statistiche accessi

L'associazione La Fenice pubblica 'La bella Cast’lana' di Leoni

libro 2' di lettura Senigallia 09/06/2010 -

L’Associazione Culturale La Fenice di Senigallia, fondata nel 1967, ha nel corso degli anni, svolto una notevole attività editoriale.



Ha pubblicato 28 volumi di poesie dei vincitori del Premio Senigallia di Poesia “Spiaggia di Velluto”, un volume antologia per festeggiare il venticinquesimo dell’istituzione, la commedia di Flora Manoni Rougier “Milia, Milia co’ hai fatt?” in occasione delle nove repliche della rappresentazione a Senigallia e dintorni e al Festival dialettale di Jesi per l’interpretazione del proprio gruppo teatrale, 15 fascicoli programma del Piano International Competition con testi dello storico Alberto Polverari, di Anna Maria Mancini, di Fabio Ciceroni, Torello Torelli, Valerio Volpini e foto di Cavalli, Giacomelli, Ferroni e Salvalai. Per il 2010, con una edizione curata ancora da Domenico Pergolesi, intende salvare dall’oblio e dalla perdita totale un testo in dialetto senigalliese di Nicola Leoni “La bella Cast’lana”. Questa deliziosa operina, per la quale Leoni ha preso spunto da un antica storia reperita alla biblioteca di Bologna, è stata stampata in poche copie a spese dell’autore che oggi sono esaurite.

Unitamente al padre e maestro di tutti i poeti dialettali senigalliesi verranno presentati con due o tre brani ciascuno altri poeti che rappresentano la vitalità attuale e recente della poesia dialettale senigalliese. Saranno presenti nell’antologia: Edda Baioni, Marinella Bonvini Mazzanti, Antonietta Calcina, Aldo Ceresi, Rino Girolimetti, Elvio Grossi, Vinicio Mandolini, Laura Nigro, Franco Patonico, Medino Rocchetti, Enrico Maria Rossi, Gigliola Sbarbati, Renata Sellani, Mafalda Stefanini, Carmen Tomassetti, Nello Zazzarini. Una copia del volume sarà inviata, come consuetudine editoriale, a tute le biblioteche delle Marche e alle più importanti biblioteche d’Italia dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze alla Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele di Roma).

In apertura del libro ci saranno due articoli introduttivi uno sulle caratteristiche del nostro dialetto di Anna Maria Mancini dell’Università di Urbino e uno sulla nascita del dialetto di Renata Sellani già presidente dell’Associazione Nazionale Poeti Dialettali. La grafica e l’impaginazione sarà curata, per evitare le imperfezioni dei libri “fai da te”, dallo Studio Focus del senigalliese Franco Fileri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-06-2010 alle 15:16 sul giornale del 10 giugno 2010 - 677 letture

In questo articolo si parla di attualità, associazione culturale la fenice, dialetto, libro, volume, nicola leoni





logoEV
logoEV
logoEV