statistiche accessi

Corinaldo: 'Dai frammenti ai reperti'…la Storia si fa in laboratorio

Scuola 2' di lettura 10/06/2010 -

Ancora un’occasione di alta formazione per i docenti della scuola di base: il 3 maggio scorso si è tenuto il terzo incontro dell’attuale anno scolastico, promosso dal Gruppo di Storia dell’I.C. di Corinaldo, capofila di una rete a cui afferiscono ben 13 scuole marchigiane.



Il recente incontro di formazione si è tenuto, grazie alla fattiva collaborazione del Presidente Marco Cercaci, presso il Parco Archeologico Regionale “Città Romana di Suasa” ed ha visto la partecipazione di 23 docenti della scuola di base (infanzia, primaria e secondaria di primo grado), oltre ad un gruppo di operatori museali, tra cui la “Pro-Loco Suasa”.

La lezione è stata progettata e condotta dal dott. Mirco Zaccaria, archeologo e restauratore all’interno del suddetto Parco, insieme ad Antonina Gambaccini, docente coordinatrice del Gruppo “Storia in rete” di Corinaldo. Questo innovativo laboratorio ha voluto assumere una veste di formazione molto interattiva con i docenti che vi hanno partecipato, i quali sono stati coinvolti in un percorso ludico di ricerca archeologica e conoscenza storica. Il tema di approfondimento scelto dai conduttori è stato: "la struttura urbanistica della città romana antica” ed i corsisti sono stati invitati all’osservazione diretta del sito, tramite delle mappe e delle piantine relative alla celebre Domus dei Coiedii. Da tali sollecitazioni sono emersi spunti di discussione che hanno indirizzato i presenti a connettere le informazioni ricavate, in una sorta di gioco della conoscenza.

Le pratiche didattiche messe in gioco sono poi le stesse che dovrebbero essere proposte a scuola, per studiare la Storia in modo intelligente ed appassionante, piuttosto che asettico e ripetitivo. Questo è stato il senso vero del lavoro svoltosi e, come hanno riferito Zaccaria e Gambaccini: “….è di fondamentale importanza che ci sia interazione e sinergia di intenti tra Istituzioni che, a diverso titolo, come le scuole e le strutture museali, si occupano di formazione e di educazione…Ciò può portare soltanto a dei risultati molto positivi per la crescita delle giovani generazioni, di cui siamo responsabili”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2010 alle 23:16 sul giornale del 12 giugno 2010 - 566 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, corinaldo, Istituto Comprensivo Corinaldo





logoEV
logoEV
logoEV