statistiche accessi

Ripe: chiusura dell'anno scolastico a ritmo di hip hop

Istituto comprensivo di Ripe 2' di lettura Senigallia 03/06/2010 - Gli alunni delle scuole primarie di Ripe e Passo Ripe (classi dalla prima alla quinta) chiuderanno l’anno scolastico ‘in movimento’. Da cinque anni a questa parte, infatti, l’istituto comprensivo (che comprende anche Monterado e Castelcolonna) è particolarmente attento allo sport, al benessere, alla scoperta della natura attraverso l’attività fisica, con tutto ciò che di positivo che si crea in termini di aggregazione e socializzazione.

Ora è tempo di presentare al grande pubblico un po’ dei frutti di questo impegno e sabato 5 giugno, dalle ore 9.00, il campo ‘San Giorgio’ di Brugnetto ospiterà uno spettacolo di danza (attività inserita nel progetto) con balletti hip – hop e break dance, ispirati alle musiche di Michael Jackson e curati dalla coreografa Alberta Allegrezza.

Grazie ad un progetto iniziato cinque anni fa, “Esperienze motorie”, finanziato dal ministero dell’Istruzione, gli studenti sono stati coinvolti in percorsi alla scoperta delle proprie abilità e del territorio. Mountain bike, ping – pong, pattinaggio, judo; ma anche discipline originali, spesso sconosciute come orienteering, shodown, torball, tiro con l’arco hanno entusiasmato i ragazzi: “Le attività sportive presentate – dice la docente coordinatrice, Alessia Allegrezza - non erano mai state praticate o appena conosciute dalla maggior parte degli alunni che quindi si sono trovati tutti o quasi allo stesso livello, eliminando subito la paura di sentirsi inferiori ai compagni; si sono proposte attività alla portata di tutti: dell’alunno sovrappeso, di quello straniero appena inserito in classe e dell’alunno non vedente presente nella nostra scuola”. Iniziato quasi in sordina, il progetto, fortemente sostenuto dal dirigente Severino Giuseppe Rachetta, si è via via consolidato e ha coinvolto tante realtà sportive ed educative del territorio.

Che abbia funzionato lo dimostra il progressivo avvicinamento dei ragazzi alla pratica sportiva, anche al di fuori della proposta scolastica: sono tanti gli alunni che, gradualmente, si sono avvicinati ad alcuni degli sport proposti, anche perché nella maggior parte dei casi sono discipline semplici, gestibili in autonomia. La ricaduta sociale non è da meno: sono numerosi i bambini stranieri che frequentano le scuole di Ripe e Passo Ripe, per loro il progetto ha rappresentato maggiore integrazione, autostima, nuove conoscenze.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2010 alle 19:11 sul giornale del 04 giugno 2010 - 617 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, ripe, Istituto comprensivo di Ripe, istituto comprensivo ripe





logoEV
logoEV
logoEV