ma soprattutto adesso con il cantiere del nuovo casello in piena attività e nonostrante l'assoluta mancanza di una pista ciclabile. <br />
<br />
I progetti "tanto più grandi di loro" di cui parli non sono altro che 7 km di strada interquartiere che non copre nemmeno l'intero comune e che non risolverà proprio un bel niente. Non si parla di affari di stato.<br />
<br />
Francesca Angeletti non è da sola in questa protesta e il vero problema di questa vicenda è l'assoluta mancanza di informazione da parte di chi invece ha sempre promesso trasparenza (l'amministrazione comunale). <br />
Ma del resto questi fanno il gioco e gli affari di loro e più l'opinione pubblica si comporta come suggerisci tu (rassegnazione, lasciar perdere, disinteresse, etc) più loro sono contenti.<br />
<br />
Nessuno ha mai detto che tutti gli abitanti di Borgo Coltellone sono aderenti al Comitato e di quei due terzi a cui accenni, che evidentemente hanno creduto alla favola di Babbo Natale (nel senso della complanare come dono alla città) non penso che molti siano ora contenti di respirare polvere tutto il giorno e per altri mesi ancora.<br />
<br />
Condivido il commento di Montanari, quando si fanno commenti in genere ma in particolare quando si criticano persone, penso sia corretto firmarsi.<br />
<br />
Luca Panico

Off-topic

michele, ma la paradisi può dire quello che vuole? ma chi è, il berlusca in gonnella? può insultare, citare dati falsi e poi ritrattarli?<br />
Esistono 2 pesi e due misure?

Classico, lei insulta e io che lo faccio notare dovrei darmi una calmata ... molto libero il suo pensiero.

Massimo Bonafede

Massimo scusa,secondo me Carlo, tuo padre, i miei genitori e tanti altri sono vittime non tanto della leggerezza ma della CONSAPEVOLEZZA di chi ha gestito in tutta Italia quella fabbrica di morte.Ciao.

Giulia Torbidoni

A chi crede che con la Complanare il traffico si trasferirà fuori dal centro-città vorrei chiedere dove crede di vivere. Non mi pare infatti che il luogo in cui sorgerà questa opera, a mio avviso nefasta, sia fuori città, magari in campagna e distante da ospedale e scuole. Il traffico si sposterà semplicemente da una zona a un'altra, ma sempre della città, dello stesso centro, e sempre a scapito dei cittadini. Alcuni studiosi, come Jean Robert o Ivan Illich, già negli anni '70 scrivevano che costruire più strade non risolve il problema del traffico. E la stessa cosa la scrisse l'Anas quando l'estate scorsa si intasò il famoso passante di Mestre. Anas in quel caso disse che il passante appena inaugurato aveva attratto molti utenti proprio perché era una strada nuova che sembrava rapida. Il problema del traffico lo si risolve semmai razionalizzando le strade già esistenti (e con questo intendo anche imporre dei divieti ai mezzi pesanti) e aumentando mezzi pubblici e piste ciclabili (che non sono una semplice verniciata dell'asfalto!). Ne riparleremo tra qualche tempo, quando i danni della complanare e gli scarsi risultati, in termini di risparmio di traffico, saranno sotto gli occhi di tutti...ma certo i sostenitori della complanare non ammetteranno mai quanto sia sbagliato oggi fare questa nuova strada. E per quanto riguarda i membri del comitato VersuComplanare, vi stimo e vi sono vicina. Magari ci fossero più persone pure come Francesca Angeletti.

Quando una questione è così complessa difficilmente si riesce a trovare un compromesso.<br />
Ognuno rimane della sua idea.<br />
A dieci tecnici che sostengono gli effetti negativi se ne trovano altrettanti, e degni di altrettanta stima, che affermano il contrario.<br />
Quindi a meno che non scenda un Dio con le tavole della legge a sancire la verità assoluta, l'unica alternativa che oggi abbiamo è quella di sottoporre ai cittadini la verifica o meno della decisione.<br />
Il fatto che proprio nelle sezioni interessate dal progetto il sindaco abbia ottenuto le più alte percentuali di consenso poteva far pensare che la decisaione era giusta e che era sostenuta dalla maggiooranza dei cittadini.<br />
La logica vorrebbe questo, ma probabilmente per alcuni non è così.

sandros, ti va bene "burloni incompetenti"? Ho modificato il commento. Burloni, perché si fanno fotografare con boccali di birra in mano, quando tutti sanno che il sabato sera per le strade è una carneficina di giovani ubriachi. Burloni, perché contrabbandano X Factor come l'evento dell'anno, ma si scordano di dire quanti alberghi, ristoranti, esercizi commerciali, artigiani hanno chiuso i battenti. Burloni, perché prima ci dicono "cemento zero" e subito dopo distruggono mezzo Borgo Bicchia. Burloni, perché giocano a fare i bravi amministratori, ma nessuno di loro si preoccupa della famiglia a cui la società autostrade distruggerà la casa appena finita di pagare con un mutuo. Burloni, insomma. Quelli che appena li guardi mettono allegria! Ti va bene così, compagno?

La statale attraversa la città per tutta la sua lunghezza.<br />
La complanare attraverserà la città in sue soli quartieri, in luoghi già "feriti" dalla A14.<br />
<br />
L'errore non è costruire la Complanare, ma risale a molto tempo fa, quando si decise di costruire l'autostrada così vicina al mare.<br />
Ed, errore ancor più grave, quando si è costruito, anche pochissimi anni fa, vicino all'autostrada, ben sapendo dell'imminente allargamento.

Giulia Torbidoni

Condivido. Ecco perché continuare a commettere errori credo davvero che sia diabolico. Traduco. Continuare a intasare quartieri già intasati di traffico non solo è dannoso e controproducente, ma semplicemente stupido. La politica dovrebbe risolvere i problemi e non aggravarli. Avere la A14 davanti casa è già di per sè un problema molto serio.

finalmente qualcuno che senza tante parole dice pane al pane e vino alo vino!

Bene quindi ogni errore successivo è giustificato, tanto la colpa è di chi ha cominciato.....<br />
<br />
Luca Panico

Commento sconsigliato, leggilo comunque

..."Ed, errore ancor più grave, quando si è costruito, anche pochissimi anni fa, vicino all'autostrada, ben sapendo dell'imminente allargamento"...<br />
<br />
Costruire o comprare casa a 80/100 metri da una autostrada non è molto igenico, se poi te la ritrovi a 40/50 metri un po' è anche colpa tua.<br />
Di sicuro bisognerebbe stanare e svergognare quei politici corrotti che hanno firmato allora i piani regolatori per far costruire quartieri e case a ridosso dell'autostrada, pur sapendo di un probabile futuro ampliamento. Se qualcuno ne conosce i nomi tiriamoli fuori, giusto per un minutino di svergognation.<br />
<br />
Di certo c'è da dire che l'attuale situazione di traffico sulla statale non è sostenibile per Senigallia. Non fare la complanare? Fare la complanare? Perchè la si vuole la complanare è chiaro, perchè non la si vuole ancora non l'ho capito bene, a parte il logico, sacrosanto e giustificato disagio di chi vive vicino all'autostrada.<br />
Vorrei capire perchè secondo il comitato la complanare non servirà a niente; io che tutti i giorni attraverso Senigallia in direzione nord e sud, da e verso Ancona, penso che sarà utile per Senigallia e per le attività produttive limitrofe.

Da quello che ha scritto sembrerebbe che il sindaco sia stato scelto solo in base al volere o meno la complanare. Mi sembra alquanto riduttivo. Ma ammesso anche che fosse vero, cosa fai, rendi la vita un inferno a quelle stesse persone che ti hanno pure dato il voto?<br />
<br />
Poi, senza scomodare l'Onnipotente, se vogliamo entrare nel merito sulla vicenda complanare si era espresso "un certo" prof. Berdini, che in tema di urbanistica in Italia non è proprio l'ultimo arrivato, sostenendo in un incontro svolto a Senigallia la tesi dell'inutilità dell'opera motivandola con dati tecnici (es. mancanza della corsia di emergenza, incroci a raso in uscita etc).<br />
<br />
Se l'allora assessore all'urbanistica fosse intervenuto all'incontro avrebbe avuto sicuramente modo, sempre nel merito, di difendere la bontà dell'opera anzichè adoperare le solite e inflazionate motivazioni che ridurrà il traffico dalla statale, che è gratis etc.<br />
<br />
Lei che mi sembra favorevole mi risponda se può a questa domanda: un incrocio a raso è un incrocio a raso (basta guardare il progetto) e si sa che è pericoloso, ma che la complanare toglierà il traffico dalla statale chi me lo garantisce? Lei si sente di darmi questa garanzia e se sì su quali basi? E se poi non si dimostrasse vero ma sulla statale rimarrà lo stesso traffico di adesso, cosa si farà? Si dirà per giustificarsi che è già pronta la 4° corsia per l'autostrada?<br />
<br />
Luca Panico

Cominci a chiedersi allora perchè, come dice lei, si beccano una raffica di insulti e poi discutiamone.<br />
<br />
Luca Panico

Sig. Pitti mi sembra che gli amministratori locali non siano neppure così precisi come dice lei. Le ricordo tanto per fare un esempio che le indagini della guardia forestale sull'abbattimento irregolare della quercia secolare in via Cupetta sono partite solo per la segnalazione dei residenti, non certo per la solerte opera di vigilanza effettuata dalle autorità locali, verdi in primis per i quali invece era tutto a posto. <br />
<br />
Inoltre sui cantieri della terza corsia /complanare non viene svolta nessuna opera di vigilanza sempre da parte degli organi locali preposti, in questo caso sindaco in primis. E non stiamo parlando di un vicino di casa che fa rumore col martello per attaccare un quadro.<br />
<br />
Luca Panico

Certo che no. Solo si sta puntando il dito contro chi sta tentando di metterci una pezza, non contro chi ha fatto il danno.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 15 giugno 2010

I motivi li trova a questo link: http://www.versuscomplanare.com/comitato/la%20complanare.htm.<br />
Sono gli stessi che il comitato fa presente da oltre due anni e che ha sempre messo a conoscenza dell'opinione pubblica tramite comunicati, stampa e sito web.<br />
Saluti<br />
<br />
Luca Panico

Le ricordo che una delle alternative proposte, quando era nata la questione, era quello di spostare finalmente la sede autostradale più a monte e utilizzare l'attuale sede come complanare per l'intero territorio comunale e non solo per una parte. Questo era metterci una pezza e trovare una soluzione che aiutasse concretamente la città. I veri motivi di quello che invece stanno facendo non hanno nulla a cui vedere con il "bene pubblico". Mi spieghi lei invece coma fa a difendere chi ha ridotto una parte della città in questo stato. Ma ha fatto un giro dalle parti di Via Cupetta durante i lavori? E' normale che esseri umani vivano per mesi in quelle condizioni?<br />
<br />
Luca Panico<br />

Pur comprendendo il disagio non lo capisco appieno.<br />
Pensavate che per costruire una strada ci voleva un giorno ? Ma quando hanno costruito (ed ancora non finito) delle abitazioni in via Cupetta non c'è stato disagio ?<br />
E qui non parlo di utilità o meno della strada, ognuno nel proprio libero arbitrio è libero di pensare se la complanare sia utile o meno.

Caro Luca.<br />
Scusami se mi permetto di darti del Tu, io sono cresciuto ripeto in quei quartieri, ti ammiro per la tua fervente tenacia, ma posso rimanere sulla mia posizione cioè che secondo me è come andare a cozzare con la testa contro i mulini a vento o contro un muro???<br />
Francesca ha tutta la mia stima e rispetto, la conosco da quando avevamo 5/6 anni cioè da circa 40 anni.<br />
Io abitualmente uso scooter per recarmi al lavoro da via Trento ad Ospedale, saltuariamente bici...estate ed inverno, in parte per comodità di parcheggio e per meglio districarmi nel traffico sovente caotico di Senigallia, in parte per una mia piccola parte ecologista.<br />
Benchè la mia ideologia politica credo sia diametralmente opposta alla tua io sono per il dialogo civile.<br />
Quindi buona giornata e combatti perciò in cui credi.<br />
Ciao.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 15 giugno 2010

Qui non si tratta di pensare, si tratta di constatare i fatti.<br />
I fatti dicono che i lavori sono partiti e stanno procedendo tra mille irregolarità:<br />
NON sono state ottemperate tutte le prescrizioni in termini di valutazione di impatto ambientale;<br />
NON sono mai stati dati al Ministero dell'ambiente i risultati dei monitoraggi ambientali da fare in corso d'opera (sempre che siano stati fatti);<br />
NON sono ancora state rimosse le lastre di eternit nel cantiere di via Cupetta dopo svariate segnalazioni;<br />
NON sono mai stati rispettati gli orari e le condizioni di lavoro previste dalla legge comunale.<br />
E mi fermo qui. A questo aggiungiamo che l'amministrazione per lavarsene le mani emette ordinanze a getto continuo a favore di Società autostrade per fargli fare i lavori più in fretta possibile.<br />
Quindi wese (e per cortesia firmi i suoi interventi per lo meno per una questione di correttezza) su questi elementi qual'è il suo pensiero? Se lei è d'accordo sull'opera va comunque fatta a qualunque condizione e passando sopra a tutto e a tutti?<br />
<br />
Luca Panico

andrea c.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Sig. Panico, legga bene prima di alzare la voce.<br />
Non ho scritto che sono d'accordo sull'opera ne che non sono d'accordo. Ho solo scritto che a fronte di un'opera così grande non ci si poteva aspettare che i lavori finissero in un sol giorno.<br />
Per quanto riguarda il mio nome a che le serve ?<br />
E' forse una minaccia ?

Stia pure tranquillo, io non ho mai minacciato nessuno ma se questa è la sua reazione evidentemente ha paura che qualcuno lo possa fare.<br />
Se leggesse bene anche lei, prima di scrivere certe cose, le ho chiesto di firmarsi semplicemente per una questione di correttezza.<br />
<br />
Le rimarco inoltre che nessuno ha alzato la voce, quei "NON" erano solo per sottolineare le gravi mancanze che stanno caratterizzando quest'opera, ma di cui i nostri amministratori non ne tengono conto, e dalle quali scaturisce quel disagio che lei non capisce appieno.<br />
Non mi sembrano cose di poco conto ed è su questo che le ho chiesto di fare una riflessione!<br />
<br />
Luca Panico




logoEV