statistiche accessi

Montemarciano: Becci, il sindaco inverta la rotta e accetti i contributi costruttivi

bernardo becci 3' di lettura 07/06/2010 -

L’impegno con cui i “Democratici per Montemarciano - Lista Becci” da mesi cercano di informare i cittadini e, al tempo stesso, di aprire un confronto con la giunta comunale su temi fondamentali per il futuro del comune di Montemarciano, sta producendo concreti risultati, soprattutto sul primo fronte.



Lo dimostra la partecipazione, superiore alle aspettative, all’assemblea pubblica tenuta dalla lista venerdì 4 giugno a Marina sui problemi di bilancio del comune e su viabilità e inquinamento da PM10, in relazione anche alla discussa prevista realizzazione del nuovo casello autostradale di Gabella. Oggi, grazie a questa assemblea della lista Becci ed alle precedenti iniziative da questa messe in atto, c’è maggiore consapevolezza da parte dei cittadini sulla reale situazione del bilancio del Comune. Situazione critica che, a causa dello sforamento del patto di stabilità, non permette di effettuare investimenti indispensabili per il Comune ed i cittadini. Ad esempio non ci sono le risorse necessarie per l’edilizia scolastica. Entro i prossimi tre anni gli edifici attuali saranno insufficienti e ad oggi non ci sono i mezzi per affrontare questa che a breve diventerà un’emergenza. Sul tema della viabilità è emersa la diffusa preoccupazione dei cittadini sui problemi attuali legati all’inquinamento da traffico e sugli scenari futuri che la realizzazione del nuovo casello comporterà. Questo sia a causa della ormai accertata mancanza di strade di collegamento tra il casello e la viabilità principale, che per l’assetto previsto per le aree adiacenti l’abitato di Marina e la zona della Gabella, comprese tra i comuni di Montemarciano, Falconara e Chiaravalle.

La prevista destinazione di queste aree a edilizia residenziale, commerciale e produttiva, lasciano prevedere uno stravolgimento dell’attuale assetto del territorio che condizionerà irreversibilmente il futuro di Montemarciano, precludendo la possibilità di sviluppi diversi che non siano esclusivamente quelli legati all’espansione edilizia ed alla cementificazione su larga scala di aree agricole. Gli esponenti della giunta comunale presenti all’assemblea hanno potuto constatare che la sensibilità di molti cittadini su questi temi diverge in maniera sostanziale dalle scelte dell’attuale maggioranza. Nonostante questo, pur riconoscendo che i problemi legati al bilancio alla viabilità ed al casello sono reali e, al momento, senza soluzioni certe, hanno difeso le scelte fatte, rifiutando le proposte che da molti mesi la lista Democratici per Montemarciano – Lista Becci sta portando avanti con varie iniziative, compresa una raccolta di firme per ridiscutere la scelta del casello. E’ evidente che il sindaco e la coalizione che lo sostiene devono invertire la rotta ed essere disposti a mettere in discussione le proprie posizioni, accettando il contributo costruttivo di chi, come la lista Becci, ha come unico obiettivo il bene comune di tutti i cittadini. Solo così si può aprire un confronto vero tra coalizione di maggioranza, opposizione e cittadini su questi ed altri temi.


da Bernardo Becci
consigliere comunale
Democratici per Montemarciano Lista-Becci





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2010 alle 18:01 sul giornale del 08 giugno 2010 - 577 letture

In questo articolo si parla di montemarciano, politica, inquinamento, bilancio, bernardo becci





logoEV
logoEV