Lega Nord: il gettone di presenza in favore della onlus 'Aiuta un amico'

Tiziano Pazzani 1' di lettura Senigallia 07/06/2010 -

La Lega Nord presenta un ordine del giorno al Consiglio del 9 giugno per la devoluzione del gettone di presenza in favore della ONLUS “Aiuta un amico”.



La Lega Nord di Senigallia presenterà in Consiglio il 9 giugno un ordine del giorno per chiedere all’Assise di devolvere il gettone di presenza della seduta in favore della ONLUS “Aiuta un amico” di Samuele Alfonsi.

L’idea è di proporre periodicamente 2-3 volte l’anno un’iniziativa simile per far emergere situazioni particolari degne di attenzione e di contribuire ad alleviare situazioni di disagio o di bisogno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2010 alle 17:40 sul giornale del 09 giugno 2010 - 4978 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, samuele alfonsi, politica, aiuta un amico, Tiziano Pazzani e piace a michele


anche il Diavolo ogni tanto ha un cuore da vendere...<br />
Infondo prima di profondare all'Inferno era un un Angelo anche lui.<br />
<br />
Questa è la classica pillolina dolce a fronte di mare di insulti verso i diversi di pelle e religione.<br />
<br />
Dov'eravate il 2 Giugno? Non festeggiavate la Repubblica che vi paga gli stipendi? Portafoglio a Roma e testa in Padania?<br />
<br />
ehehehe

Chi era quel comunistaccio che appena eletto aveva chiesto l'aumento del gettone?<br />
Ci aveva scritto sopra 5-6 mila battute.<br />
<br />
Due righette della Lega e il comunistaccio è zittito

Commento modificato il 09 giugno 2010

Ma perche invece di tutte queste prese di posizione di facciata non fate qualcosa di più serio e efficace se volete veramente aiutare l'associazione "AIUTA UN AMICO" ?

Perchè, caro Luciano, altrimenti non avrebbero tutta questa visibilità. La solidarietà strumentalizzata per la visibiltà politica. <br />
Chissà se anche il giovane Renzo "Trota" Bossi devolve il suo lauto stipendio di consigliere regionale a qualche associazione benefica.

...perchè è solo una facciata, come giustamente hai detto. Serve per evidenziare il lato caritatevole e di radici cristiane del quale hanno INEVITABILMENTE bisogno per avere consensi in Italia. Serve per rispondere: "ma guarda che la Lega fa anche beneficenza ed aiuta i più deboli! non puoi dire che sono razzisti!"<br />
<br />
Vi lascio con una pillola:<br />
<br />
"il razzismo è un odio di classe inconscio. Si confronti il razzismo americano: esso è stato appunto, fino a oggi e ancora oggi, un odio di classe inconscio. Ma dal momento che i negri hanno incominciato a lottare a da avere consapevolezza di sé come classe povera, l'odio razzistico, oscuro e indecifrabile, di sta trasformando in un chiarissimo e decifrabilissimo odio di classe. <br />
<br />
L'odio cioè che un borghese italiano prova per un comunista, non per un «terrone» o un carcerato (che è ancora oscuro e indecifrabile)". <br />
<br />
(Pier Paolo Pasolini)

La beneficenza è soprattutto un fatto privato. Molti (consiglieri e non) la fanno senza bisogno di andare ad annunciarlo in pubblico.<br />
<br />
La causa è giustissima e condivisibile, però credo che un consigliere comunale abbia molti e più utili strumenti x aiutare queste associazioni piuttosto che una cifra una tantum (che tra l'altro quanto sarebbe?).<br />
Francamente, anche alla luce di quello che sta combinando la Lega in Veneto con la storia dei trapianti, questa sembra una proposta dettata più che altro dal desiderio di visibilità...

ma va la.. facciamo anche il gettone per aiuta l'immigrato, e poi il gettone successivo per aiuta la famiglie in difficoltà!<br />
<br />
sennò, avrete strumentalizzato il disabile, dargli la elemosina non è proprio dargli i diritti che si devono a tutti senza distinzioni varie, a cominciare dalla legge che impegne le aziende private e pubbliche amm. ad assumere un certo nr. di diabili<br />
<br />
mai veri pagliacci come sempre sono i commentari, allora ridemo tutti insieme cari pagliacci, ridemo al nostro "buon cuore"

"periodicamente per far emergere situazioni" ma ci stai o no sul territorio??? ma mica sei parlamentare! una volta chi aveva bisogno andava sempre dal sindaco o dall'assessore a chiedere aiuto; adesso li dobbiamo aiutare a far "emergere".. oppure gli ci vole quelli del 1/2 canaglia per andar sui giornali: che branco di pagliacci davvero che siamo!

Un conto è offrire il proprio gettone, un altro è obbligare tutti i consiglieri a rinunciare al proprio.<br />
No, questa proposta non mi piace.

Veramente senza parole, se solamente colui che ha ragliato frasi senza senso fosse a conoscenza dei fatti probabilmente si cospargerebbe il capo di cenere. Affermazioni che rimandano ad un clima inquisitorio di torquemadiana memoria. Sentenze sputate da chi, convinto di essere custode della verità, si permette di giudicare iniziative che partono veramente dal profondo dell'animo. Ma è troppo semplice ed allettante far passare una cosa VERA per un tentativo di leva mediatica e la situazione è stata colta al volo, soprattutto se può gettare discredito a favore di ben altri scopi reconditi. <br />
<br />
Con profondo rammarico.<br />
<br />
Roger Gallagher.

Perché non mi spieghi? Magari sono io che ho il paraocchi e vedo solo demagogia. Aprimi lo sguardo, ma se puoi, senza insultare.

Anche se la mia replica non era direttamente riferita ai tuoi commenti, una tiratina d'orecchie te la do comunque. Non capisco perchè hai insinuato che la donazione del gettone di presenza fosse obbligatoria quando, documenti alla mano, non si parla assolutamente di forzature, ma al contrario è cosa totalmente facoltativa. Magari tu puoi spiegare qualcosa.<br />
<br />
Roger Gallagher.

Nell'articolo non è scritto come dici tu. Sebbene non sia specificato si presuppone che il voto implichi l'obbligatorietà, altrimenti che senso avrebbe? I consiglieri sono già liberi di devolvere il gettone a chi vogliono.

Semplicemente l'articolo fa disinformazione, e tu ne sei la chiara dimostrazione. Bada bene, non te ne sto facendo una colpa, sto solo constatando.<br />
<br />
Roger Gallagher.

Ne prendo atto.<br />
L'articolo è stato scritto dal Consigliere Pazzani. Dovrebbe rettificare.

Ciao Daniele,<br />
<br />
Almeno tu ci metti la faccia e ti identifichi con nome e cognome; su altri siti e blog spesso devo rispondere ad un numero IP.<br />
<br />
Solo una precisazione: elenca ai lettori "il mare di insulti verso i diversi di pelle e religione" che avrei pronunciato.<br />
<br />
Saluti.<br />

Lettore,<br />
<br />
se seguissi fino in fondo le vicende della Lega, avresti notato oltre alla questione del gettone anche l'ordine del giorno firmato da me e dal Consigliere Paradisi in merito alle scoperture ASUR proprio in danno dei disabili e delle quali si parlerà domani alle ore 18 in commissione.<br />
La commissione è aperta al pubblico e sei invitato.<br />
<br />
Saluti.<br />
<br />
Tiziano Pazzani<br />

Sig. Luciano,<br />
<br />
Avevo concordato con Samuele questo intervento ben prima che proponessi l'ordine del giorno, e Samuele è stato contento dell'iniziativa perchè mi conosce da 20 anni e sa che non era mia intenzione sfruttare questa situazione.<br />
<br />
In Consiglio hanno sottolineato che il modo (l'ordine del giorno) era inadeguato e bisognava ricorrere agli strumenti classici come i servizi sociali. Legga la deliberazione del Consiglio Comunale di Montella (AV) (solo per fare un esempio) e vedrà che lo strumento dell'ordine del giorno è stato proposto proprio su questo argomento in Consiglio Comunale. E non si tratta di OBBLIGO come continuano a sostenere in tanti, ma solo di INVITO.<br />
<br />
Saluti.<br />
Tiziano Pazzani<br />

salve malavida,<br />
<br />
non so se il figlio di Bossi devolva o meno parte dei suoi guadagni, sicuramente occupa un posto e percepisce un compenso eccessivo per un ragazzo di 20 anni.<br />
<br />
Per quanto riguarda la pubblicità, secondo me è bene farla. Le raccolte pubbliche di denaro funzionano bene e non le ho certo inventate io.<br />
<br />
Saluti.<br />
<br />
Tiziano Pazzani<br />

Ciao OmnyaByte,<br />
<br />
Nessuno del gruppo della Lega Nord di Senigallia odia qualcuno, me ne guarderei bene. Ai primi incontri ho cercato proprio di vedere se ve ne fossero. Il gruppo è formato da normalissimi cittadini, liberi professionisti, ragazzi, lavoratori che rifiutano il razzismo e tutti quei discorsi copiati e incollati che respingo totalmente. Quando sento queste frasi e luoghi più che comuni le faccio solo presente che allora la maggior parte del nord e adesso anche del centro, secondo il suo ragionamento dovrebbe considerarsi razzista e penso che sia francamente assurdo.<br />
<br />
Mi enumeri gli atti di violenza che la Lega Nord ha fattoi a Senigallia: non ne troverà. Le posso però citare io gli atti intimidatori che abbiamo subito, per esempio in sede; e non aggiungo altro.<br />
<br />
Saluti.<br />

No lettore Betatau,<br />
<br />
La visibilità è una cosa stupida e non serve a nessuno. Come ho già detto rispondendo ad altri lettori, questo tipo di intervento è stato ampiamente<br />
concordato con Samuele in tempi non sospetti.<br />
<br />
Tra l'altro essendo inesperto e non conoscendo ancora bene gli strumenti che il regolamento comunale mette a disposizione, ho chiesto a chi aveva più esperienza di me quale poteva essere lo strumento più adatto per la questione del gettone. Mi è stato detto che l'ordine del giorno poteva andare bene. Basta navigare velocemente su Internet per trovare più di una devoluzione del gettone di presenza attuata con queste modalità.<br />
<br />
Saluti.<br />
Tiziano Pazzani<br />

Lettore dragodargento,<br />
<br />
Mi trovo a rispondere a decine di interventi. Passerò il pomeriggio a rispondere a voi e salterò l'impegno di commissione delle 18. E' meglio precisare alcune cose:<br />
<br />
Non ho mai parlato di obbligo. Ritaglia o virgoletta se trovi in giro un'affermazione del genere, perchè io non ne ho fatte. Perfino in Consiglio, mentre stavano leggendo un foglio durante l'intervento all'ordine del giorno hanno parlato di OBBLIGO, quando nell'ordine del giorno (che se vuoi ti invio), si parla solo di un INVITO perchè tale deve essere. Non posso certo obbligare (e non sarebbe corretto farlo) a rinunciare ad un compenso che non mi appartiene; posso invitare, ed è questo quello che ho fatto, a rinunciare e a devolvere senza impegno per nessuno.<br />
<br />
Saluti.<br />
Tiziano Pazzani<br />

Salve Daniele,<br />
<br />
Stava per sfuggirmi questo intervento.<br />
Non ho nulla da rettificare. Ho parlato solo di INVITO, mai di obbligo. <br />
Se mi fornisci la mail ti mando l'ordine del giorno originale ed anche il comunicato stampa.<br />
Non so dove hai letto che ho obbligato. Dimmi pure dove che controllo.<br />
<br />
Nessuno può obbligare altri a rinunciare ba compensi personali. Lo si può invitare.<br />
<br />
Saluti.<br />
Tiziano Pazzani<br />

Commento modificato il 14 giugno 2010

Credo si sia trattato di un errore di comunicazione.<br />
Così come l'ha descritta ora la Sua proposta mi piace molto di più.<br />
<br />
Grazie per il tempo che dedica a risponderci, credo sia molto importante per la democrazia e questo Le fa onore.

"Infondo prima di profondare"... impara l'italiano e apprezza le buone intenzioni.<br />
<br />
Corsaro_verde.

e tu dov'eri che hai distribuito pensioni a 3/4 del mezzogiorno?<br />
..ma la vogliamo risollevare l'Italia tutta . . .o no?<br />
<br />
Ma fammi il piacere.<br />
<br />
corsaro_verde

??????<br />
Guarda che io non ho detto niente di quanto tu dici. Ti devi essere confuso per l'impaginazione del sito.<br />
Saluti.

??????<br />
Guarda che io non ho detto niente di quanto tu dici. Ti devi essere confuso per l'impaginazione del sito.<br />
Saluti.